Programma spettacolo per bambini

Rispondi
AlexB
Messaggi: 24
Iscritto il: 04/05/2019, 12:34

14/06/2019, 12:23

Ciao, sovrascrivo un messaggio veramente troppo lungo che mi sono reso conto non avrebbe letto nessuno: mercoledì farò il mio primo spettacolo per bambini ad un oratorio ma non avendo mai preparato dei giochi appositamente per bambini vorrei sapere cosa ne pensate e avere dei consigli sul programma che mi sono preparato.
Premetto che farò due diversi spettacoli da circa 20 minuti l’uno dividendo i bambini per età, entrambi i gruppi saranno di 35 bambini.

Primo spettacolo (prima elementare-terza elementare):
Inizio con il gioco del coniglietto di spugna che mangia le palline e alla fine diventa più grande (coniglio di spugna jumbo) dopodiché faccio un paio di sparizioni/apparizioni con fazzoletti colorati (FP) e nel percorso ci metto dentro anche "palline di spugna in cubo". Faccio una routine con i bussolotti e poi qualche effetto con palline di spugna nelle mani di un bambino/a. Per l’ultimo gioco mi sfilo un laccio della scarpa e prendo sette carte grandi (una è un joker sul quale è scritto "il ladro") le mischio e le distribuisco a sette bambini, poi con il laccio faccio una manetta e chiamo i bambini a tirarla, quando arriva quello con il joker la manetta si stringe rivelando che è lui il ladro.

Secondo spettacolo (quarta elementare-prima media):
Inizio con un’acqua e olio con le carte grandi poi faccio un’evoluzione di effetti corda ed anello.
A questo punto dico che il gioco si può fare anche senza anello, basta tagliare un pezzo di corda per fare un secondo anello e usare questo al posto di quello rigido. La corda però si ricostruisce, decido quindi di tagliarla in tre parti per vedere se cambia qualcosa, faccio “professor’s nightmare” e alla fine ho tre corde “uguali”: con una faccio un anello e le altre due le faccio tornare una sola, lego anche questa così ho due anelli e posso fare la penetrazione dei due anelli di corda che era lo scopo iniziale (ho abbreviato la routine di Carlo Faggi https://www.youtube.com/watch?v=lrYe4QSClW0). Infine faccio un’ultima versione della corda ricostruita.
A seconda di come va e se il tempo lo permette faccio un Triumph con le carte grandi.

Cosa ne pensate, può essere apprezzato da bambini di queste età?

Avatar utente
GabriGrimm
Team Leader
Messaggi: 4059
Iscritto il: 15/10/2013, 7:59

15/06/2019, 16:57

Ciao, a parer mio hai sbagliato completamente scaletta.
35 bambini le spugne?
Praticamente fai micromagia.
No, ci vogliono effetti visivi che li catturino da subito, con le spugne decisamente si perdono.
A mio parere le spugne sono un effetto one to one, almeno a quell'età.
Magic Book , va bene FP, ma il fazzoletto fallo riapparire addosso ad un bambino oppure di loro di pensare a quel colore e lanciartelo, dopodichè fallo riapparire dalla tua mano.
Fiore che appare e scompare, con delle gag, a quell'età i bambini si vogliono divertire.
Da sfera a cubo credimi non riescono nemmeno a percepirla la magia.
Se hai un mazzo elettrico puoi dir loro che hanno il potere di fermare il tempo, e sempre con delle gag li fai ammazzare dal ridere.
puoi fare una routine con delle bacchette magiche divertenti: topsy popsy , pieghevole che si rompe e via dicendo.
20 minuti sono gestibilissimi e puoi fare bene anche in prospettiva di un eventuale vero spettacolo, ma attento a ponderare bene gli effetti che scegli.
I d'lite sono pazzeschi.
Per l'altra fascia d'età stessa cosa, con l'unica differenza che la gestione è più difficile perchè è un'età particolare, si sentono grandi e se trovi il bulletto ti farà passare un brutto quarto d'ora.
Ti consiglio effetti molto visivi o saker trick anche se li odio, ecco perchè per me la magia per bambini inizia a 3 anni e finisce a 8.
Una magic drawing board sarebbe il top, oppure bolle di sapone con crystal.
Se hai un instant magician puoi fare una bella gag.
Devono divertirsi da subito, pochi giri di parole e tanti fatti.
Anche la corda magica ha il suo bell'effetto.
Un buon attrezzo è anche la midas pot, per i più grandi, metti zucchero e produci caramelle.
Magic bulb se la vedi brutta ti risolve un sacco di problemi, li fai prendere per mano e sempre con delle battute fai accendere la lampadina.
In bocca al lupo!
Qual è la cosa che ti piace di più nella tua città?
...i salti alti...

AlexB
Messaggi: 24
Iscritto il: 04/05/2019, 12:34

15/06/2019, 19:04

Ciao GabriGrimm, intanto ti ringrazio molto di tutti i preziosi consigli che mi hai dato!
Purtroppo non ho il materiale apposito per fare i giochi per i bambini, non sono un professionista ma mi piace molto studiare micromagia e closeup quindi il materiale che ho a disposizione sono queste cose qui con le quali sono abituato a fare giochi a ragazzi/adulti ma non posso permettermi di comprare il materiale di un settore della magia che non porto avanti.
Si tratta di uno spettacolo che faccio gratuitamente perché conosco gli organizzatori, mi piace fargli questo piacere ma ci tengo molto a far divertire anche i bambini!
Comunque avrò un palchetto a disposizione e i bambini saranno seduti sulle sedie sotto al palco, potrò contare anche sull'assistenza degli animatori per chiamare i bambini che mi aiuteranno a fare i giochi sul palco, penso che questa situazione aiuti molto a far scorrere tranquillamente lo spettacolo.
Mi conforta il fatto che i giochi con la corda mi dici che vanno bene, punterò anche di più su fp e fazzoletti, bussolotti che ne pensi? Fortunatamente ho il libro che si colora e il bicchiere a specchio che sicuramente inserirò nel repertorio grazie a i tuoi consigli.
Purtroppo ho una grande varietà di materiale con le spugne e vorrei sfruttarlo visto che tante altre cose non le ho ma se mi dici che non è adatto alla situazione (e conosco la tua esperienza essendomi letto tutti i post della sezione) cercherò di limitarne l'uso!
Ti ringrazio ancora, se hai qualche altro consigli su quanto scritto adesso è sempre super ben accetto :D

Avatar utente
foxluke
Messaggi: 31
Iscritto il: 10/11/2018, 9:44
Località: Perugia

16/06/2019, 15:32

io ho eseguito una routine con le palline di spugna a una decina di bambini ad una comunione (dalla prima alla quinta elementare)... secondo me rendono bene lo stesso anche in un contesto ampio... certo mi ero scritto una bella routine quasi comica in cui mostravo come la palline posso diventare invisibili, teletrasportarsi e fare tante altre cose... e mentre cercavo di spiegare queste cose ai bambini.. diverse volte al posto della pallina mi comparva impertinente una banana di spugna... finchè la lancio via stizzito per le continue interruzione a nel climax finale... ricompare di nuovo la banana al posto delle palline.. i bambini si sono divertiti parecchio.

il fatto che i bambini più piccoli siano di prima elementare è anche buono.. io ho avuto anche bambini in età prescolare e lì è veramente difficile farsi seguire... considerato che loro fanno fatica anche a contare 3 palline.
Cmq se ti trovi le banane di spugna usale che sono fantastiche! anche semplicemente per fare la classica moltiplicazione (ovviamente dentro ad un testo più grande)

Poi le corde sono un grandissimo strumento per tutte le età!
Per i bussolotti sinceramente non lo so.. Penso che i più grandini riescano a seguire meglio i passaggi.

una cosa carinissima che ho fatto e riscuote successo sono le nasty wands (o simili.. esistono anche multipling wands che fanno lo stesso effetto anche se costano mooolto di meno) unite ad una qualsiasi scusa.. io ad esempio avevo la carta che strappata si trasforma in cappello.. e per la trasformazione do la bacchetta al bambino dicendogli che deve fare un movimento Mooolto ampio con la bacchetta altrimenti la magia non riesce... gli do la bacchetta e me ne rimane un'altra in mano... allora gli do anche quella che ho in mano e me ne rimane un'altra in mano... e così fino a che non messo sotto le braccia sotto al collo e in mezzo alle gambe del bambino tutte le bacchette... poi gli dico di fare il movimento ampio.. tutti ridono e mostro che tra quell'ammasso di cartaccia esce un bel cappello da mago.
Una routine che costa poco ma che rende molto.
- La vera magia è la vita -
Venite a trovarmi su instagram: @luke.magic

Avatar utente
GabriGrimm
Team Leader
Messaggi: 4059
Iscritto il: 15/10/2013, 7:59

17/06/2019, 8:04

Fondamentalmente i bambini si vogliono divertire, soprattutto a quell'età, la loro percezione di magia ancora non è nitida, perchè per loro esiste davvero, ecco perchè ti dico di lavorare sul fattore visivo piuttosto che su cose tecniche.
Il magic book unito ad un fp è micidiale, sopratuttto se li coinvolgi, le spugne le puoi fare ma devi andare in mezzo a loro e non stare sul palco, fagliele toccare, gioca con loro lanciandogliele , magri la fai sparire, fai starnutire un bambino e la fai ricomparire dentro a un fazzoletto, dall'orecchio (non dalla bocca) e via dicendo, successivamente una volta che li hai catturati ti metti a gambe incrociate, fai il cerchio e proponi la routine dei coniglietti.
I bussolotti vengono subito dopo, sopratutto se vedi che che puoi spingere per un bel gran finale.
Lascia loro un bel ricordo.
Come dice lo zio sopra le corde sono miracolose, anche li però serve una presentazione ad hoc, soprattutto divertente e semplice.
Usa la mimica e se vuoi un consiglio, funziona sempre alla grande, fai la gag del sonno, ad un certo punto ti addormenti in piedi e russi e i bambini dovranno svegliarti dicendo tutti "Driiiiiiiin!!"
ti svegli e dici "Chi siete voi ? cosa ci faccio qui!?"...ah già, ora ricordo, ricominciamo!"
Altrimenti "Il sogno dell'avaro"...guarda la performance di McBride, è meravigliosa.
Sono straconvinto che dopo il tuo spettacolo inizierai a fare magia per bambini, danno più soddisfazione dei grandi.
Qual è la cosa che ti piace di più nella tua città?
...i salti alti...

AlexB
Messaggi: 24
Iscritto il: 04/05/2019, 12:34

17/06/2019, 11:23

Vi ringrazio ad entrambi, mi avete dato molti consigli importanti per migliorare!
L'idea delle palline di spugna che avevo è proprio di far accadere tutto nelle mani dei bambini: prima provo io e nelle mie mani non succede niente mentre nelle loro le palline si spostano a comando, quando ci riprovo io seguendo il modo in cui hanno fatto loro a me scompaiono nel nulla. Le faccio poi riapparire addosso a loro e, una cosa che ho sperimentato con successo sui miei nipotini (ne ho molti di quella fascia di età :) ), è farli mettere vicini e la pallina entra dall'orecchio del primo, passa attraverso tutti e esce dall'orecchio dell'ultimo. Cercherò di giocarmela su questi effetti e su produzioni infinite di palline (non ho le banane purtroppo), almeno per lo spettacolo dei più piccoli, inserirò anche la trasformazione da foulard a uovo (prima finto poi vero) alla fine della parte di giochi con fazzoletti e fp, penso sia molto visuale.
Per i più grandi punterò sulla corda allora, l'idea è di fare differenti tentativi di tagliarla finendo sempre deluso nel ritrovarla intera (soprattutto quando mi salteranno via tre nodi mi aspetto che sia molto sorprendente e divertente). Poi con l'aiuto di un ragazzino (farò salire uno dei più grandi per evitare problemi con le forbici) ci riuscirò e da li professor's nightmare.

Dove possibile cercherò di comportarmi come se non riuscissi a gestire gli oggetti magici che ho e dirò di aver bisogno dell'aiuto dei bambini.
Pensavo proprio di dirlo quando mi presento (altra cosa che non so come di fa :oops: ): per i più piccoli pensavo di dire solo come mi chiamo, che ho degli oggetti magici in una scatola e avrò bisogno del loro aiuto per fare magia, poi parto subito con il libro che si colora come primo effetto.

Vi farò sapere come va cosi che queste informazioni possano essere di aiuto anche ad altri, grazie ancora!

Avatar utente
foxluke
Messaggi: 31
Iscritto il: 10/11/2018, 9:44
Località: Perugia

17/06/2019, 11:51

Il libro che si colora, svengali, è sempre bellissimo. ci si possono inventare un sacco di interessanti presentazioni.
Se mi permettete, visto che ha funzionato bene per me, vi propongo la presentazione che ho fatto io che, essendo differente dalle solite che consistono nel dare colori invisibili ai bambini che andranno a disegnare e a colorare il libro, può essere uno spunto per variare un pò il gioco...
Probabilmente nessuno la userà ma almeno la scrivo nero su bianco e rimane anche per chi in futuro leggerà questa conversazione.

Lo uso come effetto di apertura, subito dopo il warm up. chiedo ai bimbi se sono pronti a vedere la magia? "siii"
<<ma siete sicuri? per vedere la magia serve la Fantasia! voi ne avete... io ho questo libro, è un libro magico e lo possono vedere solo i ragazzi che sanno usare la fantasia.. è pieno di belissimi disegni tutti colorati>> (e sfoglio il libro) a questo punto tutti i bambini e anche qualche adulto ti fa notare che il libro è bianco.. <<come bianco... ma siete sicuri? non li vedete i disegni? il mago il circo tutti colorati? mmh.. ho capito non state guardando con gli occhi pieni di fantasia.. sapete come si guarda con gli occhi pieni di fantasia? noo? (qui qualche bambino ci ha provato mostrandomi come incrociava gli occhi o faceva le smorfie :lol: ) va bene ve lo insegno io!>>
e qui spiego che la fantasia è invisibile e si trova nella tasca destra dei pantaloni (ovviamente destra è detto a posta perchè non tutti sanno quale è la destra... e magari lo imparano con questo gioco) ne devono prendere una bella manciatona, è invisibile, spalmarla su tutte due le mani e poi su gli occhi per bene.. se hanno fatto tutto bene vedranno i libro pieno di disegni colorati... e infatti lo vedono ma senza colori..
A questo punto ci infilo anche un piccolo e esempio di "cold reading" :lol: infatti gli dico che sicuramente se non vedono bene i colori è perchè hanno messo troppa poca fantasia e quella che avevano si è seccata... la fantasia si secca quando si vede troppa televisione e gli chiedo se è vero che loro vedono troppa televisione e troppi videogiochi e che i genitori si lamentano per questo (quasi la totalità dei bambini ti risponderà affermativamente.. HIT). fai ripetere la procedura dello spalmaggio e finalmente vedranno il libro colorato. e tu soddisfatto sei libero di iniziare lo spettacolo.

A me ha funzionato tanto come presentazione e dopo lo spettacolo sono venuti bambini a chiedermi se era vero che in tasca avevano la crema invisibile :lol: :lol: (ovviamente quelli più piccoli non certo quelli grandi)
- La vera magia è la vita -
Venite a trovarmi su instagram: @luke.magic

Avatar utente
GabriGrimm
Team Leader
Messaggi: 4059
Iscritto il: 15/10/2013, 7:59

17/06/2019, 18:03

Io utilizzo per i bambini il magic book degli animali, è molto più facile fare le forzature ;) , la colpa è di una fata (che uso nello spettacolo e vive nella bacchetta magica della polvere magica)che ha rubato tutti i disegni, anche io utilizzo il machiavello della fantasia e faccio lanciare gli animali pensati dentro al libro che poi appariranno, a quel punto però mancano i colori , li faccio vedere un astuccio dei colori, ma li faccio scomparire perchè ormai siamo tutti magici e non ci servono, abbiamo la fantasia...faccio lanciare i colori (uso un fp per chi dice il rosso e lo produco dicendo che ha sbagliato mira) e tutto si colora...alla fine produco una vera farfalla che esce dal libro (le farfalle con l'elastico), con due calamite al neodimio unisco due pagine e la farfalla rimane ferma, quando apro vola per aria.
Qual è la cosa che ti piace di più nella tua città?
...i salti alti...

AlexB
Messaggi: 24
Iscritto il: 04/05/2019, 12:34

20/06/2019, 19:50

Eccomi qua di ritorno dallo spettacolo, l'impressione è che sia andata piuttosto bene :D
Racconto la mia esperienza perché possa essere di aiuto ad altri e per avere pareri/critiche.
Nello spettacolo per i più piccoli ho iniziato con il libro che si colora e i bambini si sono subito divertiti, credo che possa essere utile raccontare questo fatto comunque: non avevo ancora iniziato a farmi lanciare gli animali nel libro che un bambino ha iniziato a dirmi che quello che avevo è un libro truccato (avrà avuto 8 anni), all'inizio ho fatto finta di niente, però ha continuato allora l'ho chiamato vicino a me e gli ho detto di aiutarmi a far divertire gli altri bambini visto che lui sa come funziona il gioco, ha funzionato e ha partecipato anche lui. Penso sia una situazione molto particolare perché non si tratta di avere a che fare con uno spettatore adulto che conosce il tru**o o ha visto qualcosa e cerca di mettere i bastoni tra le ruote: ad un adulto si può rispondere per le rime ma nel mio caso è un bambino e quello che dice non lo fa certo per cattiveria, voleva solo far vedere che lui sa certe cose! Il resto dello spettacolo è andato senza intoppi, ho proseguito con il coniglio di spugna che cresce, poi fazzoletti colorati, un paio di volte si è sentito qualcuno che diceva che tenevo il fazzoletto nascosto nelle maniche o nelle mani anche se cercavo di mostrarle entrambe vuote, fp permettendo, ma non ci sono state interruzioni (penso sia normale che qualche bambino si domandi dove sia finito e che dica la soluzione più semplice che gli viene in mente). Poi ho fatto il gioco dove trasformo il fazzoletto in uovo finto, rivelo il tru**o e infine lo trasformo in uovo vero. Ho concluso con qualche spostamento e sparizione di palline di spugna. Il tutto ovviamente corredato con coinvolgimento dei bambini nei giochi. Dopo la fine dello spettacolo il bambino del libro è venuto da me tutto contento e mi voleva raccontare alcuni tru**hi che sa fare con le carte :) Anche altri bambini sono venuti sempre per parlarmi o farmi i complimenti, è stato molto divertente.

Visto com'era stato il comportamento del primo gruppo e visto che nel secondo sarebbero stati più grandi, direi ragazzini (una quarantina), ho deciso di presentarmi come prestigiatore, non ho cercato di fare uno spettacolo che facesse ridere ma una vera e propria routine con la corda, nominavo più volte la parola tru**o o illusione perché non sembrasse che volessi convincerli che esiste la magia (ad esempio quando facevo controllare l'anello o i capi della corda). C'è stato sempre un grande silenzio per tutta l'esecuzione (circa 15 minuti) e ho visto diversi sguardi che, con mia soddisfazione, mostravano stupore. Alla fine, il ragazzo che mi aveva fatto da assistente con le forbici, mi ha raccontato che conosceva un paio di effetti fatti da me che aveva visto su youtube e altri mi hanno detto che conoscono alcuni giochi con le carte ma nessuno ha mai detto niente durante tutta l'esecuzione.

Concludendo:
1) direi che è stata molto stimolante come esperienza, mi sento motivato a studiare molti effetti nuovi adatti a tutte le età (visto che principalmente faccio carte e corde)
2) ho capito che non si può dare per scontato che i bambini, anche se sono piccoli, si bevano tutto e bisogna essere più convincenti sull' "onesta" del gioco (ad esempio mostrare le mani vuote più chiaramente anche se con fp)
3)al secondo gruppo (quindi dai 10 anni) avrei potuto fare benissimo anche giochi con le carte visto che con youtube ormai tutti i ragazzini ne sanno qualcosa

Vi ringrazio ancora per i consigli che mi avete dato e se avete qualche parere/critica accetto tutto molto volentieri!

Rispondi
  • Informazione
  • Chi c’è in linea

    Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite