Forzatura nel gioco delle 27 carte

Rispondi
Avatar utente
Finzioni
Messaggi: 37
Iscritto il: 11/12/2018, 12:23
Località: Roma

27/05/2019, 10:54

Buongiorno Klan!

mi servirebbe qualche consiglio/spunto su un gioco che sto allenando in questi ultimi giorni (in realtà è un gioco completamente meccanico, dunque l'oggetto della discussione è la rivelazione finale). Per chi lo conoscesse, è il gioco che si basa sul principio matematico delle 27 carte suddivise in 3 pile e, senza entrare nello specifico per non contravvenire alle regole del forum, mi servirebbero spunti per forzare la settima carta di un mazzetto di, appunto, 27 carte.

Posto che potrei tranquillamente e con svariati metodi far avvenire la forzatura, e quindi la magia, tra le mie mani (e ciò non minerebbe la validità del gioco), vorrei che sia proprio lo spettatore a scorrere le carte, fermandosi alla settima, il che sarebbe ovviamente ancora più d'impatto come tutti i giochi che avvengono senza che il mago tocchi le carte.

Insomma sono curioso di sapere quali astuzie e attenzioni applichereste per far riuscire un gioco del genere! Ovviamente, non mi sto riferendo unicamente all'ipotesi in cui lo spettatore scorra le carte e si fermi proprio alla settima o alla sesta :D in quel caso non ci sarebbero problemi! Sto cercando di costruire un metodo per far aumentare al massimo le possibilità che lo spettatore si fermi alla settima o alla sesta, ma che al tempo stesso mi dia un "piano b" qualora ciò non avvenga (nella grande maggioranza dei casi).

Situazione: lo spettatore ha un mazzetto di 27 carte in mano e alla settima posizione si trova la sua carta.

Indicazione del mago: "Ora ti chiedo di scorrere una alla volta e molto... molto lentamente le carte che hai in mano, poggiandole sul tavolo di dorso. Quindi sentiti libero di fermarti quando vuoi".

Risultato auspicabile: Il fatto di chiedere che le carte vengano girate molto lentamente dovrebbe far sì che lo spettatore si fermi in una carta compresa tra la quarta e la nona/decima (ovviamente non è una scienza esatta) ma psicologicamente dovrebbe funzionare, difficile che molto lentamente arrivi a scorrere fino alla 15esima o ancora più su. Lo stesso dovrebbe valere per le primissime carte, difficile si fermi alla seconda. Inoltre, il fatto di scorrerle lentamente mi darà la possibilità di contarle mentalmente e di sapere esattamente dove si trovi la settima.

A questo punto però, al momento, mi fermo perché sono "coperto" unicamente su 5 possibilità:
- scarta sul tavolo 7 carte: perfetto! Quella è la sua carta, di meglio non potrei chiedere
- scarta sul tavolo 6 carte: ottimo! La prossima carta che giri sarà la tua carta!
- scarta sul tavolo 5 carte: discreto! Prendo io il mazzetto nelle mani e con una doppia presa giro la settima carta!
- scarta sul tavolo 4 carte: ingombrante! Prendo io il mazzetto nelle mani e con una tripla presa giro la settima carta!
- scarta sul tavolo 3 carte: carino! Faccio finta di andare a contare per la prima volta le carte sul tavolo e: "hai scelto il numero 3, scartando esattamente 3 carte. Bene, ciò significa che tra 3 carte ci sarà la tua". Scarta 3 carte, e in cima al mazzetto c'è la sua. Un po' arrabattato ma il risultato lo porto a casa.

E qui mi fermo. Consigli? Il manipolare il mazzo in qualsiasi modo vorrei che fosse proprio l'extrema ratio. Credo che questi 5 casi, pur essendo pochi su 27, in termini probabilistici dovrebbero coprirmi più o meno per il 40% dei casi concreti. Non male, ma comunque mi serve un piano b.

Ogni suggerimento è ben accetto, grazie! :)

Riccardo

doriman
Messaggi: 296
Iscritto il: 26/09/2013, 8:00
Località: Torino, mirafiori sud

27/05/2019, 12:44

La forzatura 5-10 è adatta al tuo obiettivo?
Altrimenti puoi usare il nome dello spettatore (se di 6 o 7 lettere, abbastanza consueto), una parola magica, l'ora del giorno, il giorno della settimana, il nome del mese, ...
Altre possibilità il tiro di due dadi, ti fai dire un numero da uno spettatore, ...
Visto che ci sono 27 carte puoi usare anche metodi tradizionali come il classic force, riffle force, sliding force, ...
Un altro modo, che uso abbastanza di frequente, è quello di prendere i 4 sette (in questo caso) e metterli sul tavolo in bella vista a faccia in basso. Quando arriva il momento della forzatura faccio scegliere un sette qualsiasi stressando la libera scelta. Puoi prendere i sette dicendo che è una tua previsione, usando un qualsiasi "spectator cuts the aces" o una forzatura tradizionale.
Il metodo che userei io consisterebbe nel forzare un 7 (con la deep force) lasciandolo coperto e in bella vista, eseguire il gioco delle 27 carte e usare il 7 forzato per la rivelazione finale.
So ideare torture in grado di far piangere anche il Diavolo

