Carte Gaff: Si o No?

Avatar utente
MarkB
Messaggi: 189
Iscritto il: 27/08/2017, 10:52
Località: Roma

26/11/2018, 17:10

Kry1992 ha scritto:
26/11/2018, 15:27
Allora, la tua risposta mi ha dato molte spiegazioni. Effettivamente si, mi esibisco davanti ad amici, parenti stretti e i pazienti della struttura nella quale lavoro. La maggior parte dei miei "spettatori" prima chiedeva che io mostrarsi il mazzo perché appunto come dici tu non mi inquadravano nel nuovo ruolo assunto da meno di un mese:) Pensavo che il problema fossero dei miei errori(a volte li ho fatti), ma anche dopo la buona riuscita alcuni (un amico in particolare) bestemmiavano e controllavano il mazzo, per vedere poi che era un mazzo normale. Ora, a distanza di (poco) tempo, molti si sono abituati al fatto che non uso un mazzo "truccato", ma questo ragazzo, onnipresente, continua a voler vedere il mazzo, il che potrebbe precludere effetti con una carta gaff, perché se mi beccasse gli altri tornerebbero a pensare che uso mazzi manomessi in qualche modo. Sopravvive al controllo solo la carta corta :lol:
Direi che tutto è più chiaro ... beh, tranquillo, su questa problematica sei in ottima compagnia (ognuno di noi con motivi personalizzati o comuni :D ).

Posso provare a suggerirti due soluzioni: prendi il ragazzo di cui sopra (o eventuali spettatori similari) in contropiede affermando che ... il mazzo è effettivamente un mazzo particolare o truccato! ... Anche se non lo è :) Se ci fai sopra una presentazione carina e/o spiazzante potrebbe anche funzionare. Di esempi ce ne sono parecchi, in giro: si va dal mazzo "meccanico caricato con una molla invisibile" a mazzi che sembrano con il dorso blu ed invece, nella rivelazione finale, vengono mostrati come rossi e compagnia cantando.

Un esempio pratico, per spiegarmi ancora meglio, potrebbe essere quello che utilizzo per giustificare gli assi che si cappottano con estrema perizia, disciplina ed in perfetta autonomia nell'effetto Twist the aces. Se prendi le carte Bicycle, potrai notare che ci sono quattro fiorellini (due vicino il lato corto esterno e due vicino il lato corto interno) che potrebbero assomigliare a dei ... piccoli pulsanti. Di solito, prima di fare quell'effetto, dico che il mazzetto che ho in mano sembra un normale mazzo (lo faccio anche controllare, dicendo "Guardate, osservate bene i dorsi, notate nulla di strano?"), ma è in realtà una variante meccanica/tecnologica. E da lì, ogni volta che si preme un pulsante, un asso si gira :D

L'altra soluzione è renderlo spettatore attivo e protagonista di tutto l'effetto, sottolineando più volte che il suo ruolo è importante (ci sono svariati modi per farlo in modo che non sembri una forzatura): in questo modo, l'effetto riuscirà anche grazie a lui. Se non esclusivamente grazie a lui! Così puoi terminare il tutto con un "Ottimo! Bravo! Poi più tardi mi spieghi come hai fatto, perché a me non riesce mai!". O similari :D

_emago_
Messaggi: 1
Iscritto il: 26/11/2018, 17:08

26/11/2018, 17:15

ciao, personalmente io cerco di usare il meno possibile le carte gaff, di soito mi piace e cerco sempre di trovare dei metodi per sostituire alle carte truccate una tecnica, o una finezza psicologica.
Naturalmente però ci sono situazioni in cuiuna carta gaff potenzia e pulisce un effetto che altrimenti non avrebbe la stessa forza, per esempio se si va a forzare una carta corta questa può essere rimessa nel mazzo dallo spettatore che potràmischiare quanto vuole, ma tu avrai sempre il controllo della carta selezionata.
Se invece ci spostiamo su carte come doppio dorso, doppia faccia, faccia uguale ecc. io poche voltene ho visto l utilità, a meno che non ti trovi davanti un effetto che ne necessitaal 100% :D

Avatar utente
MarkB
Messaggi: 189
Iscritto il: 27/08/2017, 10:52
Località: Roma

26/11/2018, 18:26

_emago_ ha scritto:
26/11/2018, 17:15
ciao, personalmente io cerco di usare il meno possibile le carte gaff, di soito mi piace e cerco sempre di trovare dei metodi per sostituire alle carte truccate una tecnica, o una finezza psicologica.
Naturalmente però ci sono situazioni in cuiuna carta gaff potenzia e pulisce un effetto che altrimenti non avrebbe la stessa forza, per esempio se si va a forzare una carta corta questa può essere rimessa nel mazzo dallo spettatore che potràmischiare quanto vuole, ma tu avrai sempre il controllo della carta selezionata.
Se invece ci spostiamo su carte come doppio dorso, doppia faccia, faccia uguale ecc. io poche voltene ho visto l utilità, a meno che non ti trovi davanti un effetto che ne necessitaal 100% :D
Ciao Emago! D'accordo sul tuo discorso di potenziamento e pulizia, un pelino meno sul discorso relativo alla loro utilità. te la pongo in un altro modo, invertendo la prospettiva: è vero che alcuni effetti hanno bisogno di carte esotiche per essere messi in pratica, ma la le carte gaffate hanno un'altra simpatica proprietà, ed è relativa al "potenziale creativo". Prova a trovare una o due carte gaff non "canoniche" e ad osservarle per un po'. Con buona probabilità, dopo qualche tempo, ti verranno in mente presentazioni in cui inserirle e, di conseguenza, creerai tu stesso degli effetti adatti (o modificherai effetti esistenti, perché quella carta con il gattino che nasconde sotto la zampina l'asso di fiori è troppo bella per non essere usata! :D).

Concludendo... Ragazzi, gaffate senza remore né pregiudizi! E ve lo dice uno che all'inizio non sopportava le carte gaff :D

P.s. Emago, mi pare che tu sia nuovo da queste parti :D ti consiglio di fare un salto nella sezione presentazioni e parlarci un po' di te ;)

Avatar utente
Randalf
Messaggi: 275
Iscritto il: 20/04/2018, 17:28
Località: Veneto

29/11/2018, 17:44

MarkB ha scritto:
26/11/2018, 13:00
Il mazzo, semplicemente non è truccato. Non c'è nemmeno da far venire il dubbio. Le doppio dorso non esistono e le carte gaff sono errori di stampa che casualmente finiscono in un effetto. Nemmeno noi sappiamo cosa ci faccia, alle volte, una carta bianca nei mazzi che compriamo ;)
:lol: :lol: :lol: Troppo forte MarkB, ma credo proprio tu abbia ragione: questa (auto)convizione psicologica si molto efficace!

Avatar utente
Quixo
Messaggi: 86
Iscritto il: 30/04/2017, 15:00

04/12/2018, 0:23

Kry1992 ha scritto:
25/11/2018, 1:17
Buonasera ragazzi, volevo porvi questa domanda. Ho letto di molti effetti che si possono realizzare inserendo nel mazzo regolare una carta gaff. La domanda è: le utilizzate? Le consigliate? Riuscite a rimuoverle senza destare sospetti?
La domanda è: perché non utilizzarle? Sono armi a nostra disposizione, non ci vedo nulla di male nello sfruttarle. Esempio banale: Chicago Opener. Quell'effetto è oro (se ben presentato), e può essere fatto sia con carte regolari che usandone una speciale. A parità di bravura del prestigiatore, quello con la carta speciale è, a mio avviso, più interessante e godibile (oltre che chiaro).

Inoltre, non credo sia mai un problema introdurre e/o rimuovere una carta tra un gioco e l'altro. Basta un impalmaggio usato al momento giusto ;)
If you could spend time with one
great magician, who would it be?


"There is a world of difference beetween a spectator's not knowing how something's done
versus his knowing that it can't be done"
[Simon Aronson]

Rispondi
  • Informazione
  • Chi c’è in linea

    Visitano il forum: gigi94 e 1 ospite