Great Divide - Harry lorayne

tubyno
Messaggi: 964
Iscritto il: 19/10/2013, 9:06

22/09/2018, 6:22

MarcoLostSomething ha scritto:
14/06/2017, 18:19
Lennart Green ha una separazione che puoi vedere nel suo FISM act (credo), e poi c'e' anche il Separagon di Woody Aragon.
Per altri ci devo pensare, per ora mi vengono in mente queste
La "Separazione Angolata" di Lennart Green, è spiegata anche da Giobbi, nel libro Card College 4 - pag. 840-842. ;)


Ciao

Avatar utente
Simone Venturi
Messaggi: 42
Iscritto il: 22/05/2018, 13:41

24/09/2018, 13:43

il mio amico Pit Hartling, parlando di Harry Lorayne, riferisce una battuta di una terza persona (non so chi): tutti i libri di Lorayne sono in realtà libri-forzatura; per mezzo di essi si può forzare la parola "io", il che è ampiamente vero. Trovo che Lorayne sia sopravvalutato, anche se mi si dice che i libri siano belli - quel poco che ho letto non mi ha fatto impazzire e avendo poco tempo, preferisco dedicarmi ad altro.

Detto questo, sia la Separazione Angolata di Lennart Green che il Separagon sono molto superiori al Great Divide (che non a caso è roba degli anni 70), ma occorre scegliere, tra queste due separazioni, la tecnica giusta per il contesto giusto (come sempre del resto).

Se c'è un tavolo o se non c'è, qual è la ragione per cui le carte vengono mostrate singolarmente... Naturalmente anche il controllo sotto il nastro può essere usato allo stesso scopo ma, di nuovo, è questione di messa in scena e di scegliere la tecnica appropriata per il contesto appropriato.

Rispondi
  • Informazione
  • Chi c’è in linea

    Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite