Pagina 1 di 1

Tesei 1 marzo 2019 (IGT)

Inviato: 09/03/2019, 21:30
da =ET=
Performance fuori gara di F. Tesei:

https://vimeo.com/320914523

:arrow:

Re: Tesei 1 marzo 2019 (IGT)

Inviato: 14/03/2019, 13:25
da Mauri
Grazie del video, me lo ero perso
mi scuso in anticipo per i miei commenti negativi che, sono consapevole, gli amici che si occupano di mentalismo non apprezzeranno.
Tesei è molto bravo, ma purtroppo il mentalismo fatto in questa maniera ha perso completamente il mio interesse.

Ho scoperto il mentalismo proprio grazie a lui quando ha fatto quel programma in televisione, e mi piacevano tutte quelle situazioni dove "verosimilmente" il mentalista può pretendere di leggere il pensiero dal linguaggio del corpo dello spettaore, oppure influenzare le persone con la psicologia, etc etc

Ma quando spingi il mentalismo a questi limiti assurdi, è chiaro che diventa un "illusionismo" quasi becero, perchè poi non usi tecniche ma solo supporti tecnologici.

In questo forum non si può parlare di tecniche, ma chiaramente chi ha un po' di esperienza nel settore vede quello che ha davanti..
..vogliamo parlare del pad sui cui casualmente la Pellegrini scrive il bigliettino?
..vogliamo parlare del dado tecnologico, tra lanciato già da qualche anno da Suchard?
Sono capace anche io di fare i miracoli con questi supporti tecnici da migliaia di Euro
Tra l'altro l'unica tecnica che usa è quella che fa sgamare tutto l'effetto: qualcuno mi può portare qualcosa da scrivere?
Hai tutto quello che vuoi sul tavolo e casualmente ti sei dimenticato un foglio e una penna..
Con qualche migliaio di euro in più poteva farsi anche stampare una banconta con un numero seriale scelto dallo spettatore :lol: :lol:

Viva il vecchio mentalismo, che perlomeno faceva tutto con tecniche e al massimo qualche bigliettino scritto a mano
:o :o

Re: Tesei 1 marzo 2019 (IGT)

Inviato: 15/03/2019, 22:12
da =ET=
Mauri ha scritto:
14/03/2019, 13:25
Grazie del video, me lo ero perso
mi scuso in anticipo per i miei commenti negativi che, sono consapevole, gli amici che si occupano di mentalismo non apprezzeranno.
Tesei è molto bravo, ma purtroppo il mentalismo fatto in questa maniera ha perso completamente il mio interesse.

Ho scoperto il mentalismo proprio grazie a lui quando ha fatto quel programma in televisione, e mi piacevano tutte quelle situazioni dove "verosimilmente" il mentalista può pretendere di leggere il pensiero dal linguaggio del corpo dello spettaore, oppure influenzare le persone con la psicologia, etc etc

Ma quando spingi il mentalismo a questi limiti assurdi, è chiaro che diventa un "illusionismo" quasi becero, perchè poi non usi tecniche ma solo supporti tecnologici.

In questo forum non si può parlare di tecniche, ma chiaramente chi ha un po' di esperienza nel settore vede quello che ha davanti..
..vogliamo parlare del pad sui cui casualmente la Pellegrini scrive il bigliettino?
..vogliamo parlare del dado tecnologico, tra lanciato già da qualche anno da Suchard?
Sono capace anche io di fare i miracoli con questi supporti tecnici da migliaia di Euro
Tra l'altro l'unica tecnica che usa è quella che fa sgamare tutto l'effetto: qualcuno mi può portare qualcosa da scrivere?
Hai tutto quello che vuoi sul tavolo e casualmente ti sei dimenticato un foglio e una penna..
Con qualche migliaio di euro in più poteva farsi anche stampare una banconta con un numero seriale scelto dallo spettatore :lol: :lol:

Viva il vecchio mentalismo, che perlomeno faceva tutto con tecniche e al massimo qualche bigliettino scritto a mano
:o :o
Mi trovi d'accordo su tutta la linea. 8-)

Re: Tesei 1 marzo 2019 (IGT)

Inviato: 16/03/2019, 17:06
da DiegoNovati
Sono in totale disaccordo.

L'importante è l'effetto ed il risultato che si ha sul pubblico: non è importante il tru**o, ma come esso venga celato in modo tale che il pubblico non possa ne' pensarlo e neppure immaginarlo (vedi 'The Magic Way' Tamariz).

Da prestigiatore, in un forum chiuso al pubblico profano, posso affermare che la tecnica utilizzata non sia di mio gradimento, ma quando un collega ha ottenuto il risultato sperato pubblicamente dobbiamo sempre e solo parlarne bene.

Diego

P.S.: il mio maesto è stato Otto Dalla Baratta, tra i fondatori del CMI e tra i primissimi ad occuparsi in Italia di mentalismo negli anni 50, e personalmente mi occupo di 'propless' mentalism da diversi anni.

Re: Tesei 1 marzo 2019 (IGT)

Inviato: 18/03/2019, 8:25
da takeda
Mauri ha scritto:
14/03/2019, 13:25
Grazie del video, me lo ero perso
mi scuso in anticipo per i miei commenti negativi che, sono consapevole, gli amici che si occupano di mentalismo non apprezzeranno.
Tesei è molto bravo, ma purtroppo il mentalismo fatto in questa maniera ha perso completamente il mio interesse.

Ho scoperto il mentalismo proprio grazie a lui quando ha fatto quel programma in televisione, e mi piacevano tutte quelle situazioni dove "verosimilmente" il mentalista può pretendere di leggere il pensiero dal linguaggio del corpo dello spettaore, oppure influenzare le persone con la psicologia, etc etc

Ma quando spingi il mentalismo a questi limiti assurdi, è chiaro che diventa un "illusionismo" quasi becero, perchè poi non usi tecniche ma solo supporti tecnologici.

In questo forum non si può parlare di tecniche, ma chiaramente chi ha un po' di esperienza nel settore vede quello che ha davanti..
..vogliamo parlare del pad sui cui casualmente la Pellegrini scrive il bigliettino?
..vogliamo parlare del dado tecnologico, tra lanciato già da qualche anno da Suchard?
Sono capace anche io di fare i miracoli con questi supporti tecnici da migliaia di Euro
Tra l'altro l'unica tecnica che usa è quella che fa sgamare tutto l'effetto: qualcuno mi può portare qualcosa da scrivere?
Hai tutto quello che vuoi sul tavolo e casualmente ti sei dimenticato un foglio e una penna..
Con qualche migliaio di euro in più poteva farsi anche stampare una banconta con un numero seriale scelto dallo spettatore :lol: :lol:

Viva il vecchio mentalismo, che perlomeno faceva tutto con tecniche e al massimo qualche bigliettino scritto a mano
:o :o
Io non sono un mentalista e, per ora, non lo studio.
Però mi è sempre stato detto che non importa come presenti una magia, basta che il pubblico sia colpito da questo. Se non hanno capito come è stato fatto, allora direi che la cosa è funzionata in maniera perfetta!
Per me, comunque, è stato molto bravo.