Maledetto fianco destro

Rispondi
Salvi83
Messaggi: 413
Iscritto il: 16/01/2017, 16:52

13/04/2017, 15:12

Ciao a tutti ragazzi, come state?
Adesso che nel gruppo sono conosciuto come quello "che fa i giochi con le carte" mi capita di frequente di esibirmi in salotto davanti ad una platea di amici. Essendo una situazione abbastanza improvvisata e non formale (tipo teatro o palco) mi trovo ad eseguire i giochi spesso circondato dagli altri che siedono alquanto vicini (nessuno dei miei amici abita a Versailles, quindi gli spazi sono quelli che sono).
Ovviamente per i destri quando si eseguono giochi con le carte il punto più vulnerabile e´ sempre il fianco destro, quello su cui si potrebbe vedere il break, la separazione etc. Cerco sempre di mettermi in posizione tale da avere il muro alla destra, oppure quando eseguo qualcosa di sospetto cerco di rivolgermi verso la persona più a alla mia destra guardandola in fronte, di modo che il fianco destro del mazzo e´rivolto verso il muro o un punto morto della stanza. Mi stavo pero´riguardando allo specchio e ho notato che quando si tiene una separazione con il pollice come per fare un trasferimento con il doppio taglio (tipico es: inserisco una carta in maniera diagonale, prendo il break con il mignolo, passo sul pollice destro e poi faccio un doppio taglio per portare la carta in cima) mi rendo conto che anche il fianco sinistro lascia intravedere l´aria tra la carta controllata e il mazzetto.
Ora sorgono due domande:
1) sbaglio qualcosa o e´ normale che anche sul fianco sinistro quando separo con il pollice (non con il mignolo) si veda lo spazio tra le carte?
2) come si può ovviare a questo problema?
Grazie dell´attenzione e un saluto a tutti!
-Francesco-

Leonardo_Comini
Messaggi: 31
Iscritto il: 31/03/2017, 18:30
Località: Brescia

13/04/2017, 22:43

Salvi tranquillo, è normale che ci sia spazio. Ovviamente ci sono metodi per limitarlo come per esempio prendere la separazione all'estremo dell'angolo destro interno del mazzo oppure fare una leggera pressione con l'indice destro sul dorso. Comunque non preoccuparti, anche se c'è molto spazio solitamente non si nota: la mano sinistra copre tutto mentre esegui il doppio taglio ;)

Avatar utente
Sardosono
Messaggi: 205
Iscritto il: 18/03/2017, 0:28
Località: Cagliari
Contatta:

13/04/2017, 22:55

Proverò a non essere logorroico come mio solito! :roll:

1) è normale

2) certo che si può, basta farsene una ragione! 8-)

Intendo dire che un conto è eseguire per 120° di pubblico, ben altro è eseguire per 360°!!!
Ergo, il repertorio non può essere lo stesso. Che poi ci siano anche dei mostri sacri capaci persino di questo non lo metto in dubbio, ma neanche mi interessa, non essendo io un mostro sacro. Penso però che il problema si ponga per chiunque, che nessuno possa fare a meno di tener conto dell'esposizione in assoluto, per quanto bravo egli sia ed impeccabile possa essere la sua esecuzione. Giusto per dirne una, solo un pazzo potrebbe mettersi a fare lapping seduto ad un tavolo in un salotto, con tutti intorno.

Inoltre, in salotto d'appartamento in situazioni di relax, occorre tener conto anche di chi possa essere comodamente disteso sul divano, ed in tal caso possa anche sbirciarti dal basso, cosa da non permettere MAI e poi MAI, neanche per un professionista di vertice mondiale.

Personalmente, ero talmente abituato al 360° da aver sviluppato un repertorio parallelo e quasi indipendente. In altre parole, non ho mai sprecato tempo a cercare di "coprire" l'esposizione, ma ho applicato il semplice principio "se devo preoccuparmi della copertura, allora questa tecnica non è adatta al 360°". Ciò, oltre che funzionale, presenta anche un risvolto inaspettato ed utile: infatti, se qualcuno ti chiede "Ma non lo esegui più quel gioco in cui fai così e cosà?", allora potrai rispondere "Eh no, quello fa parte dello spettacolo!"; al che replicheranno certamente "E allora? Non puoi farlo?" tu proseguirai "Eh no, se devo fare spettacolo allora il pubblico lo voglio tutto davanti, dove posso vederlo e fissarlo negli occhi! Non puoi chieder ad un attore di recitarti l'Otello senza neanche poter individuare il pubblico". In questo modo avrai messo i puntini sulle i, ossia avrai chiarito che se vogliono il massimo da te devono anche trattare le tue esibizioni con lo stesso rispetto che riserverebbero ad un professionista. Non ti meravigliare se all'incontro successivo qualcuno prenderà l'iniziativa ed i tuoi amici si disporranno in buon ordine seduti tutti da una parte lasciando te dall'altra. ;)

Insomma, non bisogna mai lasciare che il pubblico ci condizioni, ma deve essere il performer a condizionare il pubblico, in ogni caso.
Certo, ciò non avverrà mai se neanche ci proviamo, ma poi scopriremo che è persino più semplice di quanto avremmo mai immaginato.

IMO, come sempre.
Antonello

The real secret to magic lies in the performance - David Copperfield

bicyclesvengali
Messaggi: 557
Iscritto il: 25/09/2013, 17:44
Località: Padova

13/04/2017, 23:14

Ciao Salvi, per il problema del break col pollice, puoi risolvere quasi del tutto il problema tenendo il pollice abbastanza verso destra sul lato corto interno e premendo verso il basso con l'indice piegato sopra al mazzo. Se poi esegui un bevel del mazzo verso sinistra, questo aiuta ancora di più a mascherare la separazione alla tua sinistra ;)
Ti allego (se riesco :D ) un paio di foto ;)

Immagine

Immagine

bicyclesvengali
Messaggi: 557
Iscritto il: 25/09/2013, 17:44
Località: Padova

13/04/2017, 23:22

Sardosono ha scritto:
13/04/2017, 22:55

In questo modo avrai messo i puntini sulle i, ossia avrai chiarito che se vogliono il massimo da te devono anche trattare le tue esibizioni con lo stesso rispetto che riserverebbero ad un professionista. Non ti meravigliare se all'incontro successivo qualcuno prenderà l'iniziativa ed i tuoi amici si disporranno in buon ordine seduti tutti da una parte lasciando te dall'altra. ;)

Insomma, non bisogna mai lasciare che il pubblico ci condizioni, ma deve essere il performer a condizionare il pubblico, in ogni caso.
Certo, ciò non avverrà mai se neanche ci proviamo, ma poi scopriremo che è persino più semplice di quanto avremmo mai immaginato.

IMO, come sempre.
Grandissimo Sardosono, messaggio fenomenale ;) ti leggo sempre con piacere, quindi cerca di essere sempre logorroico! :mrgreen:

Salvi83
Messaggi: 413
Iscritto il: 16/01/2017, 16:52

14/04/2017, 6:22

Grazie a tutti ragazzi per esservi presi il tempo di rispondermi (e di postare anche foto: wow!). Che dire? Consigli veramente preziosi, cercherò di farne tesoro! :D
-Francesco-

bicyclesvengali
Messaggi: 557
Iscritto il: 25/09/2013, 17:44
Località: Padova

14/04/2017, 10:12

Grande salvi ;)

Salvi83
Messaggi: 413
Iscritto il: 16/01/2017, 16:52

14/04/2017, 12:53

bicyclesvengali ha scritto:
14/04/2017, 10:12
Grande salvi ;)
No, no: grandi voi che avete dato consigli e suggerimenti! :D
-Francesco-

MarcoLostSomething
Moderatore
Messaggi: 1173
Iscritto il: 29/04/2016, 10:50

14/04/2017, 13:10

Aggiungo solo una cosa, che i momenti in cui sei coperto da tutti i lati sono quelli che devi tenere la maggior parte del tempo, mentre il resto viene eseguito in movimento al fine di rientrare in un'altra posizione sicura per proseguire

Rispondi
  • Informazione
  • Chi c’è in linea

    Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite