Mostrare 3 carte come 4

Rispondi
axl80
Messaggi: 333
Iscritto il: 25/09/2013, 17:34

30/09/2019, 12:53

Ciao a tutti, stavo cercando la migliore soluzione per mostrare 3 carte come fossero 4, o meglio ho davvero 4 carte ma ne devo nascondere una. Insomma è lo stesso concetto della elmsley count, l'unico problema è che l'ultima carta è di dorso, quindi usando la elmsley si vedrebbe come terza quella di dorso quando in realtà dovrebbe essere l'ultima, e si andrebbe a creare una forte incongruenza.
Idee?
Nothing is gained from winning a game but that we can learn a lot from losing one.

doriman
Messaggi: 305
Iscritto il: 26/09/2013, 8:00
Località: Torino, mirafiori sud

30/09/2019, 13:58

La Jordan Count non va bene?
So ideare torture in grado di far piangere anche il Diavolo

axl80
Messaggi: 333
Iscritto il: 25/09/2013, 17:34

30/09/2019, 14:20

Eh no, perchè io devo nascondere la terza carta mentre con la jordan si occulta la quarta.
Immagina di avere tre Assi coperti sul tavolo e poi ci aggiungi il quarto asso di faccia.
Dopodichè rigiri tutto il mazzetto e mostri le quattro carte, a questo punto lo spettatore vede tre assi e una carta di dorso, ma in realtà delle tre carte che si trovavano sul tavolo all?inizio solo due sono effettivamente assi mentre la terza, quella in cima alle tre è la carta dello spettatore.
Per darvi un riferimento sto studiando "heart of the city" sul libro smoke and mirrors, Bannon suggerisce di usare la Elmsley, ma secondo me non va bene perchè la grossa incongruenza è la carta di dorso che dovrebbe vedersi per ultima e non per terza.
Nothing is gained from winning a game but that we can learn a lot from losing one.

Avatar utente
MPePe91
Messaggi: 117
Iscritto il: 15/12/2015, 17:51
Località: Altmura, BA

30/09/2019, 15:56

axl80 ha scritto:
30/09/2019, 14:20
Eh no, perchè io devo nascondere la terza carta mentre con la jordan si occulta la quarta.
Immagina di avere tre Assi coperti sul tavolo e poi ci aggiungi il quarto asso di faccia.
Dopodichè rigiri tutto il mazzetto e mostri le quattro carte, a questo punto lo spettatore vede tre assi e una carta di dorso, ma in realtà delle tre carte che si trovavano sul tavolo all?inizio solo due sono effettivamente assi mentre la terza, quella in cima alle tre è la carta dello spettatore.
Per darvi un riferimento sto studiando "heart of the city" sul libro smoke and mirrors, Bannon suggerisce di usare la Elmsley, ma secondo me non va bene perchè la grossa incongruenza è la carta di dorso che dovrebbe vedersi per ultima e non per terza.
Non ho presente il gioco e quindi non so se quello che ti sto per dire possa effettivmentte essere applicato ma, perchè nel mostrare che stai usando quattro carte inverti l'ordine del''asso faccia in alto e della carta scelta (tendendo il mazzetto faccia in basso con un asso faccia in alto in prima posizione e carta scelta in seconda posizione ne inverti l'ordine facendo diventare la carta scelta prima e l'asso seconda) e poi fai una Jordan. Tutto dovrebbe quadrare così. l'unico problema è che non so se poi ti servano le carte in una posizione particolare
A problem is a chance for you to do your best.
DUKE ELLINGTON

Antonio Z.
Messaggi: 13
Iscritto il: 22/08/2017, 12:34

30/09/2019, 17:01

Sto andando a memoria (scusa eventuali incongruenze) ma, per caso, questo è l'effetto in cui mostri di avere una carta predizione? Se si, l'idea di mostrare la carta di dorso è voluta (Discepancy City Display): l'attenzione degli spettatori si sposta sulla carta di dorso in modo da non notare che la prima carta contata di faccia compare...due volte. :)

Fammi sapere.

Ciao,
Grazie,
Antonio

axl80
Messaggi: 333
Iscritto il: 25/09/2013, 17:34

30/09/2019, 17:57

Antonio Z. ha scritto:
30/09/2019, 17:01
Sto andando a memoria (scusa eventuali incongruenze) ma, per caso, questo è l'effetto in cui mostri di avere una carta predizione? Se si, l'idea di mostrare la carta di dorso è voluta (Discepancy City Display): l'attenzione degli spettatori si sposta sulla carta di dorso in modo da non notare che la prima carta contata di faccia compare...due volte. :)

Fammi sapere.

Ciao,
Grazie,
Antonio
Grazie Antonio, si l'effetto è proprio quello.
La cosa che non mi convince è che la carta di dorso dovrebbe essere contata per ultima visto che tutti hanno visto che si trova sul fondo, ma facendo un Elmsley la carta di dorso la contiamo come terza, secondo te gli spettatori non la notano questa discrepanza?
Almeno che non c'è qualcosa che mi è sfuggito della tecnica; da quello che ho capito devo eseguire la Elmsley ed al terzo movimento devo mettere in outjog la carta di dorso.
Grazie
Nothing is gained from winning a game but that we can learn a lot from losing one.

Antonio Z.
Messaggi: 13
Iscritto il: 22/08/2017, 12:34

01/10/2019, 16:09

axl80 ha scritto:
30/09/2019, 17:57
Grazie Antonio, si l'effetto è proprio quello.
La cosa che non mi convince è che la carta di dorso dovrebbe essere contata per ultima visto che tutti hanno visto che si trova sul fondo, ma facendo un Elmsley la carta di dorso la contiamo come terza, secondo te gli spettatori non la notano questa discrepanza?
Almeno che non c'è qualcosa che mi è sfuggito della tecnica; da quello che ho capito devo eseguire la Elmsley ed al terzo movimento devo mettere in outjog la carta di dorso.
Grazie
Purtroppo in questo momento non sono a casa, vado sempre a memoria... :?
Se non sbaglio, l'idea è quella di mostrare che la predizione sia la quarta carta "mancante" a completamento di altre tre messe prima da parte (tipo, aggiungere la donna di cuori a quelle di fiori, quadri e picche). Se così fosse, penso che, al momento della conta, il pubblico sarebbe tanto colpito dal fatto che le tre carte vadano "a completamento" di quella scelta da non notare la discrepanza della carta a faccia in giù in terza posizione piuttosto che in quarta.

Se hai la possibilità, ti direi di sperimentare prima questo modo di gestire l'effetto.

Cosa ne pensi?

Ciao,
Grazie,
Antonio

Rispondi
  • Informazione
  • Chi c’è in linea

    Visitano il forum: SirNuts e 2 ospiti