Roughing stick by harry robson

DarioTroller
Messaggi: 85
Iscritto il: 15/07/2016, 23:05

09/08/2018, 12:30

Mauri ha scritto:
09/08/2018, 4:48
Quoto Sardosono.. ottima spiegazione!!
avendoli entrambi confermo la sua descrizione.

L'unica cosa sulla quale non sono pienamente d'accordo, è la decadenza improvvisa dello stick..
se non usi il mazzo, dopo un anno funziona ancora.. (esperienza diretta)
usando il mazzo si perde man mano aderenza, ma te ne accorgi e si può ripassare

Inoltre sia lo Spry che lo stick si può usare in contesti diversi dal mazzo invisibile .. qui purtroppo non si può parlare di metodi.. ma guardate per esempio l'effetto "Last Laugh" o in generale in contesti dove una carta viene forzata

Lo stick ai pricipianti (come me) da' più sicurezza, puoi manipolare le carte come vuoi.. anche gettarle sul tavolo
Lo Spry è più difficile da gestire ma lascia le carte pulite ed eventualmente più esaminabili se devi dare una carta in mano allo spettatore
Sisi infatti avevo pensato ad altri effetti in cui usare questo stick... Diciamo che il limite è solo la fantasia!
Se vuoi fare realmente qualcosa troverai un modo , altrimenti troverai una scusa

Avatar utente
Sardosono
Messaggi: 251
Iscritto il: 18/03/2017, 0:28
Località: Cagliari
Contatta:

10/08/2018, 12:14

Incuriosito mi sono documentato meglio e devo fare una significativa rettifica a quanto ho scritto.

Anche se è vero che questo prodotto è una riedizione di quello che si usava prima degli spray, sembra però avere caratteristiche leggermente differenti e in meglio. Purtroppo, non avendolo ancora provato posso solo fare ipotesi e, per quanto ci si possa sforzare di farle sensate, le ipotesi tali sono e tali restano, quindi ve le risparmio e mi limito ai pochi fatti che ho potuto raccogliere.

Innanzitutto confermo che si tratta pur sempre di un TACKIFIER (*) come quelli usati una volta, ossia sostanze impiegate con gli adesivi (come additivo o pre-trattamento) per favorire l'aderenza tra il collante e la superficie sulla quale esso deve aderire. Non è facile spiegare a parole cosa siano concretamente: diciamo che NON sono collanti, questo è un fatto, ma tuttavia sono comunque leggermente "appiccicosi" senza però essere grassi, cioè senza quella "appiccicosità" come comunemente la intendiamo, non so se mi sono capito neanche io! Volendo essere un po' più tecnici, è un "antiaderente" usato paradossalmente come "facilitatore di adesione" (stranezze della tecnologia dei materiali).

Venendo all'applicazione nei nostri gimmick, sembrerebbe (il condizionale per ora è d'obbligo) che questa nuova versione abbia un comportamento molto più stabile nel tempo, quindi il difetto principale di cui ho parlato dovrebbe essere stato quantomeno molto ridotto. Se così è davvero, allora è tutto un altro paio di maniche perché rimangono solo i vantaggi rispetto allo spray ed il prodotto diventa subito molto interessante.

Quindi rettifico la mia posizione da "già visto" a "sicuramente da provare"! :mrgreen:

Il prezzo è - come spesso avviene in questi casi - spropositato rispetto al costo industriale del prodotto in sé stesso: 15/20 dollari per una "saponettina" di qualche decina di grammi, che dubito possa costare più di 5/10 centesimi (e secondo me sto anche esagerando). Questo prezzo è una scelta commerciale a mio parere molto ottusa perché, se è vero che si tratta di un netto miglioramento rispetto ai tackifier precedenti e quindi il prodotto è valido, allora il prezzo esagerato spingerà subito alla ricerca del materiale originale e dopo un periodo iniziale le vendite si ridurranno praticamente a zero.

Una storia simile si è verificata, per esempio, col Science Friction, che viene proposto a 80 euro il kit iniziale, e circa alla metà la bomboletta di refill; il prezzo sarebbe giustificato lasciando intendere che si tratti di un prodotto realizzato appositamente. In realtà il "prodotto speciale" non è altro che un comunissimo lubrificante secco al PTFE (politetrafluoroetilene, comunemente chiamato Teflon e come tale in commercio dal 1978) in forma di spray, diffusissimo in ambito industriale a tutti i livelli (dalle più piccole officine alle grandi raffinerie) il cui prezzo per una bomboletta di pari capacità è ridicolmente più basso (se mi ricordo voglio provare a chiedere a un amico che vende forniture industriali, giusto per curiosità: sono convinto che per il prezzo di un refill mi dà almeno una confezione da 12 bombolette e magari anche il resto). Ovviamente, una volta verificato che si tratta dello stesso prodotto, non c'è da meravigliarsi se le vendite del Science Friction, o almeno dei refill, poi crollino. Se invece avessero fissato almeno per il refill un prezzo ragionevole fin dall'inizio (per esempio 10 euro, che sarebbe già carissimo), avrebbero incassato meno all'inizio, ma probabilmente avrebbero continuato a farlo nel tempo per molti più anni, IMO.


___________
(*) il termine tackifier non ha equivalente in italiano; viene talvolta tradotto col neologismo "adesivante" ma, a parte la bruttezza, a me non sembra neanche corretto; in ogni caso, se dipendesse da me, preferirei usare il termine inglese piuttosto che storpiare l'italiano con un orribile adesivante, bleahhhh.....
Ultima modifica di Sardosono il 10/08/2018, 17:23, modificato 1 volta in totale.
Antonello

The real secret to magic lies in the performance - David Copperfield

Mauri
Messaggi: 167
Iscritto il: 11/01/2018, 22:31

10/08/2018, 16:55

In effetti prima di comprare lo stick ero dubbioso, perchè costa un botto
Però devo dire che dura moltissimo e tenuto nella sua scatolina.. da un anno si conserva

Anche per lo spray.. ho visto che qualcuno usa le bonbolette di vernice trasparente opaca
una spruzzatina .. mah !!

Se volete provare :)
-----------------------------------------------------------------
Quando ero bambino mia madre mi chiese: cosa vuoi fare quando diventerai adulto? "Il Mago" risposi io
E lei mi disse: no, non puoi fare entrambe le cose :D

DarioTroller
Messaggi: 85
Iscritto il: 15/07/2016, 23:05

11/08/2018, 11:47

Sardosono ha scritto:
10/08/2018, 12:14
Incuriosito mi sono documentato meglio e devo fare una significativa rettifica a quanto ho scritto.

Anche se è vero che questo prodotto è una riedizione di quello che si usava prima degli spray, sembra però avere caratteristiche leggermente differenti e in meglio. Purtroppo, non avendolo ancora provato posso solo fare ipotesi e, per quanto ci si possa sforzare di farle sensate, le ipotesi tali sono e tali restano, quindi ve le risparmio e mi limito ai pochi fatti che ho potuto raccogliere.

Innanzitutto confermo che si tratta pur sempre di un TACKIFIER (*) come quelli usati una volta, ossia sostanze impiegate con gli adesivi (come additivo o pre-trattamento) per favorire l'aderenza tra il collante e la superficie sulla quale esso deve aderire. Non è facile spiegare a parole cosa siano concretamente: diciamo che NON sono collanti, questo è un fatto, ma tuttavia sono comunque leggermente "appiccicosi" senza però essere grassi, cioè senza quella "appiccicosità" come comunemente la intendiamo, non so se mi sono capito neanche io! Volendo essere un po' più tecnici, è un "antiaderente" usato paradossalmente come "facilitatore di adesione" (stranezze della tecnologia dei materiali).

Venendo all'applicazione nei nostri gimmick, sembrerebbe (il condizionale per ora è d'obbligo) che questa nuova versione abbia un comportamento molto più stabile nel tempo, quindi il difetto principale di cui ho parlato dovrebbe essere stato quantomeno molto ridotto. Se così è davvero, allora è tutto un altro paio di maniche perché rimangono solo i vantaggi rispetto allo spray ed il prodotto diventa subito molto interessante.

Quindi rettifico la mia posizione da "già visto" a "sicuramente da provare"! :mrgreen:

Il prezzo è - come spesso avviene in questi casi - spropositato rispetto al costo industriale del prodotto in sé stesso: 15/20 dollari per una "saponettina" di qualche decina di grammi, che dubito possa costare più di 5/10 centesimi (e secondo me sto anche esagerando). Questo prezzo è una scelta commerciale a mio parere molto ottusa perché, se è vero che si tratta di un netto miglioramento rispetto ai tackifier precedenti e quindi il prodotto è valido, allora il prezzo esagerato spingerà subito alla ricerca del materiale originale e dopo un periodo iniziale le vendite si ridurranno praticamente a zero.

Una storia simile si è verificata, per esempio, col Science Friction, che viene proposto a 80 euro il kit iniziale, e circa alla metà la bomboletta di refill; il prezzo sarebbe giustificato lasciando intendere che si tratti di un prodotto realizzato appositamente. In realtà il "prodotto speciale" non è altro che un comunissimo lubrificante secco al PTFE (politetrafluoroetilene, comunemente chiamato Teflon e come tale in commercio dal 1978) in forma di spray, diffusissimo in ambito industriale a tutti i livelli (dalle più piccole officine alle grandi raffinerie) il cui prezzo per una bomboletta di pari capacità è ridicolmente più basso (se mi ricordo voglio provare a chiedere a un amico che vende forniture industriali, giusto per curiosità: sono convinto che per il prezzo di un refill mi dà almeno una confezione da 12 bombolette e magari anche il resto). Ovviamente, una volta verificato che si tratta dello stesso prodotto, non c'è da meravigliarsi se le vendite del Science Friction, o almeno dei refill, poi crollino. Se invece avessero fissato almeno per il refill un prezzo ragionevole fin dall'inizio (per esempio 10 euro, che sarebbe già carissimo), avrebbero incassato meno all'inizio, ma probabilmente avrebbero continuato a farlo nel tempo per molti più anni, IMO.


___________
(*) il termine tackifier non ha equivalente in italiano; viene talvolta tradotto col neologismo "adesivante" ma, a parte la bruttezza, a me non sembra neanche corretto; in ogni caso, se dipendesse da me, preferirei usare il termine inglese piuttosto che storpiare l'italiano con un orribile adesivante, bleahhhh.....
Molto interessante questo tuo aneddoto, il problema però è capire appunto il materiale di questo prodotto... che poi comunque a pensarci bene uno di quei roughing stick ha una durata molto elevata e quindi poi magari non necessita di essere acquistato nuovamente... beh sono ancora indeciso sull'acquisto anche se molto tentato
Se vuoi fare realmente qualcosa troverai un modo , altrimenti troverai una scusa

Rispondi
  • Informazione
  • Chi c’è in linea

    Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti