Mi fai una magia?

dani magic
Messaggi: 299
Iscritto il: 10/01/2017, 17:51

22/11/2017, 16:17

Bene ragazzi, in questo periodo sto aprendo molte discussioni su tecniche e altro per vedere un po' voi cosa usate in certe situazioni ecc. Oggi vi pongo questo quesito. Quando vi chiedono di farvi una magia oppure vi sedete ad un tavolo e finite la vostra routine che avete preparato, se vi chiedono di fare altri giochi cosa fate? Sparate nomi dei vostri cavalli di battaglia o dei giochi che usate di più (non vale dire la carta ambiziosa :lol:) sono curioso di sapere che giochi usate, quelli che vi piacciono di più.
"Creare e comprendere un effetto magico è una scienza. Eseguirlo è un'arte" (Roberto Giobbi)
Canale YouTube: https://m.youtube.com/channel/UCKXTZz6OpwsZgYqWQgvoxsw

doriman
Messaggi: 240
Iscritto il: 26/09/2013, 8:00
Località: Torino, mirafiori sud

22/11/2017, 17:00

Ho tre routine pronte. Se me ne finisce una e c'è richiesta ne inizio un'altra.
Nel caso mi si chieda una magia impromptu con un mazzo non mio faccio la seguente sequenza:
- pass at red
- out of this universe
- imaginary deck

Nel caso di mi chieda una magia impromptu con il mio mazzo
- Lighting Card
- Henry Christ's Fabulous Aces Routine
- Triumph
So ideare torture in grado di far piangere anche il Diavolo

Salvi83
Messaggi: 402
Iscritto il: 16/01/2017, 16:52

23/11/2017, 23:44

Ciao, quando mi chiedono di fare un gioco, dopo i 10 secondi di black out generale e panico, mi si accendono nella testa le seguenti lampadine:

- trionfo (come quello di Svengali sul canale)
- lo spettatore taglia ai quattro assi (preparo il mazzo con un controllo veloce sotto al nastro)
- vecchio Joe (visto che gli assi sono giá pronti)
- e da adesso, visto che portò un 2 di quadri sul fondo dell'orologio, aggiungerò anche l'ora del destino.
Non tutti sono impromptu vero, ma richiedono un set up veramente semplice, che spesso si riesce a formare nei momenti di incredulità alla fine dell'effetto. Finora non mi ha mai "sgamato" nessuno preparare il mazzo tra un gioco o l'altro, cosa che invece è successa alcune volte durante l'esibizione, ma è vero che al termine di un effetto il livello di attenzione si abbassa notevolmente, quindi un piccolo set up si riesce sempre a fare!
Se poi proprio non riesco faccio qualche altro gioco impromptu tipo famiglia acrobatica, il ritrovamento "incredibile" di una carta forzata (con apparizione sul telefono e conseguente "stampo" sulla prima carta del mazzo precedentemente girata con una doppia presa) o la macchina del tempo.
Spero di esserti stato utile! Ciao :D
-Francesco-

dani magic
Messaggi: 299
Iscritto il: 10/01/2017, 17:51

24/11/2017, 10:02

Salvi83 ha scritto:
23/11/2017, 23:44
Ciao, quando mi chiedono di fare un gioco, dopo i 10 secondi di black out generale e panico, mi si accendono nella testa le seguenti lampadine:

- trionfo (come quello di Svengali sul canale)
- lo spettatore taglia ai quattro assi (preparo il mazzo con un controllo veloce sotto al nastro)
- vecchio Joe (visto che gli assi sono giá pronti)
- e da adesso, visto che portò un 2 di quadri sul fondo dell'orologio, aggiungerò anche l'ora del destino.
Non tutti sono impromptu vero, ma richiedono un set up veramente semplice, che spesso si riesce a formare nei momenti di incredulità alla fine dell'effetto. Finora non mi ha mai "sgamato" nessuno preparare il mazzo tra un gioco o l'altro, cosa che invece è successa alcune volte durante l'esibizione, ma è vero che al termine di un effetto il livello di attenzione si abbassa notevolmente, quindi un piccolo set up si riesce sempre a fare!
Se poi proprio non riesco faccio qualche altro gioco impromptu tipo famiglia acrobatica, il ritrovamento "incredibile" di una carta forzata (con apparizione sul telefono e conseguente "stampo" sulla prima carta del mazzo precedentemente girata con una doppia presa) o la macchina del tempo.
Spero di esserti stato utile! Ciao :D
Da quanto tempo salvi, comunque si belle idee. Di solito fare piccole preparazione non è difficile come hai detto tu.
"Creare e comprendere un effetto magico è una scienza. Eseguirlo è un'arte" (Roberto Giobbi)
Canale YouTube: https://m.youtube.com/channel/UCKXTZz6OpwsZgYqWQgvoxsw

Tubbadù
Messaggi: 661
Iscritto il: 28/04/2017, 17:37
Località: Torino, Mirafiori sud

24/11/2017, 11:25

Se gli spettatori sono di quelli che finito un gioco non proseguono finché non hanno capito "il tru**o", come effetto finale faccio sempre il biddle trick, Impromptu, bomba, inspiegabile, li tieni impegnati per tutto il resto del giorno a scervellarsi ;)
Se invece sono spettatori bravi di solito eseguo o Il portafortuna o la carta ambiziosa
Se sono quel tipo ei spettatori bravi ma "stressanti", quelli che ti chiedono un gioco dopo l'altro, propongo una scommessa: se vincono loro faccio ancora un gioco, sennò basta, e faccio il two cards monte :twisted:
Ale

Salvi83
Messaggi: 402
Iscritto il: 16/01/2017, 16:52

24/11/2017, 16:42

Ah dimenticavo!!! Anche twisting the aces è un gioco che uso spesso, anche se le reazioni che suscita tra i profani non sono così grandi come quelle suscitate da altri giochi e non capisco come mai. Una volta uno mi disse: “beh giri le carte in maniera velocissima”, possbile che credano davvero che una persona riesca a girare le carte davanti ai loro occhi senza farsi vedere??? Sarebbe una “mossa” ancora più forte della conta di Elmsley...
-Francesco-

Venice illusion
Messaggi: 181
Iscritto il: 07/01/2015, 21:01

24/11/2017, 17:10

Salvi83 ha scritto:
24/11/2017, 16:42
Ah dimenticavo!!! Anche twisting the aces è un gioco che uso spesso, anche se le reazioni che suscita tra i profani non sono così grandi come quelle suscitate da altri giochi e non capisco come mai. Una volta uno mi disse: “beh giri le carte in maniera velocissima”, possbile che credano davvero che una persona riesca a girare le carte davanti ai loro occhi senza farsi vedere??? Sarebbe una “mossa” ancora più forte della conta di Elmsley...
Credo che il problema di cui parli sia legato alla presentazione. Se esegui i movimenti troppo velocemente o in maniera tesa per la paura di sbagliare o per agitazione, il gioco perde di fascino. Se tu invece fai movimenti fluidi, alla giusta velocità e a livello presentativo riesci a rendere sempre più misteriosa la magia di un asso che si gira, andando in crescendo per ogni asso, il gioco risulterà molto molto forte. Altro fondamentale consiglio che ti do: come per tanti altri giochi, devi essere tu il primo a credere nella magia e il primo a stupirsi e non capacitarsi di come sia possibile l'effetto. Chiedo scusa per la risposta un po' off topic

Venice illusion
Messaggi: 181
Iscritto il: 07/01/2015, 21:01

24/11/2017, 17:33

Per rispondere al quesito iniziale. Io mi esibisco quasi sempre in situazioni informali, quindi quasi mai ho delle routine strutturate e collegate. Se mi chiedono, eseguo dei giochi che ho in repertorio che o non richiedono setup oppure costruisco il setup man mano, oppure ancora mentre gli spettatori sono presi dallo stupore. Spesso preparo il mazzo simulando di pensare a cosa poter fare. È il metodo migliore a mio parere, ma deve essere adattato un po' al personaggio. Io ho preso molto a cuore quello che Daortiz disse in conferenza: quello che faccio sembra improvvisato, ma non lo è affatto. Il mio personaggio è piuttosto diverso da daortiz, ma su questo punto siamo simili. Cerco sempre di far sembrare tutto improvvisato, mentre in realtà ho ben chiaro cosa fare. Di solito eseguo a scelta fra:
-una mia personale variante del 3 card catch
-gli assi sulle maniche
-twisting the aces + trasposizione rossi/neri
-follow the leader (versione contenuta in uno dei light, il terzo se non sbaglio)
-mia versione di acqua e olio
-OOTW
-diamond cut diamond versione di Marlo
-sympathetic cards (mia rivisitazione del metodo di Marlo)
-homing card
-mia versione di carta ambiziosa
-una routine di Charlie Miller simile al plot del OOTW
-the grey's speller rivisitato da me
-9 carte speciali (cc 2)
-Push through failure (con una aggiunta di Michael Skinner)
-cutting the aces (dai vernon, stars of magic)
Mi pare che siano più o meno tutti quelli che propongo di solito

Jack franzo
Moderatore
Messaggi: 1065
Iscritto il: 14/01/2016, 23:15
Località: Torino

26/11/2017, 1:43

Salvi83 ha scritto:
24/11/2017, 16:42
Ah dimenticavo!!! Anche twisting the aces è un gioco che uso spesso, anche se le reazioni che suscita tra i profani non sono così grandi come quelle suscitate da altri giochi e non capisco come mai. Una volta uno mi disse: “beh giri le carte in maniera velocissima”, possbile che credano davvero che una persona riesca a girare le carte davanti ai loro occhi senza farsi vedere??? Sarebbe una “mossa” ancora più forte della conta di Elmsley...
Sono un po' offtopic lo so ma nulla è più forte della conta di Elmsley!! :lol:

A parte gli scherzi, prova a fare così: quando l'ultimo asso si gira fai vedere che le carte sono a faccia in basso, poi le metti sotto la mano dello spettatore, schiocchi le dita, fai aprire le carte dallo spettatore... e se ti dice una cosa come quella che hai citato puoi rispondere"se credi che io sia riuscito a girare con solo la velocità di mano una carta in mezzo alle altre mentre erano sotto la tua mano allora credi davvero nell'impossibile
" un giorno senza un sorriso è un giorno perso " (Charlie Chaplin)

sness1
MK Champion
Messaggi: 610
Iscritto il: 01/05/2016, 19:51
Località: Bergamo

26/11/2017, 14:36

Jack franzo ha scritto:
26/11/2017, 1:43
Salvi83 ha scritto:
24/11/2017, 16:42
Ah dimenticavo!!! Anche twisting the aces è un gioco che uso spesso, anche se le reazioni che suscita tra i profani non sono così grandi come quelle suscitate da altri giochi e non capisco come mai. Una volta uno mi disse: “beh giri le carte in maniera velocissima”, possbile che credano davvero che una persona riesca a girare le carte davanti ai loro occhi senza farsi vedere??? Sarebbe una “mossa” ancora più forte della conta di Elmsley...
Sono un po' offtopic lo so ma nulla è più forte della conta di Elmsley!! :lol:

A parte gli scherzi, prova a fare così: quando l'ultimo asso si gira fai vedere che le carte sono a faccia in basso, poi le metti sotto la mano dello spettatore, schiocchi le dita, fai aprire le carte dallo spettatore... e se ti dice una cosa come quella che hai citato puoi rispondere"se credi che io sia riuscito a girare con solo la velocità di mano una carta in mezzo alle altre mentre erano sotto la tua mano allora credi davvero nell'impossibile
Sapevo che parlando di conta Elmsley saresti arrivato tu! :lol:
"Magia-Amor-Libertad-Humor-Magia y el resto es nada". Juan Tamariz

Rispondi
  • Informazione
  • Chi c’è in linea

    Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti