Mazzo invisibile

Storia, aneddoti... di ieri e di oggi.
Rispondi
Avatar utente
Gianfranco Preverino
V.I.P.
Messaggi: 94
Iscritto il: 27/09/2013, 14:31

07/06/2016, 18:49

L’invenzione del “Mazzo invisibile” è generalmente attribuita a Joe Berg e datata 1936,
mentre l’idea oggi più usata per la presentazione è spesso associata a Eddie Fields (1942).
Tuttavia Oliver & Hardy (Stanlio e Ollio) ci erano arrivati prima.
A questo link potete vedere un loro film completo, del 1934,
dal titolo “Oliver the Eighth” (tradotto poi in italiano con “Annuncio matrimoniale”),
in cui si vede una gag che ancora oggi è la più in voga per la presentazione.

https://www.youtube.com/watch?v=bDdYLXSvqPo

I segmenti che la mostrano sono quelli che vanno dal min. 7,30 al 7,50 e,
soprattutto, dal min. 9,57 all'11,20.
Buona visione.

Avatar utente
The Matt
Moderatore
Messaggi: 1300
Iscritto il: 25/12/2014, 18:22
Località: Svizzera

07/06/2016, 22:31

Grazie mille per questa chicca. È sempre interessante vedere come il teatro (e il cinema in questo caso) abbia sempre fornito tanto materiale alla magia - e viceversa. :D

Però... le voci originali cambiano la dinamica dei personaggi. Si dice che la versione originale è sempre la migliore, ma un po'il doppiaggio di Sordi mi manca :lol:
"Last night I shot an elephant in my pajamas, and how he got in my pajamas I'll never know" - Groucho Marx

K
Boss
Messaggi: 3877
Iscritto il: 02/09/2013, 16:09

12/06/2016, 12:38

Gianfranco Preverino ha scritto: Tuttavia Oliver & Hardy (Stanlio e Ollio) ci erano arrivati prima.
La cosa curiosa è che la realtà è andata più o meno così. Fields disse di aver preso l'idea da un ragazzo ricoverato in ospedale perché si fingeva pazzo e, andato a trovarlo, il ragazzo lo fece giocare a carte proprio con un mazzo invisibile.

In ogni caso già nel 1921 Edward Bagshawe (per ammissione stessa di Berg) commercializzava un mazzo che permetteva di ottenere praticamente lo stesso effetto: una carta nominata come unica girata al contrario.

Queste idee portarono poi Dai Vernon a sviluppare il Brainwave Deck. Per l'importante dettaglio del dorso di colore differente si deve invece ringraziare la brillante mente di Paul Fox, padre (tra le altre cose) del gimmick utilizzato da Kaps per la routine del sale e del Miracle Gimmick (un gimmick che permette di realizzare alcune routine di mentalismo con carte che hanno dell'incredibile).
C'è differenza tra usare la Magia a favore di YouTube e usare YouTube a favore della Magia.
________________________________________________________

mrdream
Messaggi: 14
Iscritto il: 27/04/2016, 12:44

28/06/2016, 14:08

Anche Mc Millan (padre) ne produsse una versione con il nome di montecristo deck, che altro nn era che uno svengali con le corte di colore differente

Lliltate
Messaggi: 1
Iscritto il: 10/03/2017, 13:19

10/03/2017, 13:52

thanks a lot for telling about this invisible bunch! I like this post!

Avatar utente
Camillo Porrati
Messaggi: 59
Iscritto il: 06/09/2018, 20:19
Località: Ivrea (TO)

18/10/2018, 16:12

Non lo sapevo!!! Le curiosità sulla storia della magia non smetteranno mai di stupirmi! :shock:

Rispondi
  • Informazione
  • Chi c’è in linea

    Visitano il forum: Nessuno e 51 ospiti