Avatar utente
Finzioni
Messaggi: 37
Iscritto il: 11/12/2018, 12:23
Località: Roma

27/05/2019, 13:36

doriman ha scritto:
27/05/2019, 12:44
La forzatura 5-10 è adatta al tuo obiettivo?
Altrimenti puoi usare il nome dello spettatore (se di 6 o 7 lettere, abbastanza consueto), una parola magica, l'ora del giorno, il giorno della settimana, il nome del mese, ...
Altre possibilità il tiro di due dadi, ti fai dire un numero da uno spettatore, ...
Visto che ci sono 27 carte puoi usare anche metodi tradizionali come il classic force, riffle force, sliding force, ...
Un altro modo, che uso abbastanza di frequente, è quello di prendere i 4 sette (in questo caso) e metterli sul tavolo in bella vista a faccia in basso. Quando arriva il momento della forzatura faccio scegliere un sette qualsiasi stressando la libera scelta. Puoi prendere i sette dicendo che è una tua previsione, usando un qualsiasi "spectator cuts the aces" o una forzatura tradizionale.
Ciao! Ti ringrazio perché mi hai dato alcuni spunti molto interessanti, innanzitutto il nome dello spettatore :lol: che nel caso sia di 6 o 7 lettere potrei utilizzare tranquillamente. Non ha la stessa "potenza" del far scorrere le carte direttamente allo spettatore facendolo fermare nel punto che vuole, ma è comunque ok.

Altra idea carina che mi è venuta in mente dal tuo messaggio è quella di rimuovere una carta predizione prima che il gioco cominci e metterla in bella vista ma coperta, per tutta la durata del gioco (ovviamente sarà un 7). Ancora meglio, fare pescare la predizione direttamente dallo spettatore forzandola dal mazzo di 52 carte, quindi prima che il gioco inizi e che vengano selezionate solo le 27 carte che andranno ad essere utilizzate.

Per quanto riguarda i dadi o un numero casuale, non fanno al caso mio visto che andrei semplicemente a sostituire un elemento casuale e probabilistico (lo spettatore sceglie quando fermarsi) con un altro elemento casuale e probabilistico. Mentre a me serve un "metodo" che mi permetta, qualsiasi sia il risultato (ossia qualsiasi sia il numero di carte a cui lo spettatore sceglie di fermarsi), di essere ricondotto alla settima carta.

In alternativa, ci sono i 2 spunti che mi hai dato, che non sono proprio la stessa cosa visto che delegano il ritrovamento della carta ad un elemento "esterno" dalla volontà dello spettatore, ma che comunque sono molto validi!

AlexB
Messaggi: 23
Iscritto il: 04/05/2019, 12:34

27/05/2019, 16:42

Ciao, visto che si è parlato di dadi e ti serve il numero 7, se fai lanciare quattro dadi fino ad avere quattro numeri diversi la somma di due farà sicuramente 7! Il fatto che fai rilanciare i dadi che escono uguali ad altri è giustificabile con il discorso che per rendere più casuale il gioco si useranno 4 numeri diversi (o semplicemente dicendo che servono 4 numeri diversi e si useranno i dadi), ovviamente devi trovare una giustificazione per sommare quei due (scelta del mago?) e/o utilizzare gli altri due per qualcos'altro all'interno del gioco.
Io l'ho imparato in un gioco di Aldo Colombini!

Avatar utente
Finzioni
Messaggi: 37
Iscritto il: 11/12/2018, 12:23
Località: Roma

27/05/2019, 21:15

AlexB ha scritto:
27/05/2019, 16:42
Ciao, visto che si è parlato di dadi e ti serve il numero 7, se fai lanciare quattro dadi fino ad avere quattro numeri diversi la somma di due farà sicuramente 7! Il fatto che fai rilanciare i dadi che escono uguali ad altri è giustificabile con il discorso che per rendere più casuale il gioco si useranno 4 numeri diversi (o semplicemente dicendo che servono 4 numeri diversi e si useranno i dadi), ovviamente devi trovare una giustificazione per sommare quei due (scelta del mago?) e/o utilizzare gli altri due per qualcos'altro all'interno del gioco.
Io l'ho imparato in un gioco di Aldo Colombini!
Ah ok! Grazie per la delucidazione, questa cosa mi sfuggiva :) Interessante ma non credo faccia al caso mio in questa situazione, passare dal voler rendere la cosa il più naturale possibile a questo meccanismo sarebbe un po' troppo, credo!

ChanMagic
Messaggi: 110
Iscritto il: 27/11/2017, 14:56

13/06/2019, 13:42

Io ti posso proporre un idea alternativa.
Scusate se non conosco il nome della tecnica, ma comunque sia metti la "carta speciale" in 6 posizione rispetto alla carta che tu vuoi che scelga, poi chiedi allo spettatore di taglia il mazzo e lui taglierà alla carta speciale e in automatico avrà la carta da te scelta.

Visto dallo spettatore la carta è completamente scelta a caso.
La carta speciale non è una carta corta, ma viene massaggiata se posso dire.. diciamo che è il principio che sta alla base del gioco del Plunger(ventosa) e non posso aggiungere altro.

Rispondi
  • Informazione
  • Chi c’è in linea

    Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti