La famiglia acrobatica

Rispondi
Skullsum
Messaggi: 5
Iscritto il: 07/09/2019, 17:37

08/09/2019, 15:24

Ciao a tutti, in questi giorni mentre studiavo il card college sono arrivato a questo gioco che precisamente sta a pag. 119 , per quanto possa essere semplice qualcosa mi ha colpito e mi piace davvero molto...avevo però 2 domande, una riguardante la tecnica e una in generale riguardo alla storia del gioco.
Per quanto riguarda la prima, anche se non sono capace a farla, secondo voi questo gioco può essere più naturale se al posto della scivolata si utilizzasse un second deal?
Ma tecnica a parte l'unica cosa che mi fa sorgere un dubbio è la storia del gioco in sè...nel libro vengono impersonificate le carte con il jack che è il "principiante" fino ad arrivare all'asso che è il "grande maestro"...l'unica cosa che notavo mentre facevo il gioco è che jack e donna rispecchiano questo livello di abilità tramite la spiegazione del gioco, ma tra Re e asso ho come l'impressione che il re faccia più scena dell'asso...in quanto il re in teoria secondo la visione dello spettatore passa da metà mazzo girato di dorso rispetto alle altre carte a in cima al mazzo girato nel senso opposto, mentre l'asso semplicemente si gira nel mazzo...ho come l'impressione che il CC finisca l'effetto un po' velocemente senza dare troppa importanza all'asso e io stesso non riesco a far apparire l'Asso come gran finale...per ora sono abituato a dire che l'asso a differenza delle altre carte si gira da solo senza che io tocchi più il mazzo dopo averlo inserito dopo che lo spettatore lo ha visto fino all'ultimo secondo...ma non mi convince molto :D avete qualche consiglio? Grazie

Alabarda980
Messaggi: 33
Iscritto il: 27/06/2019, 16:01
Località: Torino

08/09/2019, 17:37

Skullsum ha scritto:
08/09/2019, 15:24
Ciao a tutti, in questi giorni mentre studiavo il card college sono arrivato a questo gioco che precisamente sta a pag. 119 , per quanto possa essere semplice qualcosa mi ha colpito e mi piace davvero molto...avevo però 2 domande, una riguardante la tecnica e una in generale riguardo alla storia del gioco.
Per quanto riguarda la prima, anche se non sono capace a farla, secondo voi questo gioco può essere più naturale se al posto della scivolata si utilizzasse un second deal?
Ma tecnica a parte l'unica cosa che mi fa sorgere un dubbio è la storia del gioco in sè...nel libro vengono impersonificate le carte con il jack che è il "principiante" fino ad arrivare all'asso che è il "grande maestro"...l'unica cosa che notavo mentre facevo il gioco è che jack e donna rispecchiano questo livello di abilità tramite la spiegazione del gioco, ma tra Re e asso ho come l'impressione che il re faccia più scena dell'asso...in quanto il re in teoria secondo la visione dello spettatore passa da metà mazzo girato di dorso rispetto alle altre carte a in cima al mazzo girato nel senso opposto, mentre l'asso semplicemente si gira nel mazzo...ho come l'impressione che il CC finisca l'effetto un po' velocemente senza dare troppa importanza all'asso e io stesso non riesco a far apparire l'Asso come gran finale...per ora sono abituato a dire che l'asso a differenza delle altre carte si gira da solo senza che io tocchi più il mazzo dopo averlo inserito dopo che lo spettatore lo ha visto fino all'ultimo secondo...ma non mi convince molto :D avete qualche consiglio? Grazie
Non pratico molto l'effetto, quindi per la questione della storia aspetterei qualcuno che l'ha più allenata e studiata di me, che saprà dirti sicuramente meglio come motivare.
Per quanto riguarda la tecnica, non mi sembra sia molto adatto un second deal, perché se ben ricordo le carte si calano sul tavolo posizionate al fondo del mazzo che è a faccia in giù (sperando di non confondermi)

Per fare una serie di second deal dovresti modificare un po l'inizio dell'effetto (se ci pensi non è difficile immaginare come)
Federico

tubyno
Messaggi: 1022
Iscritto il: 19/10/2013, 9:06

09/09/2019, 9:39

Skullsum ha scritto:
08/09/2019, 15:24
Ciao a tutti, in questi giorni mentre studiavo il card college sono arrivato a questo gioco che precisamente sta a pag. 119 , per quanto possa essere semplice qualcosa mi ha colpito e mi piace davvero molto...avevo però 2 domande, una riguardante la tecnica e una in generale riguardo alla storia del gioco.
Per quanto riguarda la prima, anche se non sono capace a farla, secondo voi questo gioco può essere più naturale se al posto della scivolata si utilizzasse un second deal?
Ma tecnica a parte l'unica cosa che mi fa sorgere un dubbio è la storia del gioco in sè...nel libro vengono impersonificate le carte con il jack che è il "principiante" fino ad arrivare all'asso che è il "grande maestro"...l'unica cosa che notavo mentre facevo il gioco è che jack e donna rispecchiano questo livello di abilità tramite la spiegazione del gioco, ma tra Re e asso ho come l'impressione che il re faccia più scena dell'asso...in quanto il re in teoria secondo la visione dello spettatore passa da metà mazzo girato di dorso rispetto alle altre carte a in cima al mazzo girato nel senso opposto, mentre l'asso semplicemente si gira nel mazzo...ho come l'impressione che il CC finisca l'effetto un po' velocemente senza dare troppa importanza all'asso e io stesso non riesco a far apparire l'Asso come gran finale...per ora sono abituato a dire che l'asso a differenza delle altre carte si gira da solo senza che io tocchi più il mazzo dopo averlo inserito dopo che lo spettatore lo ha visto fino all'ultimo secondo...ma non mi convince molto :D avete qualche consiglio? Grazie
Considera che lo spettatore, a differenza del Re (ma anche rispetto alle altre carte) che è di dorso, vede effettivamente l'asso a faccia in alto entrare nel mazzo e questo aspetto rappresenta il "crescendo" dell'effetto e della difficoltà...

In tema di acrobati, preferisco questo effetto eseguito da Preverino:

https://www.youtube.com/watch?v=C0NNIpTHnL4... io lo eseguo senza la parte iniziale con i jolly e con un maneggio leggermente differente...

Ciao

Skullsum
Messaggi: 5
Iscritto il: 07/09/2019, 17:37

09/09/2019, 16:29

Effettivamente è vero, visto dal punto di vista dello spettatore e non dal mio che so come funziona il tutto vedere l'asso che un secondo prima è di faccia e poi lo si ritrova girato fa abbastanza effetto...proverò a migliorare un po' la mia presentazione del gioco.. grazie!

Rispondi
  • Informazione
  • Chi c’è in linea

    Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite