Pagina 1 di 2

Tesei 1 marzo 2019 (IGT)

Inviato: 09/03/2019, 21:30
da =ET=
Performance fuori gara di F. Tesei:

https://vimeo.com/320914523

:arrow:

Re: Tesei 1 marzo 2019 (IGT)

Inviato: 14/03/2019, 13:25
da Mauri
Grazie del video, me lo ero perso
mi scuso in anticipo per i miei commenti negativi che, sono consapevole, gli amici che si occupano di mentalismo non apprezzeranno.
Tesei è molto bravo, ma purtroppo il mentalismo fatto in questa maniera ha perso completamente il mio interesse.

Ho scoperto il mentalismo proprio grazie a lui quando ha fatto quel programma in televisione, e mi piacevano tutte quelle situazioni dove "verosimilmente" il mentalista può pretendere di leggere il pensiero dal linguaggio del corpo dello spettaore, oppure influenzare le persone con la psicologia, etc etc

Ma quando spingi il mentalismo a questi limiti assurdi, è chiaro che diventa un "illusionismo" quasi becero, perchè poi non usi tecniche ma solo supporti tecnologici.

In questo forum non si può parlare di tecniche, ma chiaramente chi ha un po' di esperienza nel settore vede quello che ha davanti..
..vogliamo parlare del pad sui cui casualmente la Pellegrini scrive il bigliettino?
..vogliamo parlare del dado tecnologico, tra lanciato già da qualche anno da Suchard?
Sono capace anche io di fare i miracoli con questi supporti tecnici da migliaia di Euro
Tra l'altro l'unica tecnica che usa è quella che fa sgamare tutto l'effetto: qualcuno mi può portare qualcosa da scrivere?
Hai tutto quello che vuoi sul tavolo e casualmente ti sei dimenticato un foglio e una penna..
Con qualche migliaio di euro in più poteva farsi anche stampare una banconta con un numero seriale scelto dallo spettatore :lol: :lol:

Viva il vecchio mentalismo, che perlomeno faceva tutto con tecniche e al massimo qualche bigliettino scritto a mano
:o :o

Re: Tesei 1 marzo 2019 (IGT)

Inviato: 15/03/2019, 22:12
da =ET=
Mauri ha scritto:
14/03/2019, 13:25
Grazie del video, me lo ero perso
mi scuso in anticipo per i miei commenti negativi che, sono consapevole, gli amici che si occupano di mentalismo non apprezzeranno.
Tesei è molto bravo, ma purtroppo il mentalismo fatto in questa maniera ha perso completamente il mio interesse.

Ho scoperto il mentalismo proprio grazie a lui quando ha fatto quel programma in televisione, e mi piacevano tutte quelle situazioni dove "verosimilmente" il mentalista può pretendere di leggere il pensiero dal linguaggio del corpo dello spettaore, oppure influenzare le persone con la psicologia, etc etc

Ma quando spingi il mentalismo a questi limiti assurdi, è chiaro che diventa un "illusionismo" quasi becero, perchè poi non usi tecniche ma solo supporti tecnologici.

In questo forum non si può parlare di tecniche, ma chiaramente chi ha un po' di esperienza nel settore vede quello che ha davanti..
..vogliamo parlare del pad sui cui casualmente la Pellegrini scrive il bigliettino?
..vogliamo parlare del dado tecnologico, tra lanciato già da qualche anno da Suchard?
Sono capace anche io di fare i miracoli con questi supporti tecnici da migliaia di Euro
Tra l'altro l'unica tecnica che usa è quella che fa sgamare tutto l'effetto: qualcuno mi può portare qualcosa da scrivere?
Hai tutto quello che vuoi sul tavolo e casualmente ti sei dimenticato un foglio e una penna..
Con qualche migliaio di euro in più poteva farsi anche stampare una banconta con un numero seriale scelto dallo spettatore :lol: :lol:

Viva il vecchio mentalismo, che perlomeno faceva tutto con tecniche e al massimo qualche bigliettino scritto a mano
:o :o
Mi trovi d'accordo su tutta la linea. 8-)

Re: Tesei 1 marzo 2019 (IGT)

Inviato: 16/03/2019, 17:06
da DiegoNovati
Sono in totale disaccordo.

L'importante è l'effetto ed il risultato che si ha sul pubblico: non è importante il tru**o, ma come esso venga celato in modo tale che il pubblico non possa ne' pensarlo e neppure immaginarlo (vedi 'The Magic Way' Tamariz).

Da prestigiatore, in un forum chiuso al pubblico profano, posso affermare che la tecnica utilizzata non sia di mio gradimento, ma quando un collega ha ottenuto il risultato sperato pubblicamente dobbiamo sempre e solo parlarne bene.

Diego

P.S.: il mio maesto è stato Otto Dalla Baratta, tra i fondatori del CMI e tra i primissimi ad occuparsi in Italia di mentalismo negli anni 50, e personalmente mi occupo di 'propless' mentalism da diversi anni.

Re: Tesei 1 marzo 2019 (IGT)

Inviato: 18/03/2019, 8:25
da takeda
Mauri ha scritto:
14/03/2019, 13:25
Grazie del video, me lo ero perso
mi scuso in anticipo per i miei commenti negativi che, sono consapevole, gli amici che si occupano di mentalismo non apprezzeranno.
Tesei è molto bravo, ma purtroppo il mentalismo fatto in questa maniera ha perso completamente il mio interesse.

Ho scoperto il mentalismo proprio grazie a lui quando ha fatto quel programma in televisione, e mi piacevano tutte quelle situazioni dove "verosimilmente" il mentalista può pretendere di leggere il pensiero dal linguaggio del corpo dello spettaore, oppure influenzare le persone con la psicologia, etc etc

Ma quando spingi il mentalismo a questi limiti assurdi, è chiaro che diventa un "illusionismo" quasi becero, perchè poi non usi tecniche ma solo supporti tecnologici.

In questo forum non si può parlare di tecniche, ma chiaramente chi ha un po' di esperienza nel settore vede quello che ha davanti..
..vogliamo parlare del pad sui cui casualmente la Pellegrini scrive il bigliettino?
..vogliamo parlare del dado tecnologico, tra lanciato già da qualche anno da Suchard?
Sono capace anche io di fare i miracoli con questi supporti tecnici da migliaia di Euro
Tra l'altro l'unica tecnica che usa è quella che fa sgamare tutto l'effetto: qualcuno mi può portare qualcosa da scrivere?
Hai tutto quello che vuoi sul tavolo e casualmente ti sei dimenticato un foglio e una penna..
Con qualche migliaio di euro in più poteva farsi anche stampare una banconta con un numero seriale scelto dallo spettatore :lol: :lol:

Viva il vecchio mentalismo, che perlomeno faceva tutto con tecniche e al massimo qualche bigliettino scritto a mano
:o :o
Io non sono un mentalista e, per ora, non lo studio.
Però mi è sempre stato detto che non importa come presenti una magia, basta che il pubblico sia colpito da questo. Se non hanno capito come è stato fatto, allora direi che la cosa è funzionata in maniera perfetta!
Per me, comunque, è stato molto bravo.

Re: Tesei 1 marzo 2019 (IGT)

Inviato: 01/04/2019, 18:17
da Mauri
Ok mi arrendo..
ammetto che per quanto riguarda l'impatto sul pubblico è stato bravo, anzi molto bravo.

Però continua a non piacermi quando la bravura dipende dai mezzi tecnici a disposizione, è lo stesso motivo per cui non mi piace quando Copperfield "vola" sul pubblico, lo fa benissimo..
ma con un milione di dollari io farei volare anche un elefante :)

E' il mio gusto personale, mi piacciono tantissimo quegli effetti del tipo "Uovo di Colombo"..
Ci sono degli effetti di Tesei che sono fortissimi, avete presente "Risk"?
quando l'ho visto per la prima volta non ci ho dormito per diverse notti..
è semplicemente geniale !!

Re: Tesei 1 marzo 2019 (IGT)

Inviato: 01/04/2019, 18:18
da Mauri
NOTA: per capirci..
si narra una storia su Cristoforo Colombo che non ha fondamenti storici dimostrati ma rende bene l'idea..
quando Colombo arrivò per primo in America e tornò in Portogallo, altri capitani di navi lo deridevano, dicendo che chiunque di loro avrebbe potuto fare la stessa navigazione come lui e, anzi, meglio di lui..
Allora si narra che Colombo chiese un "uovo" e sfidò gli altri capitani a mettere l'uovo in equilibrio .. in piedi sul tavolo.
I capitani fallirono diversi tentativi.. e allora Colombo prese l'uovo e con un colpo secco lo schiacciò sul tavolo, con una ammaccatura da un lato lo fece stare in piedi..
Gli altri capitani dissero.. ma così è troppo semplice
E Colombo: quando sai come si fa è semplice, il difficile è capirlo prima degli altri :lol: :lol: :lol:

Re: Tesei 1 marzo 2019 (IGT)

Inviato: 02/04/2019, 12:32
da Lam
Personalmente ho apprezzato molto questa esibizione, che chiude con successo la 2saga" creata durante quetsa stagione di IGT.
Mauri ha scritto:
14/03/2019, 13:25
[...]
Tesei è molto bravo, ma purtroppo il mentalismo fatto in questa maniera ha perso completamente il mio interesse.

Ho scoperto il mentalismo proprio grazie a lui quando ha fatto quel programma in televisione, e mi piacevano tutte quelle situazioni dove "verosimilmente" il mentalista può pretendere di leggere il pensiero dal linguaggio del corpo dello spettaore, oppure influenzare le persone con la psicologia, etc etc

Ma quando spingi il mentalismo a questi limiti assurdi, è chiaro che diventa un "illusionismo" quasi becero, perchè poi non usi tecniche ma solo supporti tecnologici.

[...]
Sono capace anche io di fare i miracoli con questi supporti tecnici da migliaia di Euro
Ovviamente è più che legittimo che tu non apprezzi questo tipo di mentalismo, e non mi voglio addentrare in tecnicismi o giudizi di merito perché sono quasi del tutto ignorante in materia. Da spettatrice ti posso dire che non ho trovato il pad o il dado o qualsiasi altro strumento utilizzato più bizzarro di un bigliettino.
In fondo, se i mentalisti sapessero davvero leggere nella mente, sparirebbe anche il senso del bigliettino, che al più potrebbe essere un memorandum per lo spettatore, da scrivere in una stanza separata e conservare, ma certamente non avrebbe senso che il mago lo tocchi, lo bruci e così via (sto facendo solo qualche esempio, non dico che valga in tutti gli effetti).
Inoltre credo che le obiezioni sul costo degli attrezzi abbiano senso solo se intendiamo la magia come virtuosismo tecnico, ma io, personalmente, non penso che sia una visione adeguata allo scopo stesso dell' arte magica, che è stupire, intrattenere, far riflettere.
Detto molto francamente, da spettatrice, non mi interessa assolutamente se il prestigiatoire o mentalista che si esibisce per me sta usando strumenti o no, e ancora meno mi interessa quanto costano. Quello che mi interessa è che lo spettacolo sia bello da vedere, che mi lasci un bel ricordo, qualcosa di cui parlare e che mi meravigli.
Poi in seconda battuta posso apprezzare la tecnica, se la riconosco, come un regista apprezza un film ben diretto. Ma è un' altra cosa, un piacere accessorio riservato agli "addetti ai lavori".
Personalmente non penso che saremmo tutti in grado di fare quello che ha fatto Tesei con quegli attrezzi. Forse tu sì, non lo metto in dubbio, ma io sicuramente no. Il suo personaggio, il suo approccio al pubblico, la sua dizione. Sono tutte cose indipendenti dagli strumenti, e che gli strumenti non possono dare.
Idem Copperfield. Se io avessi le sue apparecchiature, potrei riempire i teatri come fa lui? Non penso, non penso proprio. Altrimenti tutti gli ingegneri potrebbero diventare i migliori prestigiatori del mondo senza sforzo.
Anche io, per motivi meramente di soddisfazione personale, preferisco in genere evitare gli attrezzi.
Ma se mi rendo conto che uno strumento mi consente di regalare un' esperienza magica più pulita e completa, non ci rinuncio.
Ovviamente tutto IMHO :)

Re: Tesei 1 marzo 2019 (IGT)

Inviato: 06/04/2019, 12:29
da takeda
Mauri ha scritto:
01/04/2019, 18:17
Ok mi arrendo..
ammetto che per quanto riguarda l'impatto sul pubblico è stato bravo, anzi molto bravo.

Però continua a non piacermi quando la bravura dipende dai mezzi tecnici a disposizione, è lo stesso motivo per cui non mi piace quando Copperfield "vola" sul pubblico, lo fa benissimo..
ma con un milione di dollari io farei volare anche un elefante :)

E' il mio gusto personale, mi piacciono tantissimo quegli effetti del tipo "Uovo di Colombo"..
Ci sono degli effetti di Tesei che sono fortissimi, avete presente "Risk"?
quando l'ho visto per la prima volta non ci ho dormito per diverse notti..
è semplicemente geniale !!
Ma curiosità...
Io non ho capito come ha fatto, quindi dici che c'è di mezzo qualcosa di tecnologico?

Re: Tesei 1 marzo 2019 (IGT)

Inviato: 09/04/2019, 15:42
da IvanIencinella
Buongiorno a tutti ,

faccio una premessa , sono un neofita interessato alla magia in generale e non ad una sola branchia , quindi di tecniche per ora conosco ancora poche , studio da autodidatta sui libri ma ancora non pratico, non mi sento pronto ....detto questo ho visto tre volte l'esibizione cercando di capire come possa aver fatto Tesei ad arrivare a quel finale sorprendente .

La prima volta ho visto l'esibizione senza leggere il resto del post , sono rimasto come sarei rimasto se fossi stato li di persona...a bocca aperta...

La seconda e la terza volta l'ho rivista dopo aver letto i vari commenti , ho capito molto di più ma non ci sarei mai arrivato senza i giusti aiuti .

A questo punto , senza offendere nessuno , vorrei solo valutare la grande prestazione ed il grande impatto ottenuto , lasciamo stare i passaggi tecnici o i mezzi usati che restano sicuramnte più impressi negli occhi di chi sa , per la maggior parte del pubblico si tratta sicuramente di un gran mistero che farà parlare , lascerà stupiti , sbalorditi ... di certo non lascerà il dubbio dell' "aiuto tecnologico " .

Forse per i mentalisti puri questa risulta un esibizione da palcoscenico più che una prova di mentalismo ma allora , ( sempre da profano ) chiedo : cos'è il mentalismo ?
Leggere la mente delle persone o prevedere anche le mosse che le persone faranno ?... ( questo magari porterà la discussione OT )

grazie