Lo spostamento laterale doppio

Rispondi
Dario_Madia
Messaggi: 10
Iscritto il: 12/04/2019, 15:26

21/05/2019, 23:33

Ciao ragazzi! È il mio primo post serio e spero in due cose:
-Spero che quello che sto pubblicando sia nella sezione adatta.
-Spero anche non ci sia già un post simile!

In entrambi i casi non fosse così vi chiedo anticipatamente scusa!

Pratico cartomagia da quasi 1 annetto ma da pochi mesi ho incominciato a leggere il cc1!
A pagina 186 c’è un brevissimo paragrafo sullo spostamento laterale che però, sarà perché verrà approfondito più avanti, non mi fornisce credo abbastanza informazioni per poter capire come fare un doppio spostamento in allineamento perfetto.

Volevo dunque chiedere a voi qualche modo per allenarlo o qualche suggerimento per riuscire a spostare le due carte facendole rimanere squadrate il più possibile.

Vi ringrazio! :D

AlexB
Messaggi: 29
Iscritto il: 04/05/2019, 12:34

22/05/2019, 13:04

Ciao, non ho il CC1 quindi non posso controllare esattamente di quale mossa stai parlando, ma se intendi spostare le prime due carte del mazzo come fossero una (verso destra se tieni il mazzo nella sinistra), è una mossa che io uso veramente spesso, soprattutto quando voglio scorrere le carte a nastro a faccia in su davanti agli spettatori tenendo nascosta proprio la seconda carta (così che possa sembrare che quella carta non è più nel mazzo).
Equivale praticamente ad una doppia presa (senza che poi le due carte vengano girate) perché prendi due carte come una (banalmente) e il movimento da fare, per come l'ho imparato io, equivale al "Vernon double push-off" perfettamente spiegato qui:
https://www.youtube.com/watch?v=WYHQHU6 ... 22&index=9
Una volta che hai spostato due carte come una lateralmente, se il tuo intento è quello di scorrere le carte a nastro come dicevo sopra, ti consiglio di studiare molto attentamente il movimento naturale che esegue la mano destra quando fai scorrere normalmente le carte, capire come la destra afferra una singola carta dalla sinistra, dopodiché invece di una singola carta dovrai passare due carte come una con la doppia presa (e successivamente tutte le altre carte del mazzo normalmente).
Spero di aver centrato l'argomento, altrimenti pazienza anche questo ti può essere utile magari :D

Avatar utente
Vin Brillante
Messaggi: 447
Iscritto il: 15/01/2018, 18:56

22/05/2019, 23:19

Dario_Madia ha scritto:
21/05/2019, 23:33
Ciao ragazzi! È il mio primo post serio e spero in due cose:
-Spero che quello che sto pubblicando sia nella sezione adatta.
-Spero anche non ci sia già un post simile!

In entrambi i casi non fosse così vi chiedo anticipatamente scusa!

Pratico cartomagia da quasi 1 annetto ma da pochi mesi ho incominciato a leggere il cc1!
A pagina 186 c’è un brevissimo paragrafo sullo spostamento laterale che però, sarà perché verrà approfondito più avanti, non mi fornisce credo abbastanza informazioni per poter capire come fare un doppio spostamento in allineamento perfetto.

Volevo dunque chiedere a voi qualche modo per allenarlo o qualche suggerimento per riuscire a spostare le due carte facendole rimanere squadrate il più possibile.

Vi ringrazio! :D
E si,nel cc1 lo spiega,ma lo approfondisce poi a seguire nei volumi..
Io lo sto rispolverando adesso(non mi fa così impazzire)abituato a prendere una doppia con il mignolo mi sa quasi fatica...
Un segreto vero e proprio non ce,devi capire dove fa più presa il tuo pollice sinistro(credo).
Per più presa intendo,spostare appena appena la prima carta per poter trascinare la seconda,se stendi un po' più in alto il pollice(verso l'angolo esterno sinistro)ti dovrebbe quasi quasi risultare un pelo più semplice.Poi c'è pollice e pollice,ma credo che suggerisca proprio cosi..
Credo che se la studi a mo' di psicopatico in un paio di settimane vedrai risultati(intendo per l'allineamento)buon lavoro!
"Quello che l occhio vede e l orecchio sente,la mente crede..."

Dario_Madia
Messaggi: 10
Iscritto il: 12/04/2019, 15:26

22/05/2019, 23:39

AlexB ha scritto:
22/05/2019, 13:04
Ciao, non ho il CC1 quindi non posso controllare esattamente di quale mossa stai parlando, ma se intendi spostare le prime due carte del mazzo come fossero una (verso destra se tieni il mazzo nella sinistra), è una mossa che io uso veramente spesso, soprattutto quando voglio scorrere le carte a nastro a faccia in su davanti agli spettatori tenendo nascosta proprio la seconda carta (così che possa sembrare che quella carta non è più nel mazzo).
Equivale praticamente ad una doppia presa (senza che poi le due carte vengano girate) perché prendi due carte come una (banalmente) e il movimento da fare, per come l'ho imparato io, equivale al "Vernon double push-off" perfettamente spiegato qui:
https://www.youtube.com/watch?v=WYHQHU6 ... 22&index=9
Una volta che hai spostato due carte come una lateralmente, se il tuo intento è quello di scorrere le carte a nastro come dicevo sopra, ti consiglio di studiare molto attentamente il movimento naturale che esegue la mano destra quando fai scorrere normalmente le carte, capire come la destra afferra una singola carta dalla sinistra, dopodiché invece di una singola carta dovrai passare due carte come una con la doppia presa (e successivamente tutte le altre carte del mazzo normalmente).
Spero di aver centrato l'argomento, altrimenti pazienza anche questo ti può essere utile magari :D
Ti ringrazio! Si è una tecnica molto simile a quella descritta! La differenza da quel che ho letto sul libro è che viene eseguita senza utilizzare un break sotto la doppia...
Ma magari piano pianino verrà! Questa versione comunque di Vernon è un’altra bella bomba! Wow grazie mille davvero!
Vin Brillante ha scritto:
22/05/2019, 23:19
E si,nel cc1 lo spiega,ma lo approfondisce poi a seguire nei volumi..
Io lo sto rispolverando adesso(non mi fa così impazzire)abituato a prendere una doppia con il mignolo mi sa quasi fatica...
Un segreto vero e proprio non ce,devi capire dove fa più presa il tuo pollice sinistro(credo).
Per più presa intendo,spostare appena appena la prima carta per poter trascinare la seconda,se stendi un po' più in alto il pollice(verso l'angolo esterno sinistro)ti dovrebbe quasi quasi risultare un pelo più semplice.Poi c'è pollice e pollice,ma credo che suggerisca proprio cosi..
Credo che se la studi a mo' di psicopatico in un paio di settimane vedrai risultati(intendo per l'allineamento)buon lavoro!
Grazie mille anche a te! Buono a sapersi che più avanti riprende l’argomento! Si comunque per ora lo trovo quasi impossibile però immagino che l’effetto che possa dare una cosa del genere ben fatta sia bello potente... poi mi potrebbe forse tornare utile più avanti per second deal e robe del genere spero! Grazie ancora!

Jorib
Messaggi: 46
Iscritto il: 04/08/2019, 12:36

04/08/2019, 14:36

Ecco, inizio a girovagare per il forum su cui sono iscritto da poche ore e trovo questo topic (argomento che dir si voglia) che in passato è stato uno dei miei pallini e oggetto di ricerca. Premesso che la video-spiegazione di Diego Allegri del doppio push-off di Vernon è eccellente, per avere qualche approfondimento su doppia presa con doppio scorrimento (double push off) sul Card College bisogna "arrivare" al volume 3 dell'edizione italiana, pagg. 556 e seguenti. Giobbi descrive quella che è la sua interpretazione di idee mutuate da Bauer, Nash, Marlo e altri. La tecnica che, per come è costruita non necessita di break, consente una doppia presa con le due carte che di fatto si allineano nel corso del push-off stesso e del ribaltamento. Il buon Lamberto Desideri descriveva negli anni 80, nel primo volume del suo Trattato, la doppia presa di Martin Nash (pubblicata in Ever so sleightly, libro fuori stampa e pertanto costosissimo) su cui in parte si basa quella di Giobbi: quanto era avanti e quanto studio e passione!
È comunque innegabile che se vuoi approfondire l'argomento, soprattutto se ti interessa il "perfetto" double push-off (per perfetto intendo il push-off di carte completamente allineate) devi andare su Revolutionary Card Technique di Marlo e i DVD di Andy Gladwin. Inoltre, in Expert Card Technique di Hugard & Braue viene descritta la doppia presa che Charlie Miller usava solitamente fare senza tuttavia utilizzare il break in preparazione della stessa. Questo fatto, non evidente in ECT, viene riportato nel libro Secrets of an Escamoteur di Harry Riser, amico intimo di Charlie Miller dove viene rianalizzata e descritta con una piccola sottigliezza di Riser la stessa doppia presa. Spero di esserti stato d'aiuto.

Dario_Madia
Messaggi: 10
Iscritto il: 12/04/2019, 15:26

12/08/2019, 13:52

Jorib ha scritto:
04/08/2019, 14:36
Ecco, inizio a girovagare per il forum su cui sono iscritto da poche ore e trovo questo topic (argomento che dir si voglia) che in passato è stato uno dei miei pallini e oggetto di ricerca. Premesso che la video-spiegazione di Diego Allegri del doppio push-off di Vernon è eccellente, per avere qualche approfondimento su doppia presa con doppio scorrimento (double push off) sul Card College bisogna "arrivare" al volume 3 dell'edizione italiana, pagg. 556 e seguenti. Giobbi descrive quella che è la sua interpretazione di idee mutuate da Bauer, Nash, Marlo e altri. La tecnica che, per come è costruita non necessita di break, consente una doppia presa con le due carte che di fatto si allineano nel corso del push-off stesso e del ribaltamento. Il buon Lamberto Desideri descriveva negli anni 80, nel primo volume del suo Trattato, la doppia presa di Martin Nash (pubblicata in Ever so sleightly, libro fuori stampa e pertanto costosissimo) su cui in parte si basa quella di Giobbi: quanto era avanti e quanto studio e passione!
È comunque innegabile che se vuoi approfondire l'argomento, soprattutto se ti interessa il "perfetto" double push-off (per perfetto intendo il push-off di carte completamente allineate) devi andare su Revolutionary Card Technique di Marlo e i DVD di Andy Gladwin. Inoltre, in Expert Card Technique di Hugard & Braue viene descritta la doppia presa che Charlie Miller usava solitamente fare senza tuttavia utilizzare il break in preparazione della stessa. Questo fatto, non evidente in ECT, viene riportato nel libro Secrets of an Escamoteur di Harry Riser, amico intimo di Charlie Miller dove viene rianalizzata e descritta con una piccola sottigliezza di Riser la stessa doppia presa. Spero di esserti stato d'aiuto.
Wow! Grazie mille utilissimo! Vedrò di studiare la mossa sulle fonti da te suggerite! Grazie infinite :D

Rispondi
  • Informazione
  • Chi c’è in linea

    Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite