Youtuber migliore da cui imparare?

Avatar utente
Quixo
Messaggi: 78
Iscritto il: 30/04/2017, 15:00

27/09/2018, 19:49

Utile imparare delle basi che poi il tuo insegnante smantellerà una per una perché imparate in maniera sbagliata, con un'impostazione sbagliata ed un metodo sbagliato e che, conseguentemente, comporteranno un dover ricominciare da 0 cancellando le cattive abitudini ormai metabolizzate. Se a te piace sprecare il tuo tempo, è una tua scelta e nessuno può andarti contro, ma ti pregherei di non dare consigli deleteri ad altre persone. Grazie
If you could spend time with one
great magician, who would it be?


"There is a world of difference beetween a spectator's not knowing how something's done
versus his knowing that it can't be done"
[Simon Aronson]

Avatar utente
SirNuts
Messaggi: 39
Iscritto il: 02/09/2018, 2:08
Località: Parma
Contatta:

27/09/2018, 21:24

Quixo ha scritto:
27/09/2018, 19:49
Utile imparare delle basi che poi il tuo insegnante smantellerà una per una perché imparate in maniera sbagliata, con un'impostazione sbagliata ed un metodo sbagliato e che, conseguentemente, comporteranno un dover ricominciare da 0 cancellando le cattive abitudini ormai metabolizzate. Se a te piace sprecare il tuo tempo, è una tua scelta e nessuno può andarti contro, ma ti pregherei di non dare consigli deleteri ad altre persone. Grazie
secondo questo ragionamento allora anche imparare da soli dai libri come card college o simili è sbagliato? se il card college spiega: fai così, così e così e il tizio in un video spiega al pari del card college fai così, così e così NELLO STESSO IDENTICO MODO è sbagliato?
l'impostazione, partendo dalla base, ognuno poi se la personalizza. non siamo tutti uguali e non abbiamo tutti le stesse mani, io molte cose che sto imparando me le sono dovute adattare alle mie mani (grosse e con le dita corte) e alla mia ambidestria (alcune routine riesco a farle con il mazzo nella mano sinistra altre le ho dovute adattare con il mazzo nella mano destra) lo swing cut io lo faccio con la sinistra, l'erdnase con la destra e così via. l'importante è l'effetto finale e che il tutto il processo rimanga celato agli occhi dello spettatore.
pezzente ma signore, cinico ma appassionato, egoista ma generoso, mai approfittatore!

Avatar utente
Quixo
Messaggi: 78
Iscritto il: 30/04/2017, 15:00

27/09/2018, 23:33

SirNuts ha scritto:
27/09/2018, 21:24
Quixo ha scritto:
27/09/2018, 19:49
Utile imparare delle basi che poi il tuo insegnante smantellerà una per una perché imparate in maniera sbagliata, con un'impostazione sbagliata ed un metodo sbagliato e che, conseguentemente, comporteranno un dover ricominciare da 0 cancellando le cattive abitudini ormai metabolizzate. Se a te piace sprecare il tuo tempo, è una tua scelta e nessuno può andarti contro, ma ti pregherei di non dare consigli deleteri ad altre persone. Grazie
secondo questo ragionamento allora anche imparare da soli dai libri come card college o simili è sbagliato? se il card college spiega: fai così, così e così e il tizio in un video spiega al pari del card college fai così, così e così NELLO STESSO IDENTICO MODO è sbagliato?
l'impostazione, partendo dalla base, ognuno poi se la personalizza. non siamo tutti uguali e non abbiamo tutti le stesse mani, io molte cose che sto imparando me le sono dovute adattare alle mie mani (grosse e con le dita corte) e alla mia ambidestria (alcune routine riesco a farle con il mazzo nella mano sinistra altre le ho dovute adattare con il mazzo nella mano destra) lo swing cut io lo faccio con la sinistra, l'erdnase con la destra e così via. l'importante è l'effetto finale e che il tutto il processo rimanga celato agli occhi dello spettatore.
No carissimo, semplicemente perché i Card College sono stati scritti da Roberto Giobbi, mentre i tutorial su YouTube li fa EvanEraTV (da te citato e che è ciò che di più brutto esista in rete, oltre che mi permette di immaginare con quanta serietà prendi quest'arte). Nei libri scritti dai Maestri c'è tutto quello che ti serve per imparare, in un buon libro la spiegazione non è asettica e lontana dal reale. Basta solo aprirlo il Card College per vedere che Giobbi lì ha scritto tutto quello che è necessario per permettere a chiunque il poter iniziare a definirsi prestigiatore (dopo averli studiati tutti, ovviamente, perché leggere non basta).

E ti dirò di più, di tutti i Tutorial che ho visto su YouTube, gli unici che spiegano bene una tecnica base sono quelli del nostro carissimo Diego Allegri, non ho mai trovato altri tutorial gratuiti con un livello didattico così alto. Solo che i tutorial di Diego equivalgono a superare il primo livello di un videogioco, ed infatti lui porta sempre i crediti per farti approfondire il discorso che ha iniziato lui. Ora, dato che per ovvie ragioni Diego non può fare tutorial su tutto, quello che rimane è il libro. E difficilmente troverai cattivi insegnamenti su un libro di Tamariz, Ascanio o Giobbi.

Infine, ovviamente ognuno ha la propria impostazione, ma mi sembra palese che se tieni il mazzo di carte storto sforzando i tendini arriverai ad avere un aspetto non godibile per i tuoi spettatori e ti rovinerai i legamenti della mano. Risultato: stress performativo sia fisico del performer che psicologico percepito dall'audience.

P.S. Lavora sulla tua ambidestria, l'economia di movimento è un concetto solido alla base delle teorie spagnole. Ti consiglio di approfondire.

P.P.S. In merito alla tua ultima frase, ti consiglio di leggere la citazione di Aaronson che porto in firma e di farne un mantra. Sperando che ti apra gli orizzonti come ha fatto con me.
If you could spend time with one
great magician, who would it be?


"There is a world of difference beetween a spectator's not knowing how something's done
versus his knowing that it can't be done"
[Simon Aronson]

sness1
MK Champion
Messaggi: 754
Iscritto il: 01/05/2016, 19:51
Località: Bergamo

28/09/2018, 1:35

SirNuts ha scritto:
27/09/2018, 18:37
ESEMPIO: io in questi giorni mi sto allenando sull'Erdnase Color Change, dal card college non riuscivo bene a capire come eseguirlo, sono andato a cercarmi un video (di quelli ben fatti, non degli youtuber "stellati" ma di quelli "noiosi") e finalmente ho capito
Posso chiederti di quale video si tratta? Cosi verifichiamo se si tratta effettivamente di una buona spiegazione o no.
"Magia-Amor-Libertad-Humor-Magia y el resto es nada". Juan Tamariz

Avatar utente
SirNuts
Messaggi: 39
Iscritto il: 02/09/2018, 2:08
Località: Parma
Contatta:

28/09/2018, 3:01

Quixo ha scritto:
27/09/2018, 23:33
SirNuts ha scritto:
27/09/2018, 21:24
Quixo ha scritto:
27/09/2018, 19:49
Utile imparare delle basi che poi il tuo insegnante smantellerà una per una perché imparate in maniera sbagliata, con un'impostazione sbagliata ed un metodo sbagliato e che, conseguentemente, comporteranno un dover ricominciare da 0 cancellando le cattive abitudini ormai metabolizzate. Se a te piace sprecare il tuo tempo, è una tua scelta e nessuno può andarti contro, ma ti pregherei di non dare consigli deleteri ad altre persone. Grazie
secondo questo ragionamento allora anche imparare da soli dai libri come card college o simili è sbagliato? se il card college spiega: fai così, così e così e il tizio in un video spiega al pari del card college fai così, così e così NELLO STESSO IDENTICO MODO è sbagliato?
l'impostazione, partendo dalla base, ognuno poi se la personalizza. non siamo tutti uguali e non abbiamo tutti le stesse mani, io molte cose che sto imparando me le sono dovute adattare alle mie mani (grosse e con le dita corte) e alla mia ambidestria (alcune routine riesco a farle con il mazzo nella mano sinistra altre le ho dovute adattare con il mazzo nella mano destra) lo swing cut io lo faccio con la sinistra, l'erdnase con la destra e così via. l'importante è l'effetto finale e che il tutto il processo rimanga celato agli occhi dello spettatore.
No carissimo, semplicemente perché i Card College sono stati scritti da Roberto Giobbi, mentre i tutorial su YouTube li fa EvanEraTV (da te citato e che è ciò che di più brutto esista in rete, oltre che mi permette di immaginare con quanta serietà prendi quest'arte). Nei libri scritti dai Maestri c'è tutto quello che ti serve per imparare, in un buon libro la spiegazione non è asettica e lontana dal reale. Basta solo aprirlo il Card College per vedere che Giobbi lì ha scritto tutto quello che è necessario per permettere a chiunque il poter iniziare a definirsi prestigiatore (dopo averli studiati tutti, ovviamente, perché leggere non basta).

E ti dirò di più, di tutti i Tutorial che ho visto su YouTube, gli unici che spiegano bene una tecnica base sono quelli del nostro carissimo Diego Allegri, non ho mai trovato altri tutorial gratuiti con un livello didattico così alto. Solo che i tutorial di Diego equivalgono a superare il primo livello di un videogioco, ed infatti lui porta sempre i crediti per farti approfondire il discorso che ha iniziato lui. Ora, dato che per ovvie ragioni Diego non può fare tutorial su tutto, quello che rimane è il libro. E difficilmente troverai cattivi insegnamenti su un libro di Tamariz, Ascanio o Giobbi.

Infine, ovviamente ognuno ha la propria impostazione, ma mi sembra palese che se tieni il mazzo di carte storto sforzando i tendini arriverai ad avere un aspetto non godibile per i tuoi spettatori e ti rovinerai i legamenti della mano. Risultato: stress performativo sia fisico del performer che psicologico percepito dall'audience.

P.S. Lavora sulla tua ambidestria, l'economia di movimento è un concetto solido alla base delle teorie spagnole. Ti consiglio di approfondire.

P.P.S. In merito alla tua ultima frase, ti consiglio di leggere la citazione di Aaronson che porto in firma e di farne un mantra. Sperando che ti apra gli orizzonti come ha fatto con me.
io ho citato EvanEra per i tutorial EXTRA card piccole routine da fare con oggetti di tutti i giorni.

riguardo la mia ambidestria preferisco adattare le routine ad essa che adattarla alle routine, non mi crea problemi basta solo capire di volta con quale mano mi torna meglio tenere il mazzo e con quale mano eseguire la routine ci vuole solo un po' più di tempo.
i video rispetto ai libri mi aiutano proprio in quello con le diverse angolazioni posso mettere in pausa il tutorial e guardarmi la posizione delle mani, delle dita e tutti i passaggi e provare entrambe le mani fino a capire quale sia la più adatta.

il mazzo non lo tengo storto, e non sforzo niente la posizione di servizio (oltre ad essere la seconda cosa che ho imparato, la prima era il riffle shuffle) la cambio agevolmente da una mano all'altra a seconda delle esigenze.
come già detto lo swing cut lo eseguo con la destra perché il movimento (nel mio caso) risulta molto più naturale così, l'erdnase lo sto imparando con la mano destra nonostante mi venga meglio al contrario (ovvero con la mano sinistra) per il semplice fatto che, da ex chitarrista, il mignolo della mano sinistra rimane leggermente divaricato rispetto alle altre dita lasciando vedere l'effetto.

il resto come ho già detto devo adattarlo per via delle mani grandi e delle dita corte, a molte tecniche dovrò rinunciare proprio perché con le dita corte il mazzo o le carte si inceppano nella mia mano quindi dovrò trovare o vie alternative per ottenere lo stesso effetto in modo diverso o dovrò arrendermi all'evidenza.

per quanto riguarda il video da cui ho imparato l'erdnase non ce n'è uno solo, l'ho visto eseguire in un vecchio tutorial di Jack Nobile ma non mi convinceva il modo in cui lo eseguiva (e spiegava) mi sono messo alla ricerca di un secondo video e mi sono imbattuto in quello di Hyde lo spiegava ed eseguiva bene ma ancora non mi convinceva al 100% quindi mi sono messo a cercare altri video molto meno famosi e sono arrivato a guardare qualcosa come 10/12 video, di questi 10/12 ho "tenuto" solo quei 7/8 che lo eseguivano (e spiegavano) allo stesso modo da cui poi ho eliminato quelli che lo infarcivano di "abbellimenti" solo per far vedere quanto sono fighi, da li mi sono rimasti 3 o 4 video da cui ho estrapolato il tutto e ora mi sto allenando in base a quelli. ma al momento sono leggermente bloccato perché il mio palmo è troppo liscio e asciutto (non ho praticamente sudorazione nelle mani) di conseguenza non riesco a sfilare la carta, il palmo ci scivola sopra come se niente fosse :lol:

per quanto riguarda tamariz e daortiz, per quanto siano dei giganti non li ho mai seguiti attivamente, vuoi per la mia età, vuoi per un fattore affettivo perché sono cresciuto con la sua immagine in tv, ma il mio mito personale per la Cartomagia e per il Close-Up rimarrà sempre Tony Binarelli! di contro da qualche anno mi lascio ispirare molto dagli stati uniti (e dal canada) Penn & Teller, Shawn Farquhar, David Roth, Paul Gertner e, tra i più "giovani" (nonostante la gente lo ricordi solo come attore) Neil Patrick Harris! seguo anche qalche mago inglese ogni tanto
pezzente ma signore, cinico ma appassionato, egoista ma generoso, mai approfittatore!

Lam
Moderatore
Messaggi: 646
Iscritto il: 14/09/2016, 21:08

28/09/2018, 13:51

SirNuts ha scritto:
27/09/2018, 21:24
se il card college spiega: fai così, così e così e il tizio in un video spiega al pari del card college fai così, così e così NELLO STESSO IDENTICO MODO è sbagliato?
Non è lo stesso identico modo. Permettimi di dubitare che qualsivoglia "mago" su youtube abbia la stessa preparazione di Roberto Giobbi, un membro della scuola dell' Escorial... Da una parte hai anni di consolidata esperienza internazionale, e migliaia di ore di studio. Dall' altra se va bene hai un decimo di ciò.
E questi sono fatti. ;)
Passando alle opinioni, credo che sia giusto dare il massimo proprio nelle basi, perché se non si conoscono perfettamente quelle, il resto non arriva. E dunque, prima di poterle personalizzare bisogna conoscerle a fondo (livello a cui personalmente non ritengo di essere arrivata).
Poi ovviamente, ciascuno fa come crede, e certamente non ho intenzione di "fustigare" te né nessun altro, quello che conta davvero è l' amore per la magia e il divertirsi con essa.
Però, secondo me vale la pena di investire tutto (non dico in termini economici) nello studio. Questo fa la differenza fra un amatore e un mago.
Ripeto, nessuno, e soprattutto non io, va in giro a insultare prestigiatori che guardano i tutorial. Ma bisogna distinguere lo svago dallo studio (lo svago è una cosa bellissima, per carità!).
Ti prego quindi di non pensare che io ti stia attaccando. Quando parlo di magia, lo faccio con la gioia nel cuore e solo per il bene della magia stessa.
Buon divertimento :)
Minute after minute, hour after hour.

tubyno
Messaggi: 958
Iscritto il: 19/10/2013, 9:06

28/09/2018, 14:26

Lam ha scritto:
28/09/2018, 13:51
SirNuts ha scritto:
27/09/2018, 21:24
se il card college spiega: fai così, così e così e il tizio in un video spiega al pari del card college fai così, così e così NELLO STESSO IDENTICO MODO è sbagliato?
Non è lo stesso identico modo. Permettimi di dubitare che qualsivoglia "mago" su youtube abbia la stessa preparazione di Roberto Giobbi, un membro della scuola dell' Escorial... Da una parte hai anni di consolidata esperienza internazionale, e migliaia di ore di studio. Dall' altra se va bene hai un decimo di ciò.
E questi sono fatti. ;)
Passando alle opinioni, credo che sia giusto dare il massimo proprio nelle basi, perché se non si conoscono perfettamente quelle, il resto non arriva. E dunque, prima di poterle personalizzare bisogna conoscerle a fondo (livello a cui personalmente non ritengo di essere arrivata).
Poi ovviamente, ciascuno fa come crede, e certamente non ho intenzione di "fustigare" te né nessun altro, quello che conta davvero è l' amore per la magia e il divertirsi con essa.
Però, secondo me vale la pena di investire tutto (non dico in termini economici) nello studio. Questo fa la differenza fra un amatore e un mago.
Ripeto, nessuno, e soprattutto non io, va in giro a insultare prestigiatori che guardano i tutorial. Ma bisogna distinguere lo svago dallo studio (lo svago è una cosa bellissima, per carità!).
Ti prego quindi di non pensare che io ti stia attaccando. Quando parlo di magia, lo faccio con la gioia nel cuore e solo per il bene della magia stessa.
Buon divertimento :)
Concordo su TUTTO!...... l'ideale, per chi ha disponibilità economica, è abbinare i libri della serie Card College ai relativi DVD dello stesso autore....

....consentitemi una divagazione: ;-)

....quando ero ragazzo ed all'epoca NON vi era internet, giocavo a tennis da autodidatta (osservando quelli più bravi me) ed all'epoca utilizzavo una SOLA impugnatura (la continental) della racchetta (in legno) indipendentemente dal tipo di colpo (dritto, rovescio, battuta...) da effettuare......

.... oggi, con internet e seguendo mio nipote nei corsi di tennis, ho scoperto che l'impugnatura della racchetta cambia in relazione al tipo di colpo... ho provato anche io ad effettuare questo cambio di impugnatura ma mi sono reso conto che, purtroppo, era come se NON avessi mai giocato a tennis e preso una racchetta in mano ........:-((.....

...questo per dire che, in generale, le BASI, sono importanti e, se apprese male, è come aver perso solo del tempo....o comunque, alcune tecniche, potrebbero essere eseguite molto meglio con lo studio da fonti autorevoli....


Ciao e chiedo di nuovo scusa per la divagazione! ;)

Lam
Moderatore
Messaggi: 646
Iscritto il: 14/09/2016, 21:08

28/09/2018, 19:58

tubyno ha scritto:
28/09/2018, 14:26

....quando ero ragazzo ed all'epoca NON vi era internet, giocavo a tennis da autodidatta (osservando quelli più bravi me) ed all'epoca utilizzavo una SOLA impugnatura (la continental) della racchetta (in legno) indipendentemente dal tipo di colpo (dritto, rovescio, battuta...) da effettuare......

.... oggi, con internet e seguendo mio nipote nei corsi di tennis, ho scoperto che l'impugnatura della racchetta cambia in relazione al tipo di colpo... ho provato anche io ad effettuare questo cambio di impugnatura ma mi sono reso conto che, purtroppo, era come se NON avessi mai giocato a tennis e preso una racchetta in mano ........:-((.....

...questo per dire che, in generale, le BASI, sono importanti e, se apprese male, è come aver perso solo del tempo....o comunque, alcune tecniche, potrebbero essere eseguite molto meglio con lo studio da fonti autorevoli....
Ottimo esempio, spiega perfettamente ciò che volevo dire. ;)
Ma se non vi fidate di me... vediamo cosa ha da dire in proposito il Maestro Jeff McBride:
https://www.youtube.com/watch?v=CMrlQHb23pc

Da notare: non parla mai di video tutorial su intenet, solo di lezioni via Skype per chi non avesse un maestro nelle vicinanze. :?
E dire che se lui vendesse video lezioni o tutorial standard, sarebbe comunque del buon materiale.
Quando ho visto questo video tempo fa ho rivisto parecchio la mia idea di apprendimento :oops:
Minute after minute, hour after hour.

sness1
MK Champion
Messaggi: 754
Iscritto il: 01/05/2016, 19:51
Località: Bergamo

29/09/2018, 19:19

SirNuts ha scritto:
28/09/2018, 3:01
per quanto riguarda il video da cui ho imparato l'erdnase non ce n'è uno solo, l'ho visto eseguire in un vecchio tutorial di Jack Nobile ma non mi convinceva il modo in cui lo eseguiva (e spiegava) mi sono messo alla ricerca di un secondo video e mi sono imbattuto in quello di Hyde lo spiegava ed eseguiva bene ma ancora non mi convinceva al 100% quindi mi sono messo a cercare altri video molto meno famosi e sono arrivato a guardare qualcosa come 10/12 video, di questi 10/12 ho "tenuto" solo quei 7/8 che lo eseguivano (e spiegavano
Be sappi che io non ho ancora trovato un video che lo spieghi in modo corretto, come è fatto invece sull expert at the card table. Quindi quando dici che il modo non ti convinceva è perchè era sbagliato. E tutto.il lavoro di selezione che fai non puoi sapere ti porti sulla strada giusta.. e se lo fa è più fortuna che altro. Quando potevi essere sicuro, andare sul libro leggerlo e impararlo. Ci mettevi anche molto meno tempo
"Magia-Amor-Libertad-Humor-Magia y el resto es nada". Juan Tamariz

Avatar utente
SirNuts
Messaggi: 39
Iscritto il: 02/09/2018, 2:08
Località: Parma
Contatta:

29/09/2018, 20:57

sness1 ha scritto:
29/09/2018, 19:19
SirNuts ha scritto:
28/09/2018, 3:01
per quanto riguarda il video da cui ho imparato l'erdnase non ce n'è uno solo, l'ho visto eseguire in un vecchio tutorial di Jack Nobile ma non mi convinceva il modo in cui lo eseguiva (e spiegava) mi sono messo alla ricerca di un secondo video e mi sono imbattuto in quello di Hyde lo spiegava ed eseguiva bene ma ancora non mi convinceva al 100% quindi mi sono messo a cercare altri video molto meno famosi e sono arrivato a guardare qualcosa come 10/12 video, di questi 10/12 ho "tenuto" solo quei 7/8 che lo eseguivano (e spiegavano
Be sappi che io non ho ancora trovato un video che lo spieghi in modo corretto, come è fatto invece sull expert at the card table. Quindi quando dici che il modo non ti convinceva è perchè era sbagliato. E tutto.il lavoro di selezione che fai non puoi sapere ti porti sulla strada giusta.. e se lo fa è più fortuna che altro. Quando potevi essere sicuro, andare sul libro leggerlo e impararlo. Ci mettevi anche molto meno tempo
se c'è una cosa che non mi manca (per fortuna o sfortuna) è il tempo, sono disoccupato e, tra un curriculum e l'altro) ho tutto il tempo per guardare video e allenarmi, oggi ero ad un raduno di una youtuber che seguo e ho comunque passato tutto il pomeriggio ad allenarmi... ma tanto i miei palmi sono troppo asciutti e lisci e la carta rimane al suo posto :lol: quindi penso che rinuncerò ad impararlo
pezzente ma signore, cinico ma appassionato, egoista ma generoso, mai approfittatore!

Rispondi
  • Informazione
  • Chi c’è in linea

    Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti