Forzature

Avatar utente
Randalf
Messaggi: 275
Iscritto il: 20/04/2018, 17:28
Località: Veneto

21/11/2018, 17:08

SirNuts ha scritto:
21/11/2018, 17:05
io vado contro corrente dicendo che preferisco il controllo alla forzatura. :lol:
Sir è uno che... gli piace andare contro corrente, e così spesso ci apre scenari celati...

Avatar utente
Vin Brillante
Messaggi: 351
Iscritto il: 15/01/2018, 18:56

21/11/2018, 17:48

Randalf ha scritto:
21/11/2018, 17:00
Vin Brillante ha scritto:
21/11/2018, 12:48
Sarà banale ma da gennaio a questa parte,ho capito che se puoi forzare,forza... sempre.
Allenati troppo nella forzatura classica...ormai eseguo solo quella.e se capita lo scettico che ti fruga in fondo,hai già la carta chiave.
Ma,se l effetto richiede una determinata carta,evito e scelgo una forzatura più sicura.
Vin... ma avevi bevuto quando hai risposto?!? :D non si capisce niente di quello che hai scritto :geek:
(tu dirai:"sono settimane che non ti si vede, devi tornare per rompermi i basettoni?" - "Si! Ma con affetto! :D ")

Volevo anche postare il video di Sirio, mooolto bello: https://youtu.be/7QOVFYIWRdg
In effetti :lol:
No e che a quella ora ero nell' apecar e o risposto dallo smartphone...
Intendevo che :lol: :ho iniziato a praticare da quasi un anno e ho capito che se puoi forzare una carta fallo sempre,almeno nella peggiore ipotesi di controllo mal effettuato,puoi sempre divinare la carta o ripescarla da un controllo sotto al nastro.
Ma se trovi il rompiscatole che vuole prendere la penultima carta del mazzo,almeno hai già una carta chiave da posizionare...
In effetti non ero proprio italiano :lol:
"Quello che l occhio vede e l orecchio sente,la mente crede..."

Avatar utente
Randalf
Messaggi: 275
Iscritto il: 20/04/2018, 17:28
Località: Veneto

21/11/2018, 18:16

Vin Brillante ha scritto:
21/11/2018, 17:48
In effetti :lol:
No e che a quella ora ero nell' apecar e o risposto dallo smartphone...
Intendevo che :lol: :ho iniziato a praticare da quasi un anno e ho capito che se puoi forzare una carta fallo sempre,almeno nella peggiore ipotesi di controllo mal effettuato,puoi sempre divinare la carta o ripescarla da un controllo sotto al nastro.
Ma se trovi il rompiscatole che vuole prendere la penultima carta del mazzo,almeno hai già una carta chiave da posizionare...
In effetti non ero proprio italiano :lol:
Ohhh ecco adesso ho capito pure io!
Mi ti immagino in Apecar mentre digggiti! :D

Avatar utente
SirNuts
Messaggi: 50
Iscritto il: 02/09/2018, 2:08
Località: Parma
Contatta:

21/11/2018, 18:36

Randalf ha scritto:
21/11/2018, 17:08
SirNuts ha scritto:
21/11/2018, 17:05
io vado contro corrente dicendo che preferisco il controllo alla forzatura. :lol:
Sir è uno che... gli piace andare contro corrente, e così spesso ci apre scenari celati...
è solo per dire che non mi piace forzare le carte preferisco routine dove la scelta è libera.
ma, a quanto pare, qui non si può dir nulla senza venire subito attaccati o sbeffeggiati...
pezzente ma signore, cinico ma appassionato, egoista ma generoso, mai approfittatore!

Avatar utente
MarkB
Messaggi: 196
Iscritto il: 27/08/2017, 10:52
Località: Roma

21/11/2018, 19:01

SirNuts ha scritto:
21/11/2018, 18:36
Randalf ha scritto:
21/11/2018, 17:08
SirNuts ha scritto:
21/11/2018, 17:05
io vado contro corrente dicendo che preferisco il controllo alla forzatura. :lol:
Sir è uno che... gli piace andare contro corrente, e così spesso ci apre scenari celati...
è solo per dire che non mi piace forzare le carte preferisco routine dove la scelta è libera.
ma, a quanto pare, qui non si può dir nulla senza venire subito attaccati o sbeffeggiati...
Alt! Fermi tutti! Fraintendimento in corso! "Conoscendo" Randalf, ti posso assicurare che non c'era nulla di provocatorio nella sua frase. Con buona probabilità te lo confermerà lui stesso :)

Tra l'altro, mi associo alla tua politica di scelta libera, e proprio ultimamente sto sperimentando con metodi fantasiosi come lasciar mescolare mazzo e far scegliere la carta agli spettatori, senza intervenire. Diciamo che è un po' un esperimento ed un po' una sfida personale :)

Però sono d'accordo anche con Vin: più di una volta Giobbi dice che forzando una carta hai sicuramente più libertà di costruzione nella routine, senza dover mettere passaggi intermedi (potenzialmente sospetti) di controllo. Io ancora non mi sono avvicinato alla forzatura classica, perché da una parte non mi ispira, e dall'altra sono un amante del controllo sotto il nastro e della forzatura a croce :D

blitz
Messaggi: 44
Iscritto il: 22/05/2018, 6:18

21/11/2018, 20:46

Controllo, forzatura... il mondo è bello perché vario!
Ah, dimenticavo, nei "Cinque punti della magia" si trova un altra bella forzatura, con le carte stese a nastro sul tavolo. Una roba che ha in comune più di un aspetto con la forzatura classica.

MarcoLostSomething
Moderatore
Messaggi: 1259
Iscritto il: 29/04/2016, 10:50

21/11/2018, 21:43

Forzare una carta non e' cattiveria da parte del performer... Se l'effetto richiede la scelta di una specifica carta per potersi sviluppare, bisogna utilizzare una forzatura. Altrimenti si fa scegliere una carta qualsiasi e si fanno altre cose, ma una non vale di certo meno dell'altra.

Lam
Moderatore
Messaggi: 699
Iscritto il: 14/09/2016, 21:08

22/11/2018, 7:25

SirNuts ha scritto:
21/11/2018, 17:05
io vado contro corrente dicendo che preferisco il controllo alla forzatura. :lol:
Se possibile anche io preferisco controllare, ma sono due cose completamente scollegate fra loro. Molti meravigliosi effetti di predizione, trasposizione o trasformazione richiedono una carta forzata.
Privarsene sarebbe folle. Pensa alla voodoo card... A volte gli spettatori me la richiedono a distanza di mesi. E lì il controllo non è un' alternativa plausibile. Inoltre, una forzatura classica o con il cull è agli occhi dello spettatore esattamente identica ad una scelta libera. Anche la forzatura a croce, per quanto possa sembrare banale.
Parlavo l' altro giorno con Andrea Pancotti di prestigiazione.it e lui mi ha raccontato di una ricerca "statistica" ( condotta non ricordo da chi). A diversi spettatori venivano fatte scegliere carte con varie procedure (forzatura classica, allo stop e così via). Alla fine dai risultati emergeva che per loro la scelta apparentemente più libera era proprio la cross force, in quanto erano loro stessi a toccare le carte.
Minute after minute, hour after hour.

Gaber_Ricci
Messaggi: 75
Iscritto il: 17/02/2016, 23:31

22/11/2018, 20:55

Lam ha scritto:
22/11/2018, 7:25
SirNuts ha scritto:
21/11/2018, 17:05
io vado contro corrente dicendo che preferisco il controllo alla forzatura. :lol:
Se possibile anche io preferisco controllare, ma sono due cose completamente scollegate fra loro. Molti meravigliosi effetti di predizione, trasposizione o trasformazione richiedono una carta forzata.
Privarsene sarebbe folle. Pensa alla voodoo card... A volte gli spettatori me la richiedono a distanza di mesi. E lì il controllo non è un' alternativa plausibile. Inoltre, una forzatura classica o con il cull è agli occhi dello spettatore esattamente identica ad una scelta libera. Anche la forzatura a croce, per quanto possa sembrare banale.
Parlavo l' altro giorno con Andrea Pancotti di prestigiazione.it e lui mi ha raccontato di una ricerca "statistica" ( condotta non ricordo da chi). A diversi spettatori venivano fatte scegliere carte con varie procedure (forzatura classica, allo stop e così via). Alla fine dai risultati emergeva che per loro la scelta apparentemente più libera era proprio la cross force, in quanto erano loro stessi a toccare le carte.
Stavo appunto per chiedere: ma nessuno usa la buona, vecchia forzatura a croce? Secondo me costituisce il miglior compromesso tra sicurezza, copertura e facilità. Lo spettatore taglia personalmente il mazzo, c'è una significativa parentesi di dimenticanza, non si devono fare mosse strane... perfetto!
Altra forzatura che personalmente mi piace molto è la slide force: mi sembra che sul vostro canale ho visto un video in cui Daniel di SpaghettiMagic (oddio, dubbio amletico: ti chiami Daniel, vero? :) ) la usava in un effetto, con una copertura bellissima.

P.S.: quella che Tamariz spiega nei 5 punti non è solo una forzatura, si può usare per tante di quelle cose...
But she'd never met anyone quite like the Jack of Hearts (Bob Dylan)

Weavy99
Messaggi: 14
Iscritto il: 11/11/2018, 11:38

26/11/2018, 13:06

Ciao
Mi inserisco anche io nella conversazione

Personalmente, credo che il prestigiatore debba essere disonesto, il più disonesto possibile. Con questo non voglio dire che dobbiamo essere delle brutte persone, sia chiaro, ma che l'intrattenimento che diamo sta nel nascondere il "tru**o", quindi già di per sé questa è, in un certo senso, essere disonesti. Chiaramente lo spettatore lo sa, perciò non c'è nè truffa nè nulla di sbagliato in tutto ciò.
Questo lo dico perché può sembrare che la forzatura sia un metodo per barare, come se il controllo della carta sia l'unico metodo per dimostrare le proprie abilità manuali. Da un certo punto di vista sono d'accordo, perché effettivamente il controllo di una carta è più difficile che non una forzatura. Io con le forzature posso lasciare inserire la carta scelta nel mazzo in punti a caso e posso anche lasciar mescolare tutto quanto senza problemi, cosa che non è possibile con il controllo. Però non credo che il prestigiatore sia solo quello abile con le mani, ma anche quello che è in grado di lasciare il pubblico senza parole. Perciò, saper padroneggiare sia forzature che controlli e utilizzarli indiscriminatamente credo che sia fondamentale per essere buoni prestigiatori.

Rispondi
  • Informazione
  • Chi c’è in linea

    Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite