Come costruite le vostre routines?

Rispondi
Pietro84
Messaggi: 53
Iscritto il: 14/12/2017, 16:57

04/03/2018, 21:35

Ciao Ragazzi,
sono nel pieno della parte teorica del CC2, ho appena finito di leggere i consigli di Giobbi su come costruire una routine.
Ho una domanda però che non ha trovato risposta e la chiedo a voi: Voi quante routines avete nel repertorio?
Di conseguenza, quanti giochi? Se non ricordo male, Burger nel suo "l'esperienza della magia" aveva fra i 30 e i 50 giochi, che ha tenuto e sviluppato nel corso di tutta una vita.
Ora io ovviamente non ne conosco così tanti, ma solamente quelli del CC1, CC2 e Giobbi serie lights (ovviamente non tutti, alcuni non mi risuonano, altri hanno ancora un elevato tasso tecnico, specie se si tratta di salti, impalmaggi e forzature...diciamo che me ne sono annotati una dozzina che ripasso quando ho tempo).
Già così è molto difficile scegliere quali tenere e quali scartare, oltretutto la tentazione di andare alla ricerca di effetti ancora più potenti per un principiante è forte, bisogna essere molto disciplinati nel non andare ad imparare a caso un effetto Daortiz, Tamariz o Ascanio ad esempio, ma restare nei binari provando e riprovando in pubblico un "Test Cuè" o un "lo spettatore taglia ai 4 assi".
Come avete sviluppato quindi nel corso del tempo le vostre routines? E quando vi siete "staccati" da papà Giobbi (o i libri di riferimento antecedenti al Card College) per andare ad esplorare altri prestigiatori in cerca di altri effetti?

Avatar utente
Marco230100
Messaggi: 92
Iscritto il: 03/07/2016, 1:04

05/03/2018, 12:42

Con le conoscenze che ti dà card college puoi allargare i tuoi orizzonti molto facilmente. Io che sono spesso su YouTube amo guardare i video dei professionisti e prendo spunto; di solito mostro lo stesso effetto, ma cambio alcune tecniche e la presentazione. Hai presente l'effetto che Diego Allegri fa sempre, miraggi? Io faccio un effetto che è uguale con una presentazione che parla di una danza e con controllo e alcune trasformazioni modificate. Se ti interessano altri effetti mi sembra che proprio sul cc2 c'è un elenco di libri consigliati. Marco

Sergio Michelotto
Messaggi: 174
Iscritto il: 25/08/2017, 14:42
Località: Padova

05/03/2018, 18:50

Ciao tema sempre molto interessante ti lascio il link di un 3d già aperto http://www.klan52.com/viewtopic.php?f=2 ... re+routine
Pratica, pratica e ancora pratica!

Mauri
Messaggi: 168
Iscritto il: 11/01/2018, 22:31

05/03/2018, 18:57

Bella domanda..
Ho un teatrino di magia sotto casa e vado a vedere spettacoli molto spesso
ho notato che i maghi .. quelli bravi .. magari semiprofessionisti o professionisti
preparano uno spettacolo con una decina di effetti (più o meno dipende dalla durata) e non cambiano mai per tutto l'anno, ma spesso anche lo spettacolo dell'anno successivo è una variazione di quello precedente..
Non cambiano .. eppure ne sapranno a migliaia di effetti
Allora gli ho chiesto perché..
mi hanno risposto che è molto difficile fare un effetto in modo praticamente perfetto
e preferiscono eseguire dei cavalli di battaglia sui quali si sono esercitati parecchio per raggiungere la perfezione.. piuttosto che farne tanti in modo mediocre
Inoltre bisogna testare che effetto fa sul pubblico.. che non è mai certo
Così l'anno dopo provano ad aggiungerne qualcuno di nuovo, ma solo quando sono sicuri al 100% sulla esecuzione, e guardano il risultato sul pubblico .. per capire se può diventare un classico del repertorio
-----------------------------------------------------------------
Quando ero bambino mia madre mi chiese: cosa vuoi fare quando diventerai adulto? "Il Mago" risposi io
E lei mi disse: no, non puoi fare entrambe le cose :D

tubyno
Messaggi: 964
Iscritto il: 19/10/2013, 9:06

05/03/2018, 19:47

Mauri ha scritto:
05/03/2018, 18:57
Bella domanda..
Ho un teatrino di magia sotto casa e vado a vedere spettacoli molto spesso
ho notato che i maghi .. quelli bravi .. magari semiprofessionisti o professionisti
preparano uno spettacolo con una decina di effetti (più o meno dipende dalla durata) e non cambiano mai per tutto l'anno, ma spesso anche lo spettacolo dell'anno successivo è una variazione di quello precedente..
Non cambiano .. eppure ne sapranno a migliaia di effetti
Allora gli ho chiesto perché..
mi hanno risposto che è molto difficile fare un effetto in modo praticamente perfetto
e preferiscono eseguire dei cavalli di battaglia sui quali si sono esercitati parecchio per raggiungere la perfezione.. piuttosto che farne tanti in modo mediocre

Inoltre bisogna testare che effetto fa sul pubblico.. che non è mai certo
Così l'anno dopo provano ad aggiungerne qualcuno di nuovo, ma solo quando sono sicuri al 100% sulla esecuzione, e guardano il risultato sul pubblico .. per capire se può diventare un classico del repertorio
Dalla Prefazione del libro "La strada Maestra alla Cartomagia", pag. 19:


"Molti anni fa David Devant, il famoso prestigiatore inglese, fu avvicinato da un conoscente nuovo all'arte delle abilità di mano con le carte.

"Sig Devant", disse il giovanotto, "Io conosco trecento truxxhi con le carte.

Voi quanti ne conoscete?

Devant osservò il giovane con aria interrogativa.

Potrei dire, replicò seccamente il mago, "di conoscerne circa otto"..... il professionista esegue un esiguo numero di giochi che sa però come presentare in modo da creare l'impatto maggiore in assoluto su coloro che lo osservano."
....

....e quello che viene scritto nel predetto testo è proprio in linea con la risposta che ti hanno dato quei maghi..... ;) ;)


Ciao
Ultima modifica di tubyno il 05/03/2018, 22:26, modificato 2 volte in totale.

Mauri
Messaggi: 168
Iscritto il: 11/01/2018, 22:31

05/03/2018, 19:52

Wee .. grazie per la "dotta" citazione che conferma pienamente il concetto :D
-----------------------------------------------------------------
Quando ero bambino mia madre mi chiese: cosa vuoi fare quando diventerai adulto? "Il Mago" risposi io
E lei mi disse: no, non puoi fare entrambe le cose :D

Pietro84
Messaggi: 53
Iscritto il: 14/12/2017, 16:57

08/03/2018, 18:00

Grazie a tutti per le risposte ragazzi!

Rispondi
  • Informazione
  • Chi c’è in linea

    Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti