Red Herring by Ben Earl

Avatar utente
S.W.Erdnase
Messaggi: 1187
Iscritto il: 29/09/2013, 21:35

06/02/2019, 11:29

Mauri ha scritto:
05/02/2019, 11:05
[...]

in effetti l'effetto di base si basa [...]
:lol:
Misdirection is not something you do,it is something that is.

Avatar utente
S.W.Erdnase
Messaggi: 1187
Iscritto il: 29/09/2013, 21:35

06/02/2019, 11:30

Mauri ha scritto:
05/02/2019, 11:05
[...] in effetti l'effetto di base si basa [...]
:lol:
Misdirection is not something you do,it is something that is.

Avatar utente
naryk
Messaggi: 45
Iscritto il: 14/09/2018, 8:40

06/02/2019, 11:53

Bellissimo!
Non conoscevo questo gioco, ma mi ha subito colpito e stimolato.
Quello che ho fatto è stato prendere il mio mazzo di carte e fare la parte dello spettatore eseguendo le istruzioni di Ben man mano che lui le spiega nel video... e così ho capito il metodo.
La cosa bella, però, è che anche in questo caso (perchè mi vengono in mente altri giochi -non voglio dire simili, ma dello stesso 'tipo') mi è subito venuto in mente: come posso farlo mio? Ovvero: quale può essere la mia performance?
Mi piace l'aria un po' annoiata che mostra Ben nel video, perchè rende ancora più genuino il comportamento dello spettatore che si ritrova a seguire istruzioni apparentemente date a caso in un climax crescente... rendendo ancora migliore lo stupore finale.
E 'sfida' gli spettatori più scettici.

La cosa bella -ma la avete sottolineata già voi- e che ci si può sbizzarrire nel modo di rivelare la carta vista dallo spettatore. Ad esempio, mi viene in mente una sequenza che inizia con una doppia presa... sono ancora incapace di eseguire la conta col mignolo (è la tecnica che sto studiando in queste settimane) ma se scelgo questa strada magari posso provare con altre doppie prese.

Concludo come ho iniziato: bellissimo!
– Grazie è una parola magica?
– Perché figlia mia?
– Perché quando dico grazie tutti mi sorridono.
(Anonimo)

tubyno
Messaggi: 1017
Iscritto il: 19/10/2013, 9:06

06/02/2019, 12:44

naryk ha scritto:
06/02/2019, 11:53
Bellissimo!
Non conoscevo questo gioco, ma mi ha subito colpito e stimolato.
Quello che ho fatto è stato prendere il mio mazzo di carte e fare la parte dello spettatore eseguendo le istruzioni di Ben man mano che lui le spiega nel video... e così ho capito il metodo.
La cosa bella, però, è che anche in questo caso (perchè mi vengono in mente altri giochi -non voglio dire simili, ma dello stesso 'tipo') mi è subito venuto in mente: come posso farlo mio? Ovvero: quale può essere la mia performance?
Mi piace l'aria un po' annoiata che mostra Ben nel video, perchè rende ancora più genuino il comportamento dello spettatore che si ritrova a seguire istruzioni apparentemente date a caso in un climax crescente... rendendo ancora migliore lo stupore finale.
E 'sfida' gli spettatori più scettici.

La cosa bella -ma la avete sottolineata già voi- e che ci si può sbizzarrire nel modo di rivelare la carta vista dallo spettatore. Ad esempio, mi viene in mente una sequenza che inizia con una doppia presa... sono ancora incapace di eseguire la conta col mignolo (è la tecnica che sto studiando in queste settimane) ma se scelgo questa strada magari posso provare con altre doppie prese.

Concludo come ho iniziato: bellissimo!
A mio parere è il classico effetto che visto in video è semplice da capire ma dal vivo è tutt'altra cosa, basandosi sul fatto che il pubblico NON può facilmente ricordare i passaggi fatti....almeno se si esegue con la dovuta presentazione/misdirection...

Ciao

Mauri
Messaggi: 205
Iscritto il: 11/01/2018, 22:31

07/02/2019, 8:57

Ho un solo dubbio..
come giustificare il fatto che per due volte nella procedura, si prende la carta in cima e qualla in fondo e si escludono?
Non mi piace la giustificazione .. perchè i maghi solitamente usano la prima o l'ultima carta nei loro giochi
è una frase più da mago a mago

Quale potrebbe essere una frase da dire allo spettatore senza che dia troppa importanza a quel passaggio?
-----------------------------------------------------------------
Quando ero bambino mia madre mi chiese: cosa vuoi fare quando diventerai adulto? "Il Mago" risposi io
E lei mi disse: no, non puoi fare entrambe le cose :D

Lam
Moderatore
Messaggi: 846
Iscritto il: 14/09/2016, 21:08

07/02/2019, 9:55

Mauri ha scritto:
07/02/2019, 8:57
Ho un solo dubbio..
come giustificare il fatto che per due volte nella procedura, si prende la carta in cima e qualla in fondo e si escludono?
Non mi piace la giustificazione .. perchè i maghi solitamente usano la prima o l'ultima carta nei loro giochi
è una frase più da mago a mago

Quale potrebbe essere una frase da dire allo spettatore senza che dia troppa importanza a quel passaggio?
Poiché io utilizzo un ritmo così incalzante, spesso gli spettatori finiscono per mettere giù le carte in maniera caotica, a volte mostrandone involontariamente le facce. A quel punto dico:" Potresti pensare che io ti abbia messo tanta fretta per confonderti, e intanto cercare di vedere (non dico mai "adocchiare" o "sbirciare") la prima o l' ultima carta. Ma non è così, e per provartelo ti chiedo di prenderle, prendi la prima e l' ultima carta. Puoi decidere se tenerle in gioco, rimettendole in mezzo al mazzo, oppure metterle via in tasca, eliminandole per sempre." A questo punto il pubblico è diviso... qualcuno pensa che sia un trabocchetto e vuole rimettere le carte nel mazzo. Qualcun altro usa un po' di psicologia inversa, e vorrebbe invece metterle via. Un numero insospettabile di volte decidono di metterle in tasca e più tardi commendando il gioco dicono :"E io ho anche eliminato delle carte... cosa sarebbe successo se avessi eliminato proprio quella che invece lei aveva nella scarpa?" Non sanno, poverini, che ciò è impossibile, ma si rafforza molto l' illusione della scelta libera, almeno secondo me.
Anche perché tutto quadra: sia colui che ha distribuito le carte, sia gli altri spettatori vedono chiaramente alcune carte di faccia per qualche secondo, e dunque riconoscono che io potrei aver visto la prima o l' ultima. Riconoscono che sia "onesto" da parte mia fargliele togliere, e percepiscono l' eliminazione delle carte come un qualcosa di molto forte: io non so quali carte hanno in mano, non so se e dove le rimetteranno nel mazzo, e così via.
Inoltre è fondamentale la "parentesi di dimenticanza" fra quando finiscono la seconda distribuzione e quando vedono la carta: l' impressione che vogliamo dare è che tale carta provenga dal centro del mazzo mescolato da loro.
Qui di solito inserisco anche una breve domanda "obnubilante" (cit. Ascanio), o ripercorro molto brevemente quanto successo. Per giustificare il fatto di eliminare le due carte la seconda volta dico: "Ricordi prima, quando hai eliminato le due carte? Ora le hai distribuite molto più tranquillamente, e quindi sarebbe stato più difficile per me vedere la prima o l' ultima carta. Ma se ora andassimo avanti così, lasciando queste carte al loro posto tu potresti pensare che questa volta le ho viste per davvero, e voglio usare questa informazione." Al 99% qui lo spettatore annuisce, perché stava pensando esattamente a quello, ed è quindi ben felice di sbarazzarsi di suddette carte. Si tratta di razionalizzare il pensiero dello spettatore, di mettergli davanti quello che pensa ma non osa dire, dirlo al posto suo, e offrirgli la possibilità di farlo.
Minute after minute, hour after hour.

Mauri
Messaggi: 205
Iscritto il: 11/01/2018, 22:31

07/02/2019, 14:55

rispostona molto accurata e ominicomprensiva
Grazie mille per i suggerimenti !!
-----------------------------------------------------------------
Quando ero bambino mia madre mi chiese: cosa vuoi fare quando diventerai adulto? "Il Mago" risposi io
E lei mi disse: no, non puoi fare entrambe le cose :D

tubyno
Messaggi: 1017
Iscritto il: 19/10/2013, 9:06

07/02/2019, 21:45

Lam ha scritto:
07/02/2019, 9:55
Mauri ha scritto:
07/02/2019, 8:57
Ho un solo dubbio..
come giustificare il fatto che per due volte nella procedura, si prende la carta in cima e qualla in fondo e si escludono?
Non mi piace la giustificazione .. perchè i maghi solitamente usano la prima o l'ultima carta nei loro giochi
è una frase più da mago a mago

Quale potrebbe essere una frase da dire allo spettatore senza che dia troppa importanza a quel passaggio?
Poiché io utilizzo un ritmo così incalzante, spesso gli spettatori finiscono per mettere giù le carte in maniera caotica, a volte mostrandone involontariamente le facce....
Davvero molto interessante... però a maggior ragione attendo un video della tua esibizione... ;) :)


Ciao e grazie mille!

kaspersky92
Messaggi: 46
Iscritto il: 18/04/2018, 10:30

08/02/2019, 0:29

Mah... per quel che vale il mio giudizio, l'ho trovato un effetto fantastico, mi sembra adatto a qualsiasi tipo di spettatore, mago o meno.

Avatar utente
SirLancillotto
Messaggi: 18
Iscritto il: 06/12/2018, 15:30
Località: Roma
Contatta:

08/02/2019, 8:16

Da assoluto principiante, pur nella sua semplicità, credo che sia un effetto incredibile per uno spettatore a digiuno di magia.
Mi sono iscritto ed ho scaricato anche io il metodo, anche se era intuibile.

Aggiungo una mia considerazione generale.
Credo che per intuire l'effetto che un "effetto" (scusate la ripetizione) può avere o meno sugli spettatori, ci si debba immedesimare in loro, in persone che non sanno cosa c'è dietro un effetto magico. Ovvio che da mago, la semplicità del metodo, può farci pensare che sia talmente banale che non ci potrà mai cadere nessuno, ma si ragiona, appunto, da persone del "settore".
Questo vale un po' in tutte le cose, un "ignorante" della fotografia (parlo di fotografia in quanto altro mio storico hobbies) si meraviglia di un'immagine spettacolare ignorando completamente cosa ci sia dietro, come sia stata fatta, se sono stati usati o meno dei software di ritocco o altro. Ammira la foto per il risultato.
Credo che lo stesso valga per la magia, poi ovviamente ci sarà sempre lo spettatore "scomodo" che ti dirà "a vabbè, ma basta usare photoshop e la faccio pure io così", fa parte del gioco.

Ad ogni modo ho "provato" a fare questo effetto a mia moglie (la mia vittima sacrificale :D ) e ancora sta pensando che sia impossibile che abbia ritrovato la carta :D :D :D

Rispondi
  • Informazione
  • Chi c’è in linea

    Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti