Libro cartomagia

Quali sono i testi che volete consigliare e perché? Volete info per sapere se acquistare o meno?
kekko
Messaggi: 91
Iscritto il: 16/09/2015, 10:34

05/09/2018, 21:35

Salve!
Ho bisogno di avere un consiglio su libri di cartomagia da acquistare ,non ditemi woody Aragon o CC li ho già come Marco critelli magia impromptu sinfonia e sonata Mark Wilson joshua etc,diciamo dunque che preferisco roba italiana dato che in inglese mi basta poco per non capire una parola o frase e magari non ne comprendo poi l’aspetto principale ,non dico che li ho già letti quelli che possiedo e che ho elencato,tuttavia ho bisogno di un libro con una miriade di giochi d’impatto dove non necessitano di toccare molto il mazzo o destrezza di mano,per capirci meglio ho bisogno di imparare facilmente 2 effetti al giorno da questo ignoto libro che cerco ;che siano semplici e veloci da imparare , perché i libri che possiedo e ho sopraindicato richiedono maggiore studio e un effetto non lo provo senza che io lo abbia studiato in modo che sia presentabile in maniera naturale e ho dunque bisogno di intrattenere ormai i miei quitidiani spettatori, ma da quando il livello è aumentato anche gli effetti che propongo ormai impiegano 1 settimana di studio minimo prima di portarlo agli occhi del poveretto che vedrà La magia,ora sto studiando sandwich by tony chang il dvd per farvi capire questi due sandwich non li imparo in maniera fluida in 4/5giorni quindi mi rimane un buco senza presentare nulla,non giudicate il mio modo di fare,ma mi piacerebbe fare per una settimana giochi semplici ma d’impatto e studiare nel mentre anche i libri più dispendiosi di tempo per coprire proprio quel lasso di tempo morto nel imparare quelli più sofisticati

Lam
Moderatore
Messaggi: 847
Iscritto il: 14/09/2016, 21:08

05/09/2018, 22:26

kekko ha scritto:
05/09/2018, 21:35
Salve!
Ho bisogno di avere un consiglio su libri di cartomagia da acquistare ,non ditemi woody Aragon o CC li ho già come Marco critelli magia impromptu sinfonia e sonata Mark Wilson joshua etc,diciamo dunque che preferisco roba italiana dato che in inglese mi basta poco per non capire una parola o frase e magari non ne comprendo poi l’aspetto principale ,non dico che li ho già letti quelli che possiedo e che ho elencato,tuttavia ho bisogno di un libro con una miriade di giochi d’impatto dove non necessitano di toccare molto il mazzo o destrezza di mano,per capirci meglio ho bisogno di imparare facilmente 2 effetti al giorno da questo ignoto libro che cerco ;che siano semplici e veloci da imparare , perché i libri che possiedo e ho sopraindicato richiedono maggiore studio e un effetto non lo provo senza che io lo abbia studiato in modo che sia presentabile in maniera naturale e ho dunque bisogno di intrattenere ormai i miei quitidiani spettatori, ma da quando il livello è aumentato anche gli effetti che propongo ormai impiegano 1 settimana di studio minimo prima di portarlo agli occhi del poveretto che vedrà La magia,ora sto studiando sandwich by tony chang il dvd per farvi capire questi due sandwich non li imparo in maniera fluida in 4/5giorni quindi mi rimane un buco senza presentare nulla,non giudicate il mio modo di fare,ma mi piacerebbe fare per una settimana giochi semplici ma d’impatto e studiare nel mentre anche i libri più dispendiosi di tempo per coprire proprio quel lasso di tempo morto nel imparare quelli più sofisticati
Buonasera Kekko.
Ti prego di non prendere quello che dirò come un tentativo di "giudicarti" (qui nessuno punta il dito contro nessuno). Non sono una professionista e non pretendo certo di poterti impartire lezioni dall' alto di un qualche piedistallo. Quelli che leggerai sono semplicemente i consigli di una ragazza innamorata della magia, che ha letto qualcosa che l' ha lasciata perplessa. Mi permetto di suddividere la mia argomentazione in punti, per rendere più agevole la discussione:
1)dici di cercare libri contenenti effetti di forte impatto e con poca manipolazione, possiedi il testo di Aragon... e non lo leggi? Lì tra "Poker Benedetto" (zero destrezza) e "Shuffled bored" (quasi senza destrezza) ne hai per stendere numerose platee...
2) Studiando "Sinfonia" avresti un numero praticamente infinito di effetti (sia già costruiti che da improvvisare), alcuni dei quali non impegnativi tecnicamente... Tamarìz è un genio e ci ha fatto dono di questa perla. Un investimento di tempo ampiamente ripagato
3)Ora... lasciami parlare con franchezza. Due effetti al giorno non si imparano. Si possono leggere... provare... abbozzare... ma imparare a gestire due effetti al giorno in maniera artistica o anche solo curata è semplicemente impossibile. Non sto giudicando niente... Sto parlando di un dato di fatto.
4)Una settimana di studio per gli effetti complessi (tecnicamente immagino)? Sicuro?
Non so chi siano i tuoi spettatori, non so in base a cosa tu voglia proporre loro un effetto nuovo al giorno... ma a mio parere è una forzatura terribile. Ciascun effetto va interiorizzato, valorizzato. Per settimane, mesi o addirittura anni. Va benissimo che a livello amatoriale tu non aspetti mesi prima di presentare un effetto (in alcuni casi neppure io lo faccio, non siamo al FISM), ma un minimo di lavoro è richiesto. Inoltre, se devi "imparare" due giochi al giorno, dove troverai il tempo per studiare quelli tecnicamente più avanzati? Ripeto, ognuno poi fa ciò che vuole. Ma ti invito a riflettere sull' eventualità di diradare le tue performance, rendendole un pochino più studiate e pensate.
Detto questo, il forum possiede la funzione "cerca", e anche semplicemente guardando i 3d recenti troverai un dvd che probabilmente corrisponde a ciò che stai cercando.
Buono studio e buon divertimento.
Saluti,
Lam
Minute after minute, hour after hour.

kekko
Messaggi: 91
Iscritto il: 16/09/2015, 10:34

06/09/2018, 5:31

I libri che possiedo li leggo pagina per pagina quindi prima di andare avanti in sinfonia cerco di sapere al 100% tutta La mnemonica ,prima di andare avanti in cartomagia fantastica provo più e più volte il controllo rosse e nere di Aragón in sonata cerco davanti a uno specchio di guardare gli aspetti del controllo ,dopo di che vado avanti alla pagina successiva per dire, poi magari più avanti si c’è qualche effetto che non necessita di grande destrezza anche in questi libri ma vado piano piano non apro il libro dell’indice e cerco i giochi.
Tornando alla domanda,cercavo effetti del calibro tipo La doppia girata sul libro di Mark Wilson,diciamocelo in quel corso o almeno per me li divoravo quei giochi erano talmente semplici che volevi subito mostrarli e allora taam li provavi 2/3 volte e li portavi in esibizione

Lam
Moderatore
Messaggi: 847
Iscritto il: 14/09/2016, 21:08

06/09/2018, 8:47

kekko ha scritto:
06/09/2018, 5:31
I libri che possiedo li leggo pagina per pagina quindi prima di andare avanti in sinfonia cerco di sapere al 100% tutta La mnemonica ,prima di andare avanti in cartomagia fantastica provo più e più volte il controllo rosse e nere di Aragón in sonata cerco davanti a uno specchio di guardare gli aspetti del controllo ,dopo di che vado avanti alla pagina successiva per dire, poi magari più avanti si c’è qualche effetto che non necessita di grande destrezza anche in questi libri ma vado piano piano non apro il libro dell’indice e cerco i giochi.
Tornando alla domanda,cercavo effetti del calibro tipo La doppia girata sul libro di Mark Wilson,diciamocelo in quel corso o almeno per me li divoravo quei giochi erano talmente semplici che volevi subito mostrarli e allora taam li provavi 2/3 volte e li portavi in esibizione
Ciao Kekko,
scusami se ho frainteso la parte dei libri, da quel che avevi scritto mi pareva che ti deliberatamente non li leggessi.
In ogni caso, "Cartomagia Fantastica!" a differenza di "Sinfonia" non ha una struttura unitaria. Puoi tranquillamente imparare molti dei giochi presenti senza padroneggiare il Separagon (tecnica meravigliosa ma che comunque richiederà un tempo lunghissimo).
Inoltre, forse non mi sono spiegata bene. Ci riprovo. Non importa quanto tecnicamente semplicemente sia un gioco. La sua presentazione va studiata, ripetendola ben più di 2-3 volte se vuoi che sia curata e magica.
I giochi automatici sono un' occasione per concentrarsi sulla performance e sulle parole, non una scusa per esibirsi senza la dovuta preparazione. Ancora una volta non offenderti, cerco solo di portare avanti una discussione positiva per la magia.
Capisco perfettamente l' impazienza di mostrare un gioco che ti piace, e il desiderio di stupire. Qualsiasi aspirante mago le prova, me compresa. Ma farai entrambe le cose meglio prendendoti il giusto tempo.... Chi ti corre dietro?
E ricorda (questo lo posso dire con autorevolezza perché la frase non è mia):
"Ciò che è semplice non è necessariamente facile."
Saluti,
Lam
Minute after minute, hour after hour.

Iano
Messaggi: 164
Iscritto il: 12/03/2016, 21:57
Località: Padova (PD)

06/09/2018, 10:16

Sono d'accordo con le argomentazioni di Lam e mi piacerebbe citarvi un aneddoto che racconta il grande Silvan nel suo Trattato di Magia:
il celebre prestigiatore inglese del primo Novecento [parlando di David Devant], si trovava un giorno nel proprio camerino, quando gli si presentò un giovane mago dilettante, il quale, di botto e senza esitazione alcuna, gli domandò: "Egregio Maestro, io so fare trecento giochi con le carte! E lei... quanti?" Devant non batté ciglio. Calmo e sorridente, fissò lo sguardo negli occhi balenanti del principiante e rispose: "Soltanto otto... ma so farli bene".

Avatar utente
Quixo
Messaggi: 88
Iscritto il: 30/04/2017, 15:00

06/09/2018, 11:42

Ho un paio di domande, assolutamente senza provocazione alcuna

1- Normalmente che effetti fai al tuo pubblico?
2- Il tuo pubblico da che persone è composto?

Bonus: da quanto tempo studi e a che "livello" pensi di essere arrivato?

Grazie per l'attenzione :)
If you could spend time with one
great magician, who would it be?


"There is a world of difference beetween a spectator's not knowing how something's done
versus his knowing that it can't be done"
[Simon Aronson]

Avatar utente
Randalf
Messaggi: 335
Iscritto il: 20/04/2018, 17:28
Località: Veneto

06/09/2018, 15:10

@Lam: PM

tubyno
Messaggi: 1018
Iscritto il: 19/10/2013, 9:06

06/09/2018, 18:30

kekko ha scritto:
05/09/2018, 21:35
Salve!
Ho bisogno di avere un consiglio su libri di cartomagia da acquistare ,non ditemi woody Aragon o CC li ho già come Marco critelli magia impromptu sinfonia e sonata Mark Wilson joshua etc,diciamo dunque che preferisco roba italiana dato che in inglese mi basta poco per non capire una parola o frase e magari non ne comprendo poi l’aspetto principale ,non dico che li ho già letti quelli che possiedo e che ho elencato,tuttavia ho bisogno di un libro con una miriade di giochi d’impatto dove non necessitano di toccare molto il mazzo o destrezza di mano,per capirci meglio ho bisogno di imparare facilmente 2 effetti al giorno da questo ignoto libro che cerco ;che siano semplici e veloci da imparare , perché i libri che possiedo e ho sopraindicato richiedono maggiore studio e un effetto non lo provo senza che io lo abbia studiato in modo che sia presentabile in maniera naturale e ho dunque bisogno di intrattenere ormai i miei quitidiani spettatori, ma da quando il livello è aumentato anche gli effetti che propongo ormai impiegano 1 settimana di studio minimo prima di portarlo agli occhi del poveretto che vedrà La magia,ora sto studiando sandwich by tony chang il dvd per farvi capire questi due sandwich non li imparo in maniera fluida in 4/5giorni quindi mi rimane un buco senza presentare nulla,non giudicate il mio modo di fare,ma mi piacerebbe fare per una settimana giochi semplici ma d’impatto e studiare nel mentre anche i libri più dispendiosi di tempo per coprire proprio quel lasso di tempo morto nel imparare quelli più sofisticati
Anche i giochi automatici, come ti è stato detto, richiedono impegno e preparazione... occorre esercitarsi per una buona presentazione.... comunque, ti consiglio i testi:

1) Serie light - Giobbi;

2) Scarne On Card Tricks (solo in inglese) - John Scarne;

3) My Best Self Working Card Tricks (solo in inglese) - Karl Fulves.

Come DVD (è disponibile anche il download), ho trovato molto interessante la serie Move Zero di John Bannon:

https://www.vanishingincmagic.com/search/?q=move%20zero


Ciao

kekko
Messaggi: 91
Iscritto il: 16/09/2015, 10:34

06/09/2018, 20:22

Finalmente una risposta mirata senza giudizio,ero intento ai giochi della serie light di Giobbi ,ovviamente cerco di costruirci su una presentazione probabilmente li avrò ,grazie per i consigli,approposito di John ,ho bisogno di sapere dove trovare l’effetto twin sister, so già come funziona e le carte gaff ma non l’ho trovato

Leonardo_Comini
Messaggi: 67
Iscritto il: 31/03/2017, 18:30
Località: Brescia

06/09/2018, 20:52

kekko ha scritto:
06/09/2018, 20:22
Finalmente una risposta mirata senza giudizio,ero intento ai giochi della serie light di Giobbi ,ovviamente cerco di costruirci su una presentazione probabilmente li avrò ,grazie per i consigli,approposito di John ,ho bisogno di sapere dove trovare l’effetto twin sister, so già come funziona e le carte gaff ma non l’ho trovato
Non mi sembra che Lam e gli altri ti abbiano "GIUDICATO", semplicemente volevano capire di cosa avessi bisogno e in caso indirizzarti nella direzione giusta.
Nonostante questo ti consiglio anche io i "Light" di Giobbi e "I misteri della magia matematica" di Martin Gardner.

PS: aggiungo anche io che OVVIAMENTE questi effetti vanno studiati, non basta leggere come si fa e basta.

Rispondi
  • Informazione
  • Chi c’è in linea

    Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti