Coincidenze nello stack Mnemonica, J. Tamariz

Rispondi
Avatar utente
katun82
Messaggi: 241
Iscritto il: 19/04/2014, 15:14

15/01/2018, 15:07

Ciao a tutti Klan! Io e Alessio (conjuringram) in questo periodo stiamo lavorando alla memorizzazione dello Stack di Tamariz. Cercando del materiale in italiano che potesse agevolarci il compito, abbiamo notato che nessuno (fino ad ora) aveva realizzato un contenuto che venisse incontro alla community del Bel Paese.
Abbiamo deciso, di comune accordo, di dar vita ad un nostro modestissimo contributo che potesse esser d’aiuto ai membri del Klan e non.
Il risultato della nostra collaborazione è questo post, in cui vi racconto quello che è stato il mio percorso di memorizzazione dello stack di Tamariz con l’aggiunta di alcune coincidenze, stratagemmi e ragionamenti dalla mente di Alessio (conjuringram).

Essendo uno maniaco delle coincidenze, ho trovato nella sequenze alcuni riferimenti che mi hanno aiutato a memorizzare e ricordare meglio l’ordine delle carte. 

Inizialmente ho usato un metodo suggerito da Tamariz, ovvero sostituire il testo di una canzone con l’ordine delle carte. Ecco quindi che spontaneamente ho individuato l’inno d’Italia come melodia adatta al mio scopo. Pertanto, “Fratelli d’Italia, l’Italia s’è desta, dell’Elmo di Scipio s’è cinta la testa” è diventata “Un quattro di ♧, due due di ♥, tre sette di ♢, quattro tre di ♧”… e via dicendo. 
Delle due melodie dell’Inno ho usato quella dal ritmo più veloce, In questo modo, per ogni strofa composta da 4 movimenti di 4 carte (16 carte per strofa), ho impiegato 3 strofe complete, arrivando a 48 carte (16 x 3 = 48). 
Le ultime 4 le ho mandate giù a memoria. 

Mi canticchio la canzone più volte al giorno, arrivando ormai a riuscire a canticchiarla senza nemmeno pensarci più, arrivando alla cinquantaduesima carte senza nemmeno accorgermene. 

Qualsiasi canzone adotterete ricordate che l’assonanza “cuori” e “fiori” potrebbe darvi qualche problema nel ricordare il testo. Niente di preoccupante, un buon allenamento visivo col mazzo in mano vi aiuterà. 
Nel mio percorso, ho iniziato a canticchiare e verificare con le carte in mano fin da subito, già dalle prime 4 carte. Anche se potrebbe sembrare inutile verificare le prime carte, vi assicuro che visivamente aiuta moltissimo. 

Se siete fuori casa, magari in pullman o in treno nel tragitto tra la casa e la scuola o il luogo lavoro e non avete carte, vi consiglio di scaricare l’applicazione mobile “Mnemonicosis” dal Play Store (non so se esista per Ios, in caso ce ne sono comunque simili per la Mela), è un’app che vi permette di allenarvi come se aveste le carte in mano, con vari esercizi: abbinare le carte al loro numero e viceversa, dividere le carte nella prima o nella seconda metà (utile per allenare la mezza Mnemonica), allenare l’Acaan, cioè stabilire quale carta dobbiamo tagliare sul fondo per avere una determinata carta (Any Card) ad un numero qualunque (At Any Number). Questa App comprende lo stack di Tamariz, di Aragon, di Aronson e di Daortiz.

Avendo ormai mandato giù lo stack, mi alleno anche a ripeterlo al contrario, a carte alterne, mi alleno a nominare tutte le carte di un determinato seme in ordine crescente e decrescente o a nominare tutte le 4 carte di uno stesso valore. Se mi accorgevo di avere dubbi su qualche carte insistevo finché non la assimilavo del tutto. Ci sono tanti esercizi che si possono fare per allenarsi. 
La cosa che più mi ha aiutato sono le coincidenze che ho trovato nelle quartine. 

Alessio (conjuringram), per esempio, ha segnato il dorso di ciascuna carta di un mazzo scrivendoci la relativa posizione. Più volte al giorno (a distanza di tempo da un tentativo all’altro) mischia il mazzo e scorrendo, una volta di faccia e una di dorso, prova ad associare seme a posizione e viceversa.

Ricordate che nella sequenza non troverete mai più di due carte dello stesse colore o seme vicine, eccezion fatta per la 43:Asso ♧, 44:9 ♧ e 45:Fante♤ che sono 3 carte nere vicine.
A tal proposito, troverete la seguente dicitura per indicare la posizione di una carte nel mazzo: il primo numero sarà la posizione e il secondo numero o lettere sarà il valore della carta seguita dal seme, esempio: 40:4 ♤, dove 40 è la posizione nello stack, 4 è il valore. Può sembrare scontato, ma fidatevi che si potrebbe fare confusione. 
Troverete poi:
- per tre volte due carte di♤ vicine tra loro, 9:9♤ e 10:2♤, 15:6♤ e 16:5♤, 21:3♤ e 22:8♤;
- una volta due carte di ♢ vicine tra loro, 25:5♢ e 26:re♢;
- una volta due carte ♧ vicine tra loro, 43:asso♧ e 44:9♧;
- non troverete mai vicine due carte con lo stesso valore.
Le altre coppie di colori vicine saranno sempre miste.

Cominciamo ad elencare le coincidenze, divise per quartine.

(NB: non tutte le carte hanno coincidenze, quelle non nominate di seguito vanno imparate a memoria senza riferimenti, a meno che voi non ne troviate alcune che a me sono sfuggite, in tal caso condividete!)

Prima quartina “1:4♧, 2:2♥, 3:7♢, 4:3♧” colori nero/rosso/rosso/nero.
Si nota che: 
- la 1 e la 4 sono consecutive decrescenti, 4 ♧ e 3 ♧. Alessio (conjuringram) per ricordare questo dettaglio, immagina un vaso di contenente 4 fiori, di cui uno successivamente appassisce (lasciandone intatti 3). È facile ricordare quando appassiscono. Perché prima erano 4 (come la posizione) e ora sono 3. Ovvero 4: 3♧
l- a 2 corrisponde al valore della carta, 2♥. Alessio (conjuringram) immagina 2 innamorati (2♥) nella stanza del precedente vaso con i ♧.

- la 3 la pronuncio “tressette” come il famoso gioco di carte, essendone io un appassionato è facile ricordarla. Alessio (conjuringram) ha consigliato di immaginare che nella partita di Tressette si stiano scommettendo dei soldi. Infatti il seme di ♢ indica il denaro. In questo modo abbiamo tutte le informazioni necessarie: “Tressette♢” ovvero 3:7♢

Seconda quartina “5: 4♥, 6:6♢, 7:Asso♤, 8:5♥” colori rosso/rosso/nero/rosso.
Si nota che:
- la 5 e la 8 sono consecutive crescenti, 4♥ e 5♥;
- la 6 corrisponde al valore della carta, 6♢;
- la 7 è la carta più bella del mazzo, l’Asso♤. Qua Alessio ha vita facile, perché il suo numero preferito è il 7 e la sua carta preferita l’Asso ♤… maledetto.

Terza quartina “9:9♤, 10:2♤, 11:donna♥, 12:3♢ colori nero/nero/rosso/rosso.
Si nota che: 
- la 9 corrisponde al valore della carta, 9 ♤;
- la 10 ha lo stesso seme della 9;
- 11 e 12 si incrociano per valori crescente e descrescenti con le 19 e 20, in quanto: 11:donna♥ viene dopo la 20:Fante♥ (nell’ordine naturale del mazzo) e la 12:3♢ viene prima della 19:2♢ (sempre nell’ordine naturale del mazzo). Si lo so, sembra un ragionamento astruso, ma carte in mano vedrete che funziona. Io queste 4 carte le ho memorizzate a coppie distanti, 11:donna♥ – 20:fante♥ e 12:3♢ – 19:2♢, prima coppia decrescente e seconda coppia crescente.

Quarta quartina, “13: donna ♧, 14: 8♥, 15:6 ♤, 16:5 ♤”, colori nero/rosso/nero/nero.
Si nota che:
- la 13:donna♧ arriva due carte dopo la prima donna, la 11:donna♥. Curioso che più avanti nel mazzo troveremo 46: donna♢ e 48:donna♤, distanti esattamente due carte;
- le 15 e 16 sono entrambe ♤ e sono le carte che formano le unità dei numeri 15 e 16 invertite: 15:6♤ e 16:5♤, i 5 e i 6 si scambiano di posto.

Quinta quintina, “17: 9♥, 18:Re♧, 19:2♢, 20:Fante♤”, colori rosso/nero/rosso/rosso.
Si nota che:
- la 17 e la 18 rappresentano per me una mano fortunata a poker, ovvero 9♥ e re ♧. Ho avuto la fortuna di trovarle vicine in corrispondenza di numeri particolari quali il 17 (non sto qui a spiegare la storia del numero) e 18 che rappresenta la maggior età;
- per la 9 e la 20 vedere nota della quarta quartina sulle coppie incrociate.

Sesta quintina, “21:3♤, 22:8♤, 23:6♥, 24:10 ♧”, colori nero/nero/rosso/nero.
Si nota che: 
- la 21 e la 22 hanno lo stesso colore e seme, ♤, e si intrecciano con la 9 e la 10, come per la doppia coppia dei numeri 9 e 10. In questo caso, la 21:3♤ è consecutiva, nell’ordine naturale, alla 10:2♤ e la 22:8♤ precede nell’ordine naturale la 9:9♤.
- il valore ed il seme della 24:10 ♧ sono uguali dopo 10 carte poiché troveremo la gemella 34:10♤, assonanza 24 e 34.

Settima quintina, “25:5♢, 26:re♢, 27:2 ♧, 28: 3♥”, colori rosso/rosso/nero/rosso.
Si nota che:
- la 25 ha l’unità corrispondente al valore della carta, il 5 e la successiva è una carta importante come il re♢, quindi stesso colore e seme della precedente.
- la 27, essendo le precedenti rosse, è per forza nera e la somma dei valori di questa carta e della successiva 28:3♥ da 5, ovvero la prima carta della quartina.

Ottava quartina, “29:8♢, 30:5♧, 31:re♤, 32:fante♢”, colori rosso/nero/nero/rosso e nona quartina “33 8 ♧, 34 10 ♤
Si nota che:
- 29, 31 e 32 hanno gli stessi valori delle successive 33, 35 e 36, ovvero 8, re e fante, a colori e semi invertiti. Le carte centrali delle due quartine non hanno coincidenze note se non che il valore della 34:10♤ è doppio della 30:5♧.

Decima quartina, “37:7 ♤, 38:10♥, 39:asso♢, 40:4♤”, colori nero/rosso/rosso/nero.
Si nota che:
la 37:7 ♤ non solo ha la decina corrispondente al valore della carta ma anche che dopo 10 carte troveremo la gemella 47:7 ♧ (stessa coincidenza di 24 10 ♧ e 34 10 ♤). Alessio (conjuringram) si è inventato una storiella per ricordarlo: 37 e 41 sono due numeri primi che si susseguono. Il 37 ha come seconda cifra un 7 ed è la posizione del 7♤. Le picche sono un seme ribelle, rappresenta guerra e dolore. Quindi il 7♤ è un 7 ribelle che vuole staccarsi dal 3 e mettersi in mostra (infatti si vede dopo il 3. 37). Il 41 invece è più positivo. Infatti ospita il 7♥. Ma il 7 nero di ♤ ha influenzato il suo gemello di ♧, che solo ora, sta iniziando a ribellarsi. Quindi è in posizione 47. Inizialmente si ribellava ♤ (posizione 37, collocata precedentemente nel tempo) ora si ribella anche ♧ (posizione 47, collocata successivamente nella timeline)

- la 39 Asso♢ è una carta importante da ricordare solo a memoria;
- La canzone “44 gatti” ci viene in aiuto per la 40esima posizione. Infatti cantando “44 picche” pensando a “40:4♤” sarà più facile memorizzare questa posizione.

Undicesima quartina, “41:7♥, 42: 4♢, 43:asso ♧, 44:9♧”, colori rosso/rosso/nero/nero.
Si nota che:
- Alessio (conjuringram) collega questa posizione ad un’immagine buffa. Collega i 7♥ al film “7 Anime” in cui il protagonista dona 7 organi vitali per salvare 7 vite (7 organi = 7♥). Alessio immagina che il nostro protagonista, nel recarsi all’ospedale, scopra di essere troppo vecchio per donarli. “Signore ha 41 anni! Niente da fare”. 41:7♥
-41, 42 e 43 hanno il valore decrescente di 3 in 3: 7 (41) – 3 = 4 (42) – 3 = 1 o asso (43). cervellotica ma per me funziona.
43 asso ♧ e 44 9 ♧ sono dello stesso colore e seme.

Dodicesima quartina, “45:fante♤, 46:donna♢, 47:7♧, 48:donna♤”, colori nero/rosso/nero/nero.
Si nota che:
- Alessio (conjuringram) immagina J ♤ e Q♢ come due innamorati. Infatti stendendo il mazzo con uno spread sul tavolo, le due carte sono vicine e gli sguardi delle figure si incontrano. Lei segue lui. 45:J ♤ - 46: Q♢
- 45 e 48 sono carte consecutive nell’ordine naturale, infatti 45:fante♤ e 48:donna♤.
- 46 e 48, le due donne, sono distanti una carta come nelle altre 2 donne 11:donna♥ e 13:donna♧, anche qui viene prima la donna nera e poi la rossa.
- 47 vedere la nota sulla 37:7♤.

Tredicesima quartina, “49:10♢, 50:6♧, 51:asso♥, 52:9♢”, colori rosso/nero/rosso/rosso.
Si nota che:
- 49 e 52 sono carte vicine nell’ordine naturale, infatti 52 9♢ e 49 10♢.
- 51 asso♥, a parte la bellezza ed il fascino della carta, essendo un asso, ha lo stesso valore dell’unità del numero, infatti 51 asso ♥. Alessio (conjuringram) ha un metodo più visivo per ricordarla. Immagina la famosa Area 51 (Nevada, nota per le teorie sugli alieni) con un cuore enorme che vi fluttua sopra.

Altre coincidenze numeriche notate da Alessio, sono le seguenti:
8♤: 22 — 8♧: 33
10♧: 24 —10♤: 34
8♧: 33 —9♧: 44

Per adesso vi auguriamo buona fortuna con la memorizzazione e se avete altre coincidenze condividetele qua sotto!
Dritto per dritto

Avatar utente
conjuringram
Messaggi: 14
Iscritto il: 13/09/2017, 15:12
Contatta:

15/01/2018, 15:12

L'idea per questo Thread è nata da una chiacchierata fra me e Katun.
Speriamo possa essere utile a chiunque si stia avvicinando alla memorizzazione dello Stack del Maestro Tamariz. Fateci sapere, rispondendo qua sotto, se individuate qualche nuova coincidenza.
Oppure condividete le storie strampalate che utilizzate per facilitare la memorizzazione delle posizioni.
Se vuoi, visita il mio profilo Instagram https://www.instagram.com/conjuringram/
Pubblico le foto che scatto alla mia collezione di mazzi e qualche video di effetti magici.

Buona Magia!
Alessio | @conjuringram
♠️♦️♣️♥️

sness1
MK Champion
Messaggi: 708
Iscritto il: 01/05/2016, 19:51
Località: Bergamo

15/01/2018, 18:42

Gran bel lavoro ragazzi :)
"Magia-Amor-Libertad-Humor-Magia y el resto es nada". Juan Tamariz

Federico18
Messaggi: 87
Iscritto il: 28/08/2017, 22:18

15/01/2018, 19:36

Grazie ragazzi! Mi sarà molto utile e ovviamente complimenti! :D
La magia è credere, e credere in se stessi: se riusciamo a farlo, allora possiamo far accadere qualsiasi cosa.
(Goethe)

Avatar utente
Tubbadù
Messaggi: 780
Iscritto il: 28/04/2017, 17:37
Località: Torino, Mirafiori sud

15/01/2018, 22:55

Ottimo lavoro, me la salvo nei segnalibri così tra 47 quando mi dedicherò alla mnemonica me lo andrò a riguardare!
Ale

Lam
Moderatore
Messaggi: 497
Iscritto il: 14/09/2016, 21:08

16/01/2018, 7:14

katun82 ha scritto:
15/01/2018, 15:07
Ciao a tutti Klan! Io e Alessio (conjuringram) in questo periodo stiamo lavorando alla memorizzazione dello Stack di Tamariz. Cercando del materiale in italiano che potesse agevolarci il compito, abbiamo notato che nessuno (fino ad ora) aveva realizzato un contenuto che venisse incontro alla community del Bel Paese.
Abbiamo deciso, di comune accordo, di dar vita ad un nostro modestissimo contributo che potesse esser d’aiuto ai membri del Klan e non.
Il risultato della nostra collaborazione è questo post, in cui vi racconto quello che è stato il mio percorso di memorizzazione dello stack di Tamariz con l’aggiunta di alcune coincidenze, stratagemmi e ragionamenti dalla mente di Alessio (conjuringram).

Essendo uno maniaco delle coincidenze, ho trovato nella sequenze alcuni riferimenti che mi hanno aiutato a memorizzare e ricordare meglio l’ordine delle carte. 

Inizialmente ho usato un metodo suggerito da Tamariz, ovvero sostituire il testo di una canzone con l’ordine delle carte. Ecco quindi che spontaneamente ho individuato l’inno d’Italia come melodia adatta al mio scopo. Pertanto, “Fratelli d’Italia, l’Italia s’è desta, dell’Elmo di Scipio s’è cinta la testa” è diventata “Un quattro di ♧, due due di ♥, tre sette di ♢, quattro tre di ♧”… e via dicendo. 
Delle due melodie dell’Inno ho usato quella dal ritmo più veloce, In questo modo, per ogni strofa composta da 4 movimenti di 4 carte (16 carte per strofa), ho impiegato 3 strofe complete, arrivando a 48 carte (16 x 3 = 48). 
Le ultime 4 le ho mandate giù a memoria. 

Mi canticchio la canzone più volte al giorno, arrivando ormai a riuscire a canticchiarla senza nemmeno pensarci più, arrivando alla cinquantaduesima carte senza nemmeno accorgermene. 

Qualsiasi canzone adotterete ricordate che l’assonanza “cuori” e “fiori” potrebbe darvi qualche problema nel ricordare il testo. Niente di preoccupante, un buon allenamento visivo col mazzo in mano vi aiuterà. 
Nel mio percorso, ho iniziato a canticchiare e verificare con le carte in mano fin da subito, già dalle prime 4 carte. Anche se potrebbe sembrare inutile verificare le prime carte, vi assicuro che visivamente aiuta moltissimo. 

Se siete fuori casa, magari in pullman o in treno nel tragitto tra la casa e la scuola o il luogo lavoro e non avete carte, vi consiglio di scaricare l’applicazione mobile “Mnemonicosis” dal Play Store (non so se esista per Ios, in caso ce ne sono comunque simili per la Mela), è un’app che vi permette di allenarvi come se aveste le carte in mano, con vari esercizi: abbinare le carte al loro numero e viceversa, dividere le carte nella prima o nella seconda metà (utile per allenare la mezza Mnemonica), allenare l’Acaan, cioè stabilire quale carta dobbiamo tagliare sul fondo per avere una determinata carta (Any Card) ad un numero qualunque (At Any Number). Questa App comprende lo stack di Tamariz, di Aragon, di Aronson e di Daortiz.

Avendo ormai mandato giù lo stack, mi alleno anche a ripeterlo al contrario, a carte alterne, mi alleno a nominare tutte le carte di un determinato seme in ordine crescente e decrescente o a nominare tutte le 4 carte di uno stesso valore. Se mi accorgevo di avere dubbi su qualche carte insistevo finché non la assimilavo del tutto. Ci sono tanti esercizi che si possono fare per allenarsi. 
La cosa che più mi ha aiutato sono le coincidenze che ho trovato nelle quartine. 

Alessio (conjuringram), per esempio, ha segnato il dorso di ciascuna carta di un mazzo scrivendoci la relativa posizione. Più volte al giorno (a distanza di tempo da un tentativo all’altro) mischia il mazzo e scorrendo, una volta di faccia e una di dorso, prova ad associare seme a posizione e viceversa.

Ricordate che nella sequenza non troverete mai più di due carte dello stesse colore o seme vicine, eccezion fatta per la 43:Asso ♧, 44:9 ♧ e 45:Fante♤ che sono 3 carte nere vicine.
A tal proposito, troverete la seguente dicitura per indicare la posizione di una carte nel mazzo: il primo numero sarà la posizione e il secondo numero o lettere sarà il valore della carta seguita dal seme, esempio: 40:4 ♤, dove 40 è la posizione nello stack, 4 è il valore. Può sembrare scontato, ma fidatevi che si potrebbe fare confusione. 
Troverete poi:
- per tre volte due carte di♤ vicine tra loro, 9:9♤ e 10:2♤, 15:6♤ e 16:5♤, 21:3♤ e 22:8♤;
- una volta due carte di ♢ vicine tra loro, 25:5♢ e 26:re♢;
- una volta due carte ♧ vicine tra loro, 43:asso♧ e 44:9♧;
- non troverete mai vicine due carte con lo stesso valore.
Le altre coppie di colori vicine saranno sempre miste.

Cominciamo ad elencare le coincidenze, divise per quartine.

(NB: non tutte le carte hanno coincidenze, quelle non nominate di seguito vanno imparate a memoria senza riferimenti, a meno che voi non ne troviate alcune che a me sono sfuggite, in tal caso condividete!)

Prima quartina “1:4♧, 2:2♥, 3:7♢, 4:3♧” colori nero/rosso/rosso/nero.
Si nota che: 
- la 1 e la 4 sono consecutive decrescenti, 4 ♧ e 3 ♧. Alessio (conjuringram) per ricordare questo dettaglio, immagina un vaso di contenente 4 fiori, di cui uno successivamente appassisce (lasciandone intatti 3). È facile ricordare quando appassiscono. Perché prima erano 4 (come la posizione) e ora sono 3. Ovvero 4: 3♧
l- a 2 corrisponde al valore della carta, 2♥. Alessio (conjuringram) immagina 2 innamorati (2♥) nella stanza del precedente vaso con i ♧.

- la 3 la pronuncio “tressette” come il famoso gioco di carte, essendone io un appassionato è facile ricordarla. Alessio (conjuringram) ha consigliato di immaginare che nella partita di Tressette si stiano scommettendo dei soldi. Infatti il seme di ♢ indica il denaro. In questo modo abbiamo tutte le informazioni necessarie: “Tressette♢” ovvero 3:7♢

Seconda quartina “5: 4♥, 6:6♢, 7:Asso♤, 8:5♥” colori rosso/rosso/nero/rosso.
Si nota che:
- la 5 e la 8 sono consecutive crescenti, 4♥ e 5♥;
- la 6 corrisponde al valore della carta, 6♢;
- la 7 è la carta più bella del mazzo, l’Asso♤. Qua Alessio ha vita facile, perché il suo numero preferito è il 7 e la sua carta preferita l’Asso ♤… maledetto.

Terza quartina “9:9♤, 10:2♤, 11:donna♥, 12:3♢ colori nero/nero/rosso/rosso.
Si nota che: 
- la 9 corrisponde al valore della carta, 9 ♤;
- la 10 ha lo stesso seme della 9;
- 11 e 12 si incrociano per valori crescente e descrescenti con le 19 e 20, in quanto: 11:donna♥ viene dopo la 20:Fante♥ (nell’ordine naturale del mazzo) e la 12:3♢ viene prima della 19:2♢ (sempre nell’ordine naturale del mazzo). Si lo so, sembra un ragionamento astruso, ma carte in mano vedrete che funziona. Io queste 4 carte le ho memorizzate a coppie distanti, 11:donna♥ – 20:fante♥ e 12:3♢ – 19:2♢, prima coppia decrescente e seconda coppia crescente.

Quarta quartina, “13: donna ♧, 14: 8♥, 15:6 ♤, 16:5 ♤”, colori nero/rosso/nero/nero.
Si nota che:
- la 13:donna♧ arriva due carte dopo la prima donna, la 11:donna♥. Curioso che più avanti nel mazzo troveremo 46: donna♢ e 48:donna♤, distanti esattamente due carte;
- le 15 e 16 sono entrambe ♤ e sono le carte che formano le unità dei numeri 15 e 16 invertite: 15:6♤ e 16:5♤, i 5 e i 6 si scambiano di posto.

Quinta quintina, “17: 9♥, 18:Re♧, 19:2♢, 20:Fante♤”, colori rosso/nero/rosso/rosso.
Si nota che:
- la 17 e la 18 rappresentano per me una mano fortunata a poker, ovvero 9♥ e re ♧. Ho avuto la fortuna di trovarle vicine in corrispondenza di numeri particolari quali il 17 (non sto qui a spiegare la storia del numero) e 18 che rappresenta la maggior età;
- per la 9 e la 20 vedere nota della quarta quartina sulle coppie incrociate.

Sesta quintina, “21:3♤, 22:8♤, 23:6♥, 24:10 ♧”, colori nero/nero/rosso/nero.
Si nota che: 
- la 21 e la 22 hanno lo stesso colore e seme, ♤, e si intrecciano con la 9 e la 10, come per la doppia coppia dei numeri 9 e 10. In questo caso, la 21:3♤ è consecutiva, nell’ordine naturale, alla 10:2♤ e la 22:8♤ precede nell’ordine naturale la 9:9♤.
- il valore ed il seme della 24:10 ♧ sono uguali dopo 10 carte poiché troveremo la gemella 34:10♤, assonanza 24 e 34.

Settima quintina, “25:5♢, 26:re♢, 27:2 ♧, 28: 3♥”, colori rosso/rosso/nero/rosso.
Si nota che:
- la 25 ha l’unità corrispondente al valore della carta, il 5 e la successiva è una carta importante come il re♢, quindi stesso colore e seme della precedente.
- la 27, essendo le precedenti rosse, è per forza nera e la somma dei valori di questa carta e della successiva 28:3♥ da 5, ovvero la prima carta della quartina.

Ottava quartina, “29:8♢, 30:5♧, 31:re♤, 32:fante♢”, colori rosso/nero/nero/rosso e nona quartina “33 8 ♧, 34 10 ♤
Si nota che:
- 29, 31 e 32 hanno gli stessi valori delle successive 33, 35 e 36, ovvero 8, re e fante, a colori e semi invertiti. Le carte centrali delle due quartine non hanno coincidenze note se non che il valore della 34:10♤ è doppio della 30:5♧.

Decima quartina, “37:7 ♤, 38:10♥, 39:asso♢, 40:4♤”, colori nero/rosso/rosso/nero.
Si nota che:
la 37:7 ♤ non solo ha la decina corrispondente al valore della carta ma anche che dopo 10 carte troveremo la gemella 47:7 ♧ (stessa coincidenza di 24 10 ♧ e 34 10 ♤). Alessio (conjuringram) si è inventato una storiella per ricordarlo: 37 e 41 sono due numeri primi che si susseguono. Il 37 ha come seconda cifra un 7 ed è la posizione del 7♤. Le picche sono un seme ribelle, rappresenta guerra e dolore. Quindi il 7♤ è un 7 ribelle che vuole staccarsi dal 3 e mettersi in mostra (infatti si vede dopo il 3. 37). Il 41 invece è più positivo. Infatti ospita il 7♥. Ma il 7 nero di ♤ ha influenzato il suo gemello di ♧, che solo ora, sta iniziando a ribellarsi. Quindi è in posizione 47. Inizialmente si ribellava ♤ (posizione 37, collocata precedentemente nel tempo) ora si ribella anche ♧ (posizione 47, collocata successivamente nella timeline)

- la 39 Asso♢ è una carta importante da ricordare solo a memoria;
- La canzone “44 gatti” ci viene in aiuto per la 40esima posizione. Infatti cantando “44 picche” pensando a “40:4♤” sarà più facile memorizzare questa posizione.

Undicesima quartina, “41:7♥, 42: 4♢, 43:asso ♧, 44:9♧”, colori rosso/rosso/nero/nero.
Si nota che:
- Alessio (conjuringram) collega questa posizione ad un’immagine buffa. Collega i 7♥ al film “7 Anime” in cui il protagonista dona 7 organi vitali per salvare 7 vite (7 organi = 7♥). Alessio immagina che il nostro protagonista, nel recarsi all’ospedale, scopra di essere troppo vecchio per donarli. “Signore ha 41 anni! Niente da fare”. 41:7♥
-41, 42 e 43 hanno il valore decrescente di 3 in 3: 7 (41) – 3 = 4 (42) – 3 = 1 o asso (43). cervellotica ma per me funziona.
43 asso ♧ e 44 9 ♧ sono dello stesso colore e seme.

Dodicesima quartina, “45:fante♤, 46:donna♢, 47:7♧, 48:donna♤”, colori nero/rosso/nero/nero.
Si nota che:
- Alessio (conjuringram) immagina J ♤ e Q♢ come due innamorati. Infatti stendendo il mazzo con uno spread sul tavolo, le due carte sono vicine e gli sguardi delle figure si incontrano. Lei segue lui. 45:J ♤ - 46: Q♢
- 45 e 48 sono carte consecutive nell’ordine naturale, infatti 45:fante♤ e 48:donna♤.
- 46 e 48, le due donne, sono distanti una carta come nelle altre 2 donne 11:donna♥ e 13:donna♧, anche qui viene prima la donna nera e poi la rossa.
- 47 vedere la nota sulla 37:7♤.

Tredicesima quartina, “49:10♢, 50:6♧, 51:asso♥, 52:9♢”, colori rosso/nero/rosso/rosso.
Si nota che:
- 49 e 52 sono carte vicine nell’ordine naturale, infatti 52 9♢ e 49 10♢.
- 51 asso♥, a parte la bellezza ed il fascino della carta, essendo un asso, ha lo stesso valore dell’unità del numero, infatti 51 asso ♥. Alessio (conjuringram) ha un metodo più visivo per ricordarla. Immagina la famosa Area 51 (Nevada, nota per le teorie sugli alieni) con un cuore enorme che vi fluttua sopra.

Altre coincidenze numeriche notate da Alessio, sono le seguenti:
8♤: 22 — 8♧: 33
10♧: 24 —10♤: 34
8♧: 33 —9♧: 44

Per adesso vi auguriamo buona fortuna con la memorizzazione e se avete altre coincidenze condividetele qua sotto!
Va bene ho capito... imparerò mnemonica :roll:
Minute after minute, hour after hour.

Rispondi
  • Informazione
  • Chi c’è in linea

    Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite