Come forzare 1 scelta su 4 (aka Elogio del pensiero laterale)

Avatar utente
Maqo_Viper
Messaggi: 66
Iscritto il: 01/06/2018, 15:34

03/10/2018, 15:29

Problema: il nostro eroico Mago ha 4 mazzetti davanti, ne deve rifilare uno ben preciso allo spettatore. Che fare?
Soluzione: Usa la c.d. forzatura del mago. Se lo sceglie per primo no problem, per ultimo no problem, per terzo è sufficiente qualcosa del tipo "ok, sei rimasto solo tu, io terrò quello che non hai voluto".
Secondo problema: E se lo spettatore sceglie il malfamato mazzetto per secondo, cosa che dovrebbe verificarsi 1/4 delle volte?
Soluzione: Che dannati pessimisti siete! Comunque usa la c.d. forzatura del mago, un pizzico di fantasia e un mistico arsenale di sottigliezze & astuzie psicologiche.
Terzo problema: E quali mai sarebbero tali sottigliezze?

Qui comincia la nostra narrazione. Per rispondere correttamente alla domanda occorrerebbe il parere di un professionista, qualcuno che questa situazione l'ha affrontata innumerevoli volte nella vita reale e dispone della necessaria autorevolezza.
In assenza, vi beccate la sempre lucida analisi di Viper, la cui opera immortale è l'effetto "100-euro-che-spariscono-ma-non-riappaiono-inseguite-il-mago-maledetto-oddio-s'è-fregato-pure-l'orologio-ma-tanto-ti-ribecco-e-t'ammazzo" (1).
L'unico vantaggio è che se sparo fesserie non vi sentirete imbarazzati nel dirlo.

Veniamo a noi. La risposta è che non c'è una soluzione predefinita e "giusta" per tutto, che diamine! E' pure divertente ragionare su questi problemi e trovare una strada propria.
Possibile che non vi venga in mente neppure un'idea? Dai, non ci credo. State facendo i pigri, confessate!
Dopo questo crudo atto d'accusa, ecco le mie soluzioni. Per esigenze di ilarità, nel prosieguo il mazzetto da forzare sarà chiamato con il sobrio termine "L'Infamone".

1. Metterlo più vicino allo spettatore (c.d. Metodo della Grande Ovvietà Orientale).
Disposti i mazzetti sul tavolo, si pone l'Infamone in posizione più prossima allo spettatore. Ciò rende probabile che: (a) se lo spettatore è indolente, lo sceglierà per primo; (b) se è una sospettosa canaglia, lo sceglierà per ultimo. Mission complete.

2. Fregarsene altamente di quando l'Infamone viene scelto (c.d. Via del Sospetto).
E che mi frega di quando lo spettatore lo indica? Io intanto glielo rifilo, tanto la mia sagace parlantina sta creando tutta la misdirection dell'universo.

3. Mica vorrai fare tutto tu, ingordo! (c.d. Nobody knows what's going on).
Lo spettatore sceglie l'Infamone per secondo. Poffarbacco. Il Mago dirà "Bene, ne hai scelto uno per Giangianni e uno per Te; però i mazzetti sono quattro...facciamo partecipare anche gli altri, altrimenti si annoiano! Ginapina, potresti dirci a chi andrà il terzo mazzetto?". Ah, quanta sottigliezza! N.B.: 'Sta roba parrebbe funzionare anche se l'Infamone è scelto per primo.

4. Scambio postumo di mazzetti (c.d. Forzatura perenne).
Tutte libere scelte. E se l'Infamone non è dove deve essere, si dice a colui che se lo è beccato "Senti, vuoi fare a cambio con Morchione?" (dal che si capisce che abbiamo tre spettatori: Giangianni, Ginapina e Morchione, colui che ha scelto, si fa per dire, la carta all'inizio. Poniamo pure che la carta sia il Re di Fiori, poi vi spiego perché). Poi si procede con qualche altro scambio, tanto per non dare nell'occhio.

5. Ma è proprio necessario? (c.d. Il gioco è mio e lo gestisco io).
Abbiamo ragionato come se fosse davvero necessario che l'Infamone sia in una posizione ben precisa. E se il presupposto fosse falso? Terminata la scelta dei mazzetti, il Mago annuncia (trionfante): "Avete mischiato, tagliato, ramazzato, inciuciato, scelto come vi pareva, buttato delle carte e tenute delle altre, il caos regna sovrano. Eppure, grazie alla mia connessione con le oscure energie dell'universo, so esattamente chi di voi ha la carta scelta! (pausa drammatica) "Ginapina, vorresti essere così cortese da voltare la prima carta del tuo mazzetto? (applausi) "D'altro canto, il Re di Fiori è un dongiovanni, era ovvio che sarebbe finito tra le mani di un'affascinante fanciulla!" (risate). Se qualcuno di voi osa chiedere: "e che succede se la carta non ce l'ha una donna?", vuol dire che siete irrecuperabili.

In conclusione, esistono molti modi per portare a casa il risultato. Sono sicuro che tutti voi siete in grado di inventarne altri, più eleganti e più illusivi di quelli venuti in mente a me. Per cui scatenate la fantasia.

Pace & Bene

MV

P.S.: Io quello che vorrei davvero sapere è dove Shin Lim ha trovato quella superba giacchetta. Real magic.

(1) Se mi spedite 100 euro e l'orologio vi spiego come si fa.
"E questo ti serva di lezione: il Diavolo mai, mai, mai e poi mai gioca in modo onesto!" :twisted: :evil: :evil:
"Francamente" - risposi - "nemmeno io!" :lol: :lol:

tubyno
Messaggi: 958
Iscritto il: 19/10/2013, 9:06

03/10/2018, 18:15

Maqo_Viper ha scritto:
03/10/2018, 15:29
Problema: il nostro eroico Mago ha 4 mazzetti davanti, ne deve rifilare uno ben preciso allo spettatore. Che fare?

[cut]
Vedi se può esserti utile il seguente video:

Daryl's Psychological Force

https://www.youtube.com/watch?v=76vgDz6beO8

...comunque, io se posso trovare delle alternative, le preferisco, rispetto ad una forzatura con 4 opzioni....


Ciao

Faussone
Messaggi: 49
Iscritto il: 26/09/2017, 12:56

03/10/2018, 18:58

Maqo_Viper ha scritto:
03/10/2018, 15:29
Problema: il nostro eroico Mago ha 4 mazzetti davanti.......
Semplicemente sublime ..
:D

ChanMagic
Messaggi: 68
Iscritto il: 27/11/2017, 14:56

03/10/2018, 20:56

Che è po' quello che ho chiesto io sul post di Shin Lim XD.
Vediamo questo post come procede perchè son curioso di apprendere. :D

Lam
Moderatore
Messaggi: 647
Iscritto il: 14/09/2016, 21:08

04/10/2018, 6:38

Maqo_Viper ha scritto:
03/10/2018, 15:29
Problema: il nostro eroico Mago ha 4 mazzetti davanti, ne deve rifilare uno ben preciso allo spettatore. Che fare?
Soluzione: Usa la c.d. forzatura del mago. Se lo sceglie per primo no problem, per ultimo no problem, per terzo è sufficiente qualcosa del tipo "ok, sei rimasto solo tu, io terrò quello che non hai voluto".
Secondo problema: E se lo spettatore sceglie il malfamato mazzetto per secondo, cosa che dovrebbe verificarsi 1/4 delle volte?
Soluzione: Che dannati pessimisti siete! Comunque usa la c.d. forzatura del mago, un pizzico di fantasia e un mistico arsenale di sottigliezze & astuzie psicologiche.
Terzo problema: E quali mai sarebbero tali sottigliezze?

Qui comincia la nostra narrazione. Per rispondere correttamente alla domanda occorrerebbe il parere di un professionista, qualcuno che questa situazione l'ha affrontata innumerevoli volte nella vita reale e dispone della necessaria autorevolezza.
In assenza, vi beccate la sempre lucida analisi di Viper, la cui opera immortale è l'effetto "100-euro-che-spariscono-ma-non-riappaiono-inseguite-il-mago-maledetto-oddio-s'è-fregato-pure-l'orologio-ma-tanto-ti-ribecco-e-t'ammazzo" (1).
L'unico vantaggio è che se sparo fesserie non vi sentirete imbarazzati nel dirlo.

Veniamo a noi. La risposta è che non c'è una soluzione predefinita e "giusta" per tutto, che diamine! E' pure divertente ragionare su questi problemi e trovare una strada propria.
Possibile che non vi venga in mente neppure un'idea? Dai, non ci credo. State facendo i pigri, confessate!
Dopo questo crudo atto d'accusa, ecco le mie soluzioni. Per esigenze di ilarità, nel prosieguo il mazzetto da forzare sarà chiamato con il sobrio termine "L'Infamone".

1. Metterlo più vicino allo spettatore (c.d. Metodo della Grande Ovvietà Orientale).
Disposti i mazzetti sul tavolo, si pone l'Infamone in posizione più prossima allo spettatore. Ciò rende probabile che: (a) se lo spettatore è indolente, lo sceglierà per primo; (b) se è una sospettosa canaglia, lo sceglierà per ultimo. Mission complete.

2. Fregarsene altamente di quando l'Infamone viene scelto (c.d. Via del Sospetto).
E che mi frega di quando lo spettatore lo indica? Io intanto glielo rifilo, tanto la mia sagace parlantina sta creando tutta la misdirection dell'universo.

3. Mica vorrai fare tutto tu, ingordo! (c.d. Nobody knows what's going on).
Lo spettatore sceglie l'Infamone per secondo. Poffarbacco. Il Mago dirà "Bene, ne hai scelto uno per Giangianni e uno per Te; però i mazzetti sono quattro...facciamo partecipare anche gli altri, altrimenti si annoiano! Ginapina, potresti dirci a chi andrà il terzo mazzetto?". Ah, quanta sottigliezza! N.B.: 'Sta roba parrebbe funzionare anche se l'Infamone è scelto per primo.

4. Scambio postumo di mazzetti (c.d. Forzatura perenne).
Tutte libere scelte. E se l'Infamone non è dove deve essere, si dice a colui che se lo è beccato "Senti, vuoi fare a cambio con Morchione?" (dal che si capisce che abbiamo tre spettatori: Giangianni, Ginapina e Morchione, colui che ha scelto, si fa per dire, la carta all'inizio. Poniamo pure che la carta sia il Re di Fiori, poi vi spiego perché). Poi si procede con qualche altro scambio, tanto per non dare nell'occhio.

5. Ma è proprio necessario? (c.d. Il gioco è mio e lo gestisco io).
Abbiamo ragionato come se fosse davvero necessario che l'Infamone sia in una posizione ben precisa. E se il presupposto fosse falso? Terminata la scelta dei mazzetti, il Mago annuncia (trionfante): "Avete mischiato, tagliato, ramazzato, inciuciato, scelto come vi pareva, buttato delle carte e tenute delle altre, il caos regna sovrano. Eppure, grazie alla mia connessione con le oscure energie dell'universo, so esattamente chi di voi ha la carta scelta! (pausa drammatica) "Ginapina, vorresti essere così cortese da voltare la prima carta del tuo mazzetto? (applausi) "D'altro canto, il Re di Fiori è un dongiovanni, era ovvio che sarebbe finito tra le mani di un'affascinante fanciulla!" (risate). Se qualcuno di voi osa chiedere: "e che succede se la carta non ce l'ha una donna?", vuol dire che siete irrecuperabili.

In conclusione, esistono molti modi per portare a casa il risultato. Sono sicuro che tutti voi siete in grado di inventarne altri, più eleganti e più illusivi di quelli venuti in mente a me. Per cui scatenate la fantasia.

Pace & Bene

MV

P.S.: Io quello che vorrei davvero sapere è dove Shin Lim ha trovato quella superba giacchetta. Real magic.

(1) Se mi spedite 100 euro e l'orologio vi spiego come si fa.
Ahahahaha che mitIco!
Dovrei usare questi metodi! Anche se sinceramente, non ho mai forzato un mazzetto su quattro... al massimo su tre.
Per i quattro forse utilizzerei il sistema della "conta"... Anche se questi sono più divertenti :lol:
Minute after minute, hour after hour.

Mauri
Messaggi: 152
Iscritto il: 11/01/2018, 22:31

04/10/2018, 8:12

Caro Mago Viper,
leggo sempre con grande piacere i tuoi interventi perchè sono sempre precisi e puntuali
Ti faccio i miei complimenti
Si vede che noi "vecchietti" abbiamo più propensione a riflettere con calma :lol: :lol: :lol:

Aggiungerei solo una ulteriore possibilità:
lo spettatore non sa come andrà a finire l'effetto e quindi posso decidere di cambiare il finale.
Per esempio, supponiamo che abbia dato due mazzetti, ma il terzo lo da al mago
Grande finale: la carta pensata ce l'ha proprio il mago !!
Non cambierebbe niente nell'efficacia dell'eeffetto, non avevo detto all'inizio cosa avevo intenzione di fare.
-----------------------------------------------------------------
Quando ero bambino mia madre mi chiese: cosa vuoi fare quando diventerai adulto? "Il Mago" risposi io
E lei mi disse: no, non puoi fare entrambe le cose :D

Avatar utente
MarkB
Messaggi: 157
Iscritto il: 27/08/2017, 10:52
Località: Roma

04/10/2018, 8:35

Maqo_Viper ha scritto:
03/10/2018, 15:29
Problema: il nostro eroico Mago ha 4 mazzetti davanti, ne deve rifilare uno ben preciso allo spettatore. Che fare?
Soluzione: Usa la c.d. forzatura del mago. Se lo sceglie per primo no problem, per ultimo no problem, per terzo è sufficiente qualcosa del tipo "ok, sei rimasto solo tu, io terrò quello che non hai voluto".
Secondo problema: E se lo spettatore sceglie il malfamato mazzetto per secondo, cosa che dovrebbe verificarsi 1/4 delle volte?
Soluzione: Che dannati pessimisti siete! Comunque usa la c.d. forzatura del mago, un pizzico di fantasia e un mistico arsenale di sottigliezze & astuzie psicologiche.
Terzo problema: E quali mai sarebbero tali sottigliezze?

Qui comincia la nostra narrazione. Per rispondere correttamente alla domanda occorrerebbe il parere di un professionista, qualcuno che questa situazione l'ha affrontata innumerevoli volte nella vita reale e dispone della necessaria autorevolezza.
In assenza, vi beccate la sempre lucida analisi di Viper, la cui opera immortale è l'effetto "100-euro-che-spariscono-ma-non-riappaiono-inseguite-il-mago-maledetto-oddio-s'è-fregato-pure-l'orologio-ma-tanto-ti-ribecco-e-t'ammazzo" (1).
L'unico vantaggio è che se sparo fesserie non vi sentirete imbarazzati nel dirlo.

Veniamo a noi. La risposta è che non c'è una soluzione predefinita e "giusta" per tutto, che diamine! E' pure divertente ragionare su questi problemi e trovare una strada propria.
Possibile che non vi venga in mente neppure un'idea? Dai, non ci credo. State facendo i pigri, confessate!
Dopo questo crudo atto d'accusa, ecco le mie soluzioni. Per esigenze di ilarità, nel prosieguo il mazzetto da forzare sarà chiamato con il sobrio termine "L'Infamone".

1. Metterlo più vicino allo spettatore (c.d. Metodo della Grande Ovvietà Orientale).
Disposti i mazzetti sul tavolo, si pone l'Infamone in posizione più prossima allo spettatore. Ciò rende probabile che: (a) se lo spettatore è indolente, lo sceglierà per primo; (b) se è una sospettosa canaglia, lo sceglierà per ultimo. Mission complete.

2. Fregarsene altamente di quando l'Infamone viene scelto (c.d. Via del Sospetto).
E che mi frega di quando lo spettatore lo indica? Io intanto glielo rifilo, tanto la mia sagace parlantina sta creando tutta la misdirection dell'universo.

3. Mica vorrai fare tutto tu, ingordo! (c.d. Nobody knows what's going on).
Lo spettatore sceglie l'Infamone per secondo. Poffarbacco. Il Mago dirà "Bene, ne hai scelto uno per Giangianni e uno per Te; però i mazzetti sono quattro...facciamo partecipare anche gli altri, altrimenti si annoiano! Ginapina, potresti dirci a chi andrà il terzo mazzetto?". Ah, quanta sottigliezza! N.B.: 'Sta roba parrebbe funzionare anche se l'Infamone è scelto per primo.

4. Scambio postumo di mazzetti (c.d. Forzatura perenne).
Tutte libere scelte. E se l'Infamone non è dove deve essere, si dice a colui che se lo è beccato "Senti, vuoi fare a cambio con Morchione?" (dal che si capisce che abbiamo tre spettatori: Giangianni, Ginapina e Morchione, colui che ha scelto, si fa per dire, la carta all'inizio. Poniamo pure che la carta sia il Re di Fiori, poi vi spiego perché). Poi si procede con qualche altro scambio, tanto per non dare nell'occhio.

5. Ma è proprio necessario? (c.d. Il gioco è mio e lo gestisco io).
Abbiamo ragionato come se fosse davvero necessario che l'Infamone sia in una posizione ben precisa. E se il presupposto fosse falso? Terminata la scelta dei mazzetti, il Mago annuncia (trionfante): "Avete mischiato, tagliato, ramazzato, inciuciato, scelto come vi pareva, buttato delle carte e tenute delle altre, il caos regna sovrano. Eppure, grazie alla mia connessione con le oscure energie dell'universo, so esattamente chi di voi ha la carta scelta! (pausa drammatica) "Ginapina, vorresti essere così cortese da voltare la prima carta del tuo mazzetto? (applausi) "D'altro canto, il Re di Fiori è un dongiovanni, era ovvio che sarebbe finito tra le mani di un'affascinante fanciulla!" (risate). Se qualcuno di voi osa chiedere: "e che succede se la carta non ce l'ha una donna?", vuol dire che siete irrecuperabili.

In conclusione, esistono molti modi per portare a casa il risultato. Sono sicuro che tutti voi siete in grado di inventarne altri, più eleganti e più illusivi di quelli venuti in mente a me. Per cui scatenate la fantasia.

Pace & Bene

MV

P.S.: Io quello che vorrei davvero sapere è dove Shin Lim ha trovato quella superba giacchetta. Real magic.

(1) Se mi spedite 100 euro e l'orologio vi spiego come si fa.
Ma questo era sul primo o sul secondo modulo del MVMC? ... Ma non è che poi ce lo chiede all'esame? Vabbé, io prendo appunti, per sicurezza...

Grazie Viper per queste divertenti perle di saggezza! :D

P.S. Poi voglio il tutorial sull'effetto di sparizione dei 100€ ... Ci sono un paio di bollette che mi guardano male dal tavolo e forse conoscere quella routine potrebbe essere d'aiuto :D

Gaber_Ricci
Messaggi: 50
Iscritto il: 17/02/2016, 23:31

04/10/2018, 9:31

Mi permetto di aggiungere qualcosa a questo grande pezzo di letteratura (e non solo magica): quando si deve forzare un oggetto tra 4, una buona idea è farne scegliere 2. Se tra quei 2 è presente l'oggetto "forzando", si fa scegliere liberamente tra quei 2 e ci si regola di conseguenza (guarda un po' cos'è finito tra le manine del mago vs. guarda un po' cos'è finito tra le tue manine...). E questo è il caso migliore. Se non dovesse funzionare: ok, questi 2 li diamo a Ginapina e Giangianni. Noi usiamo questi 2... vedi su.
But she'd never met anyone quite like the Jack of Hearts (Bob Dylan)

Avatar utente
Maqo_Viper
Messaggi: 66
Iscritto il: 01/06/2018, 15:34

04/10/2018, 10:21

@Chan: Troppo comodo mettersi in finestra. Afferra ben saldo il mazzo (di carte), prendi un bel respiro e dicci come faresti TU. P.S.: Ma va?
@Lam: Lodato da Cesare! Arrossisco dinanzi all'ideatrice delle avventure di Bruttus. Ma di ciò parlerò con maggior dovizia quando mi deciderò a scrivere il post "Elogio di Lam", che ho sulla punta della penna da un po'.
@Tubyno: Daryl è utile a prescindere :D. Guardalo lì come se la ride mentre conduce la nostra Ginapina verso l'inesorabile e ottiene stupore con un effetto di imbarazzante semplicità.
@Gaber & Mauri: questo è l'approccio che amo.
@MarkB: Per le bollette c'è il famoso effetto "Apparizione del Recupero Crediti". Una grande magia da scena, di quelle molto costose :lol:

Pace & Bene.

MV
"E questo ti serva di lezione: il Diavolo mai, mai, mai e poi mai gioca in modo onesto!" :twisted: :evil: :evil:
"Francamente" - risposi - "nemmeno io!" :lol: :lol:

sness1
MK Champion
Messaggi: 754
Iscritto il: 01/05/2016, 19:51
Località: Bergamo

04/10/2018, 12:53

tubyno ha scritto:
03/10/2018, 18:15
Maqo_Viper ha scritto:
03/10/2018, 15:29
Problema: il nostro eroico Mago ha 4 mazzetti davanti, ne deve rifilare uno ben preciso allo spettatore. Che fare?

[cut]
Vedi se può esserti utile il seguente video:

Daryl's Psychological Force

https://www.youtube.com/watch?v=76vgDz6beO8

...comunque, io se posso trovare delle alternative, le preferisco, rispetto ad una forzatura con 4 opzioni....


Ciao
In questo video si può vedere come va usata la scelta del mago! Non è un semplice scegline uno, ok eliminiamolo. Ma una costruzione basata sull'equivoco. Vengono fatte fare delle azioni allo spettatore, ma senza che lui sappia dove si andrà parare e su questo si gioca tutto. Quindi si possono fare toccare le carte contemporaneamente oppure sollevare una mano e una no o farsi dare un mazzetto, spostarlo ecc ecc.. Quindi guardate il video, ragionate e capirete come va usata la scelta del mago.
"Magia-Amor-Libertad-Humor-Magia y el resto es nada". Juan Tamariz

Rispondi
  • Informazione
  • Chi c’è in linea

    Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite