Scelta e cambio mazzo

Se stai iniziando con la magia, qui puoi porre qualunque domanda.
Rispondi
gigi94
Messaggi: 28
Iscritto il: 30/08/2018, 12:08
Località: Milano

06/10/2018, 17:20

Buonsalve popolo del Klan :D

Ho iniziato a studiare magia da poco più di un mese e attualmente ho aperti un Bicycle standard e un Tally-Ho circle back che uso a rotazione.
Prima dubbio è: ma quando mi conviene aprire un nuovo mazzo?
Ovviamente i due mazzi non scorrono come nuovi però non so regolarmi, non capisco quando può diventare una cosa sfavorevole :?:

Già che ci sono volevo anche chiedervi: devo usare un solo tipo di mazzo o va bene variare?
Le bicycle mi piacciono molto invece le tally-ho mi hanno deluso; sono dure, spesse e molto "cartacee" ( passati il termine xD )
ho anche un mazzo di Bee sigillate che vorrei aprire per provare un altro tipo

Eh niente, probabilmente sono domande stupide ma non so proprio come procedere. Grazie in anticipo per l'aiuto :D

Avatar utente
Vin Brillante
Messaggi: 312
Iscritto il: 15/01/2018, 18:56

06/10/2018, 18:46

gigi94 ha scritto:
06/10/2018, 17:20
Buonsalve popolo del Klan :D

Ho iniziato a studiare magia da poco più di un mese e attualmente ho aperti un Bicycle standard e un Tally-Ho circle back che uso a rotazione.
Prima dubbio è: ma quando mi conviene aprire un nuovo mazzo?
Ovviamente i due mazzi non scorrono come nuovi però non so regolarmi, non capisco quando può diventare una cosa sfavorevole :?:

Già che ci sono volevo anche chiedervi: devo usare un solo tipo di mazzo o va bene variare?
Le bicycle mi piacciono molto invece le tally-ho mi hanno deluso; sono dure, spesse e molto "cartacee" ( passati il termine xD )
ho anche un mazzo di Bee sigillate che vorrei aprire per provare un altro tipo

Eh niente, probabilmente sono domande stupide ma non so proprio come procedere. Grazie in anticipo per l'aiuto :D
Gigi,come scrive il buon Giobbi ,ci vorrà un po' per capire quale mazzo faccia al caso tuo(cc1)
Io finché scorrono le uso...e non uso solo un mazzo...magari ne prendo 2 nuovi e nel mentre ne ho uno "pronto"all'uso per esibirmi.
Quando diventano un po' usurate le uso lo stesso per allenarmi...
Le telly è stato il mio primo mazzo(che conservo ancora)e ti dico che quando le riapro viene quasi bene il ventaglio!
Se le telly le hai sentite dure, figuriamoci le bee!(a parer mio)
Più mazzi hai pronti all' uso(sverginati)e più mazzi puoi usare,ora non ti dico di aprire 700 mazzi,ma due o tre si.
Ora se si incollano le carte l'una all'altra accendi ci pure il camino,ma se viene ancora bene un nastro vanno bene.
Poi sta a te...
"Quello che l occhio vede e l orecchio sente,la mente crede..."

Avatar utente
MarkB
Messaggi: 167
Iscritto il: 27/08/2017, 10:52
Località: Roma

07/10/2018, 7:25

gigi94 ha scritto:
06/10/2018, 17:20
Buonsalve popolo del Klan :D

Ho iniziato a studiare magia da poco più di un mese e attualmente ho aperti un Bicycle standard e un Tally-Ho circle back che uso a rotazione.
Prima dubbio è: ma quando mi conviene aprire un nuovo mazzo?
Ovviamente i due mazzi non scorrono come nuovi però non so regolarmi, non capisco quando può diventare una cosa sfavorevole :?:

Già che ci sono volevo anche chiedervi: devo usare un solo tipo di mazzo o va bene variare?
Le bicycle mi piacciono molto invece le tally-ho mi hanno deluso; sono dure, spesse e molto "cartacee" ( passati il termine xD )
ho anche un mazzo di Bee sigillate che vorrei aprire per provare un altro tipo

Eh niente, probabilmente sono domande stupide ma non so proprio come procedere. Grazie in anticipo per l'aiuto :D
Ciao Gigi,
come ti ha già suggerito il buon Vin, ti ci vorrà un po' a trovare il tuo mazzo ideale. E non è detto nemmeno che rimanga lo stesso nel tempo. Io, per esperienza personale, ho cominciato con le Bicycle, provando successivamente le Tally-Oh e le Bee. Poi, a distanza di un anno da quando ho cominciato a praticare, mi sono innamorato delle Aviator. Quindi vai tranquillo e sperimenta senza problemi.

Ora, tornando alla domanda principale, credo che la risposta sia parzialmente nella tua domanda: che intendi per "sfavorevole"?

Esistono tecniche che vengono fuori alla grande con mazzi nuovi (i controlli sotto il nastro, ad esempio) ed altre che sono più semplici con mazzi un po' usati (tipo le doppie). Ma, secondo me, c'è un punto fondamentale da affrontare: se ci pensi bene, noi non facciamo cardistry. Noi facciamo magia :) ... In teoria, nulla ti vieta di prendere un bel mazzo di carte napoletane, o di Modiano edizione marmo deluxe ereditate dai trisavoli e farci comunque qualche effetto ... automatico o con controlli/forzature che prescindono dallo stato di vita delle carte (ah! la forzatura a croce! Che bella invenzione :D )

Quindi, torniamo alla questione:
- Se per sfavorevole intendi "dal punto di vista estetico e di presentazione" , il mio consiglio è di cambiare mazzo quando le carte sono ormai troppo logore; ingiallite, macchiate, piegate, strappate(?) o similari
- Se per sfavorevole intendi "dal punto di vista della tecnica", ricorda che si può fare magia anche con un mazzetto di biglietti dell'autobus ... O addirittura con un mazzo preso in prestito. Se fai magia a casa di amici e magari non hai le bicycle con te, puoi sempre farti dare qualcosa dal padrone di casa. E stai tranquillo che non saranno sicuramente carte "comode". Non per questo, però, non puoi farci dei miracoli ;)

Riassumendo il tutto, quindi. Cambia il mazzo a seconda della tua esigenza: se ti esibisci, il mazzo nuovo o seminuovo è assolutamente consigliato. Se fai magia in modo informale, o anche per allenarti, anche un mazzo non proprio al top va benissimo.

La cosa importante e non proprio banale da imparare è capire cosa puoi fare con un mazzo, a seconda del suo stato. Per il resto, improvvisazione e cultura magica ti permetteranno di fare miracoli anche con mazzi composti da 31 carte macchiate di caffé, con sei donne di cuori ed un asso di picche mezzo mangiato dal gatto ;)

P.S. Stai attento alle Bee, perché non hanno il bordino bianco ed alcune teniche diventano effettivamente più complicate da eseguire. Tipo le doppie. Perché, non avendo il bordo, quando giri due carte c'è il rischio che l'eventuale disallineamento risalti fortemente sul dorso scuro.

Lam
Moderatore
Messaggi: 684
Iscritto il: 14/09/2016, 21:08

07/10/2018, 8:50

gigi94 ha scritto:
06/10/2018, 17:20
Buonsalve popolo del Klan :D

Ho iniziato a studiare magia da poco più di un mese e attualmente ho aperti un Bicycle standard e un Tally-Ho circle back che uso a rotazione.
Prima dubbio è: ma quando mi conviene aprire un nuovo mazzo?
Ovviamente i due mazzi non scorrono come nuovi però non so regolarmi, non capisco quando può diventare una cosa sfavorevole :?:

Già che ci sono volevo anche chiedervi: devo usare un solo tipo di mazzo o va bene variare?
Le bicycle mi piacciono molto invece le tally-ho mi hanno deluso; sono dure, spesse e molto "cartacee" ( passati il termine xD )
ho anche un mazzo di Bee sigillate che vorrei aprire per provare un altro tipo

Eh niente, probabilmente sono domande stupide ma non so proprio come procedere. Grazie in anticipo per l'aiuto :D
Sia Mark che Vin hanno già fatto ottime ossevazioni.
Tuttavia mi permetto di aggiungere che secondo me deve esserci continuità.
Ovvero, se tu in pubblico ti esibisci abitualmente utilizzando mazzi seminuovi (puliti, che scorrono bene e così via) dovresti allenarti con carte esattamente nelle stesse condizioni. Se ti abitui ad eseguire , ad esempio, una doppia con un mazzo le cui carte sono appiccicose, la prima volta che la proverai con il mazzo "da pubblico" rischi di sbagliare completamente (triste esperienza personale).
Inoltre se ti abitui alla cosa più difficile (mazzo nuovo) non avrai problemi a passare a quella più semplice (mazzo meno nuovo) e dunque non ti privi di nulla. Mentre non è vero il contrario. Rendersi la vita complicata in allenamento secondo la mia esperienza aiuta ad essere più sicuri in pubblico.
Ad esempio io alleno le doppie con carte nuove e spesso senza bordino, proprio perché così, quando in pubblico utilizzo carte più rodate e con il bordino, la mia percentuale di errori cala moltissimo.
Ma qui sono anche scerte personali.
Per i mazzi presi in prestito la questione è diversa. Li il repertorio va un po' tarato, ma si tratta sempre di occasioni informali, quindi non dovrebbe essere un problema.
Buono studio,
Lam
Minute after minute, hour after hour.

Avatar utente
MarkB
Messaggi: 167
Iscritto il: 27/08/2017, 10:52
Località: Roma

07/10/2018, 9:58

Lam ha scritto:
07/10/2018, 8:50

...

Inoltre se ti abitui alla cosa più difficile (mazzo nuovo) non avrai problemi a passare a quella più semplice (mazzo meno nuovo) e dunque non ti privi di nulla. Mentre non è vero il contrario. Rendersi la vita complicata in allenamento secondo la mia esperienza aiuta ad essere più sicuri in pubblico.

...
Questo è un ottimo consiglio, ed ho sperimentato la sua efficacia in prima persona :D

gigi94
Messaggi: 28
Iscritto il: 30/08/2018, 12:08
Località: Milano

07/10/2018, 10:48

Ringrazio tutti per l'aiuto e gli ottimi consigli ;D

La mia preoccupazione è riguardo al cambiamento nella tecnica, ad esempio un overhand shuffle o un ventaglio sono molto diversi da imparare tra mazzo nuovo e vecchio
riguardo alla questione estetica mi importa poco dato che sono ancora nella fase training :D ( mi esercito nei ritagli di tempo libero ) ed al massimo propongo gli effetti di fine capito del CC1 ai miei famigliari xD
Lam ha scritto:
07/10/2018, 8:50
gigi94 ha scritto:
06/10/2018, 17:20
Buonsalve popolo del Klan :D

Ho iniziato a studiare magia da poco più di un mese e attualmente ho aperti un Bicycle standard e un Tally-Ho circle back che uso a rotazione.
Prima dubbio è: ma quando mi conviene aprire un nuovo mazzo?
Ovviamente i due mazzi non scorrono come nuovi però non so regolarmi, non capisco quando può diventare una cosa sfavorevole :?:

Già che ci sono volevo anche chiedervi: devo usare un solo tipo di mazzo o va bene variare?
Le bicycle mi piacciono molto invece le tally-ho mi hanno deluso; sono dure, spesse e molto "cartacee" ( passati il termine xD )
ho anche un mazzo di Bee sigillate che vorrei aprire per provare un altro tipo

Eh niente, probabilmente sono domande stupide ma non so proprio come procedere. Grazie in anticipo per l'aiuto :D
Sia Mark che Vin hanno già fatto ottime ossevazioni.
Tuttavia mi permetto di aggiungere che secondo me deve esserci continuità.
Ovvero, se tu in pubblico ti esibisci abitualmente utilizzando mazzi seminuovi (puliti, che scorrono bene e così via) dovresti allenarti con carte esattamente nelle stesse condizioni. Se ti abitui ad eseguire , ad esempio, una doppia con un mazzo le cui carte sono appiccicose, la prima volta che la proverai con il mazzo "da pubblico" rischi di sbagliare completamente (triste esperienza personale).
Inoltre se ti abitui alla cosa più difficile (mazzo nuovo) non avrai problemi a passare a quella più semplice (mazzo meno nuovo) e dunque non ti privi di nulla. Mentre non è vero il contrario. Rendersi la vita complicata in allenamento secondo la mia esperienza aiuta ad essere più sicuri in pubblico.
Ad esempio io alleno le doppie con carte nuove e spesso senza bordino, proprio perché così, quando in pubblico utilizzo carte più rodate e con il bordino, la mia percentuale di errori cala moltissimo.
Ma qui sono anche scerte personali.
Per i mazzi presi in prestito la questione è diversa. Li il repertorio va un po' tarato, ma si tratta sempre di occasioni informali, quindi non dovrebbe essere un problema.
Buono studio,
Lam
Penso di seguire questa via, conviene che mi adatti subito alla situazione da performance.
Riguardo ai mazzi vorrei provare un po' tutti quelli base, anche solo per conoscenza; sono certo che con il passare del tempo cambierò idea visto che in teoria dovrei acquisire più forza nelle mani :?:

Avatar utente
naryk
Messaggi: 28
Iscritto il: 14/09/2018, 8:40

06/11/2018, 16:28

Anche io mi trovo nella stessa situazione di gigi94.
Nello specifico, ora sto affrontando su CC lo studio di doppie prese, controllo sotto il nastro e ventagli con lo stesso mazzo di carte con cui ho lavorato fin dall'inizio (ad esempio, per overhand shuffle) e ho il dubbio che la difficoltà che riscontro possa ANCHE essere legata al mazzo di carte (sottolineo, anche).
Detto questo, penso che a breve aprirò un mazzo nuovo per valutare eventuali differenze, tenendo pronto il 'vecchio' mazzo per qualche effetto, ad esempio una routine del Light di Giobbi.
– Grazie è una parola magica?
– Perché figlia mia?
– Perché quando dico grazie tutti mi sorridono.
(Anonimo)

Avatar utente
SirNuts
Messaggi: 42
Iscritto il: 02/09/2018, 2:08
Località: Parma
Contatta:

06/11/2018, 17:02

io ho alla mano vari mazzi di carte quelli che sto usando di più sono le Steel azzurre (ne ho 3 mazzi di cui uno solo aperto ad agosto e ancora in ottima forma) che uso al momento per allenarmi mentre in "pubblico" sto usando le Green Keeper Reload (quelle senza scatolina) robuste e indistruttibili. le Bicycle, pur avendone alcuni mazzi nuovi, le ho un po' abbandonate in favore delle altre, me ne porto dietro solo una perché mi serve la scatolina per una routine con le monete.
per il "pubblico" ho anche pronto un mazzo di T Black che fa la sua figura.
ho anche 2 mazzi di Tally-Ho e 2 di phoenix che prima o poi mi deciderò a provare, li ho comprati ma ancora non mi sono convinto ad usarle
(gli altri mazzi costosi invece rimangono in collezione ahaha)
pezzente ma signore, cinico ma appassionato, egoista ma generoso, mai approfittatore!

blitz
Messaggi: 37
Iscritto il: 22/05/2018, 6:18

06/11/2018, 19:14

io uso solo bicycle (standard e seconds) e bee (standard). è tutto quello che voglio, e di cui ho bisogno. ho più mazzi aperti contemporaneamente, a diversi gradi di usura, e, quando mi alleno, li uso tutti. provo e riprovo con ogni singolo mazzo, così da capire, quando e dove, una cosa è più facile/difficile etc. sperimenta, è l'unico consiglio che mi sento di darti ;).

p.s. quando uno tecnica è capita a fondo, interiorizzata e non ci sono variabili emotive in gioco difficilmente sarà il mazzo a limitarti (con le dovute eccezzioni)

Rispondi
  • Informazione
  • Chi c’è in linea

    Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti