Bobo

andreapollastro
Messaggi: 16
Iscritto il: 05/10/2016, 15:58

18/04/2017, 11:47

Credo che la domanda iniziale parta da un'impressione che ho avuto anch'io (correggimi se sbaglio): siccome le tecniche nel bobo sono presentate in modo enciclopedico (almeno questo mi è sembrato di capire, purtroppo sono ancora ai primi capitoli), e non sono presentate subito routine in cui vengono applicate queste tecniche (vedi stile CC), per un neofita come me sembra di studiare tecniche indipendenti l'una dall'altra, quasi come compartimenti stagni che non trovano una comune applicazione in routine..
Ovviamente so che non è così, e che semplicemente ci vuole tempo per poter arrivare ad altro, ma il dubbio che mi viene è: "quando posso ritenermi abbastanza pratico di un impalmaggio classico per poter passare avanti?"
Vi ripeto l'esempio dell'automobile. Se mi alleno sempre a fare lo scalo di marcia per esempio in un parcheggio, prima di poter scendere in strada (leggi "affrontare qualche piccola routine") quanto esperto dovrò diventare?
Non vorrei essere frainteso, non sto dicendo di volere tutto e subito, ma so che una tecnica può essere migliorata tanto e poi tanto e poi ancora di più, e quindi sarebbe quasi arrogante dir "conosco bene il primo capitolo, posso passare al secondo".
Inoltre credo che la lettura di questo libro (come anche del CC) non debba essere lineare, ma un continuo tornare indietro per approfondire, riguardare e capire meglio tecniche precedenti alla luce delle nuove esperienze. per fare un esempio, dopo diversi mesi di studio di cartomagia sono ritornato sulla doppia presa, e spesso ci ritorno ancora perchè il confronto col pubblico, lo studio di nuove tecniche e l'approfondimento di altre modificano la mia propriocezione dandomi la possibilità di migliorare anche tecniche che dovrei ormai conoscere bene.

Spero di non essere stato troppo "macchinoso" nell'esporre le mie idee.

Grazie a tutti per la discussione!

P.S. non è che potreste indicarmi qualche routine di monete da conoscere come cultura generale (tipo la coin routine di slydini, che qualunque mago dovrebbe aver visto), o se c'è già un thread linkarlo?
Fai della tua vita un sogno, e di un sogno una realtà

Avatar utente
The Matt
Moderatore
Messaggi: 1208
Iscritto il: 25/12/2014, 18:22
Località: Svizzera

18/04/2017, 12:34

siccome le tecniche nel bobo sono presentate in modo enciclopedico (almeno questo mi è sembrato di capire, purtroppo sono ancora ai primi capitoli), e non sono presentate subito routine in cui vengono applicate queste tecniche (vedi stile CC), per un neofita come me sembra di studiare tecniche indipendenti l'una dall'altra, quasi come compartimenti stagni che non trovano una comune applicazione in routine..
Bisogna fare attenzione a non abituarsi troppo bene. Il CC è ben strutturato nel senso che offre per ogni tecnica degli effetti che la comprendono. Ma la monetomagia in un certo senso è diversa, perché le tecniche consistono in gesti molto più generali che nella cartomagia: in cartomagia esistono tecniche per fare mille cose, per riordinare un mazzo, per mescolarlo per finta, per controllare una carta, per girare una carta a faccia in su, per forzare una carta... in monetomagia i tipi di tecnica sono 3 o 4: concealments (la mano nasconde la moneta tramite una presa), switch (scambio di monete), falsi trasferimenti, etc - questa lista non è esaustiva, ma in fondo non c'è molto di più. La maggior parte degli effetti che conosco possono essere effettuati con tecniche differenti purché appartengano a una di queste categorie. Il Bobo quindi si struttura in capitoli di tecnica (classic palm, finger palm, thumb palm, finger clip, down palm, back palm, etc) e in capitoli di effetti. Non capisco assolutamente in cosa questo sia più complicato del CC o di qualsiasi altro libro di magia. Anche perché la maggior parte delle volte, la descrizione di un effetto rimanda alla pagina in cui la tecnica necessaria è spiegata - a meno che non sia una presa comune, come il classic palm. D'altra parte anche il CC in effetti avanzati richiede la conoscenza di tecniche precedenti, ma ciò non significa che non posso eseguire effetti dal capitolo X se non ho studiato tutti i capitoli da 1 a X-1.

E come dici più tardi nel tuo discorso, tutti i libri di magia non andrebbero visti come una sequenza di cose da imparare. Sono tutti scritti in modo enciclopedico, e io penso che il Bobo sia molto ben strutturato: semplicemente non è strutturato come un corso di magia (perché non lo è). Libri come il Bobo e il CC sono dei compendî, e come tali vanno aperti, letti, riletti, rivisti, curati. È solo facendo così che si sviluppa la propria visione della magia, e si arriva ad adattare quanto scritto alle nostre mani e alla nostra persona.
"Last night I shot an elephant in my pajamas, and how he got in my pajamas I'll never know" - Groucho Marx

andreapollastro
Messaggi: 16
Iscritto il: 05/10/2016, 15:58

20/04/2017, 22:07

esattamente,
proprio per questo dicevo che all'inizio può spiazzare, poi credo (e spero :lol: ) che ci si inizi ad orientare abbastanza
Fai della tua vita un sogno, e di un sogno una realtà

Avatar utente
The Matt
Moderatore
Messaggi: 1208
Iscritto il: 25/12/2014, 18:22
Località: Svizzera

21/04/2017, 13:16

andreapollastro ha scritto:
20/04/2017, 22:07
esattamente,
proprio per questo dicevo che all'inizio può spiazzare, poi credo (e spero :lol: ) che ci si inizi ad orientare abbastanza
Scusa, ho anche dimenticato di rispondere alla tua domanda:
P.S. non è che potreste indicarmi qualche routine di monete da conoscere come cultura generale (tipo la coin routine di slydini, che qualunque mago dovrebbe aver visto), o se c'è già un thread linkarlo?
L'ho appena creato: http://www.klan52.com/forum/viewtopic.php?f=28&t=12942

;)
"Last night I shot an elephant in my pajamas, and how he got in my pajamas I'll never know" - Groucho Marx

andreapollastro
Messaggi: 16
Iscritto il: 05/10/2016, 15:58

21/04/2017, 22:10

The Matt ha scritto:
21/04/2017, 13:16
Scusa, ho anche dimenticato di rispondere alla tua domanda
Tranquillo ;)
grazie mille!
Fai della tua vita un sogno, e di un sogno una realtà

Rispondi
  • Informazione
  • Chi c’è in linea

    Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite