Esercizi sul Riffle Stacking

Rispondi
MarcoLostSomething
Moderatore
Messaggi: 1255
Iscritto il: 29/04/2016, 10:50

14/12/2016, 18:31

Do una spolverata a questa sezione condividendo due esercizi per chi vuole allenare il riffle stacking.
Nonostante siano indirizzati a chi inizia non vuol dire che siano facili (a me infatti non riescono ancora cosi bene), e soprattutto non sono il punto di partenza assoluto, ma una volta imparato il concetto ci si puo' allenare con questi esercizi da ripetere aumentando il numero di carte mano a mano che si procede.

L'esercizio va seguito fino a che non si sbaglia, dopodiche si prova a ripetere il numero di carte sbagliato, e si ricomincia.

Primo esercizio: riffle stack dallo stesso lato (prima da una parte, poi dall'altra) di un numero crescente di carte.





Secondo esercizio: riffle stack alternando mano di un numero crescente di carte.




NB: il numero di carte e' variabile e dipende dall'allenamento, un buon punto di arrivo sarebbe arrivare a 7-8 carte.
Personalmente a 6 carte perdo di accuratezza, quindi per fini dimostrativi mi sono fermato a 5.

Avatar utente
Jack franzo
Moderatore
Messaggi: 1140
Iscritto il: 14/01/2016, 23:15
Località: Torino

15/12/2016, 0:08

Spalmato un po' eh Marco! :lol: :lol:

Non conoscevo questa tecnica, molto bella! Bravo, come al solito non deludi e ci dai informazioni sempre molto precise! :D
In questi giorni Lost spammerà un po' mi sa :lol:
" un giorno senza un sorriso è un giorno perso " (Charlie Chaplin)

MarcoLostSomething
Moderatore
Messaggi: 1255
Iscritto il: 29/04/2016, 10:50

29/12/2017, 15:59

Ravvivo questo thread per condividere un video che illustrerà non solo una serie di esercizi utili da allenare, ma una dimostrazione pratica delle possibilità che si possono raggiungere con sufficiente pratica.
L'autore è un amico e maestro su tutto ciò che riguarda il riffle stacking e la cultura del mondo del gioco d'azzardo in generale.
A voi una video-guida sugli esercizi di riffle stacking, di Arnold McDonald.


00:40 Warm-up #1. Basic Stacking
02:10 Warm-up #2. Random Basic Stacking
03:52 Warm-up #3. Split-Stacking (not that easy...)
05:08 Warm-up #4. Perfect Split-Stacking (good luck with it)
06:56 Drill #1. The Wheel (the beginning of troubles)
08:23 Drill #2. Random 2-Card Stacking
10:22 Drill #3. Random 3-Card Stacking (now that's hard!)

Avatar utente
Quixo
Messaggi: 86
Iscritto il: 30/04/2017, 15:00

04/08/2018, 10:33

Scusate se riapro il thread, ma avrei una domanda.
Bisogna basarsi solo su tatto e stima o ci si può aiutare anche con la vista quando necessario?
Grazie mille :)
If you could spend time with one
great magician, who would it be?


"There is a world of difference beetween a spectator's not knowing how something's done
versus his knowing that it can't be done"
[Simon Aronson]

MarcoLostSomething
Moderatore
Messaggi: 1255
Iscritto il: 29/04/2016, 10:50

04/08/2018, 12:15

I thread sono fatti apposta per essere riaperti :D

Direi che fino alle 4 carte si va a tatto, dopodiche' bisogna guardare per stimare di aver fatto giusto.
Certo, si puo' guardare sempre, ma l'importante e' che non ti rallenti troppo, deve essere una conferma di aver trattenuto il giusto numero di carte e solo in alcuni casi dovrebbe essere necessario correggere.

Avatar utente
Quixo
Messaggi: 86
Iscritto il: 30/04/2017, 15:00

05/08/2018, 18:34

Perfetto, grazie mille. Io allenandomi riesco a tenere un ritmo costante, ma sopra le 3 carte cerco "conferma" con la vista. Mi chiedevo se fosse un comportamento opportuno. In ogni caso cercherò di tenere al minimo questa parte ed abituare le mie mani ad andare da sole.

Grazie della risposta :)
If you could spend time with one
great magician, who would it be?


"There is a world of difference beetween a spectator's not knowing how something's done
versus his knowing that it can't be done"
[Simon Aronson]

MarcoLostSomething
Moderatore
Messaggi: 1255
Iscritto il: 29/04/2016, 10:50

06/08/2018, 13:01

Esattamente, hai centrato il punto.
Aggiungo che in situazioni in cui si deve essere precisi e' bene guardare sempre, altrimenti viene fuori un pasticcio. Per questo motivo fai caso anche all'illuminazione, se e' un po' buio e non ci si vede bene puo' succedere un disastro, a me e' successo.

Avatar utente
Quixo
Messaggi: 86
Iscritto il: 30/04/2017, 15:00

07/08/2018, 11:28

MarcoLostSomething ha scritto:
06/08/2018, 13:01
Esattamente, hai centrato il punto.
Aggiungo che in situazioni in cui si deve essere precisi e' bene guardare sempre, altrimenti viene fuori un pasticcio. Per questo motivo fai caso anche all'illuminazione, se e' un po' buio e non ci si vede bene puo' succedere un disastro, a me e' successo.
Perfetto, ti ringrazio per l'aiuto. Continuerò ad allenarmi :)
If you could spend time with one
great magician, who would it be?


"There is a world of difference beetween a spectator's not knowing how something's done
versus his knowing that it can't be done"
[Simon Aronson]

Rispondi
  • Informazione
  • Chi c’è in linea

    Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite